Zuppa di minestra nera con fagioli cannellini e…pizza fritta di polenta!

Una via di mezzo tra un broccolo e un cavolo nero,ecco è così che definirei questa verdura!Comunemente 
chiamata “minestra nera”,viene anche usata per fare la classica minestra maritata,da noi campani così tanto apprezzata!!Ma questa volta,la ricetta è della mia mamma che ha origini casertane e spesso la prepara per la gioia di tutti!!Beh..vabbe’ quella che più gioisce son io,lo ammetto,ma vi assicuro che è apprezzata da tutti..anche dal papi,nonostante le sue papille gustative si scatenano solo con i dolci.
Accompagnata da una bella pizza fritta di polenta,costituisce sicuramente un pasto completo…ma che pasto ragazze mie.Qui è d’obbligo sedersi,fare un pò di meditazione e gustarsi il primo boccone ad occhi chiusi…Sospirare è permesso,ma senza esagerare…il marito potrebbe saltarvi addosso!!!

Mistero svelato!!!La minestra nera si chiama anche spigarello ed è un tipo di broccolo tipico della Campania!!Ecco una foto!

Per la zuppa di minestra:

5 bei fascetti di minestra nera (arzilla e frizzante)
500 g di fagioli cannellini lessi(mi raccomando preparati dalle vostre dolci manine)
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1 spicchio d’aglio tritato
1 peperoncino
i dadolata di tre fettine di lardo di ottima qualità
sale q.b
Per la pizza fritta di polenta 

500 g di farina di granoturco
1 litro e 500 ml di acqua
un goccino d’olio
sale e pepe q.b
Pulire la minestra,facendo attenzione a prendere solo le foglie più tenere e il cuore centrale chiamato”cimmolelle””.Lavare abbondantemente e cuocere in acqua bollente  salata ,per una decina di minuti!!Scolare e versare nella pentola con tutti gli altri ingredienti.Non c’è bisogno di preparare alcun soffritto.Salare e cuocere una mezz’oretta,per far si che tutti ingredienti imparino a conoscersi!!
Intanto preparare  una polenta abbastanza sostenuta.Appena pronta versarla in una padella con olio caldo.Non girarla fino a quando non si sarà formata una crosticina.
Servitela insieme alla zuppa.Sostituisce un pò il pane..perciò un bel cucchiaio di minestra e un “vivace”tocchetto di pizza fritta!!
Per una presentazione più carina,ho pensato di servirla in piccoli tegamini.
Un abbraccio forte a tutte voi e……..BUON APPETITO!!

Con questa ricetta partecipo al nuovissimo contest di Imma del blog   Dolci a go go   che in collaborazione con l’azienda  Le Creuset ,ci da la possibilità di partecipare con ricette presentetate in cocotte!

 

Comments

  1. Leave a Reply

    zory
    5 novembre 2016

    ho comprato per la prima volta questa verdura, e cercando in rete come prepararla ho trovato questa tua ricetta. vedo che sono passati 5 anni mezzo da quando l’hai pubblicata chissa’ se dopo tutto questo tempo mi risponderai…non ho capito bene se si aggiunge anche l’acqua di cottora, o si scolano e si mettono asciutti insieme al lardo (io pancetta), fagioli, peperoncino, aglio, olio???perchè x cuocerlo ancora 30 minuti penso che l’acqua ci voglia…?grazie infinite se mi risponderai!

    • Leave a Reply

      damiana
      5 novembre 2016

      Puoi aggiungere un po’di acqua,ma giusto un po’,vedrai,con coperchio e fuoco basso,riuscirai…alla fine trenta minuti sono approssimativi.Spero di esserti stata d’aiuto e che soprattutto ti piaccia?

  2. Leave a Reply

    Maziasab
    27 maggio 2014

    Ciao! approdando su questa pagina ho scoperto che ho pulita la verdura in modo sbagliato! credendo fosse come la cima di rapa, ho pulito le cimette e le foglie, ma con un po' di gambo. morale, erano mezz'ora in padella ma ancora erano tostarelli. poi li ho ri-scelti una volta cotti.

    dall'odore mi aspettavo un gusto più intenso, invece sono delicati!
    aglio, olio, peperoncinio…. buona!
    magari riprovo, ma non garantisco! 😉 preferisco la bietolina!!

    ciao

  3. Leave a Reply

    clamilla
    1 febbraio 2011

    Ciao,
    Con Blunotte Live abbiamo organizzato una raccolta per far rivivere la tradizione carnevalesca tutta marchigiana che vede gruppi di bambini in mascher bussare alle porte salutando i padroni di casa con la frase " Ha fatto l'uovo la gallina per la bella mascherina?"
    Ci piacerebbe se partecipassi con una tua ricetta, ci servono delle merende monoporzione da mettere nel paniere delle mscherine.
    Ti va? se ti va ti aspettiamo!
    http://forum.giallozafferano.it/ha-fatto-luovo-la-gallina-per-la-bella-mascherina/
    Martina

  4. Leave a Reply

    Olga
    1 febbraio 2011

    Mamma mia che bel piatto!!
    mi è venuta l'acquolina in bocca solo a guardarlo!!!
    complimenti!!!
    se ti va passa a trovarmi!!
    un saluto
    Olga

  5. Leave a Reply

    Cincy
    1 febbraio 2011

    che bella ricetta .. con lapolenta poi, io l'adoro!!! complimenti!!!

  6. Leave a Reply

    Elisabetta
    1 febbraio 2011

    ciao,sole mio^;^ buona giornata!!c'u ppigliamm nu bellu cafe'??io macchiato,tu??come stai,cara?passato il freddo??qui,tanta umidita',come si conviene ad un paese,che dista pocho dal mare..c'amma fa..c'a tnimm^;*
    juaglio', quelle bruschette mi hanno dato non pochi pensieri..a me sti contest,sfide,raccolte,mi mettono ansia….come vedi,non partecipo mai..quann ajja cucina' devo stare tranquilla,se no'…pens semp la'…..e mi stresso solo col pensiero..eh..io so accussi'…eehehhe ma era da tanto che le mie amiche di quel forum,m'invitavano..sembrava brutto…beh..fammn i'..teng c fa'..pure tu,scommmetto..ehehhe nu vas cavr,comm o sol,c'a sta ascenn ca'…ciacio'…ah…ma o sole mio si tuuu!!allora,oggi, ti tengo vicino,che bellezza,ia'!!!!^;^

  7. Leave a Reply

    Luca and Sabrina
    1 febbraio 2011

    Damiana, non avevamo mai sentito parlare della minestra nera, o spigarello, ma ci informiamo subito, caso mai si potesse trovare anche dalle nostre parti. Vorremmo davvero prepararla, anche perchè come l'hai servita, ovvero insieme alla pizza fritta di polenta, hai ragione che c'è da sospirare…e qui confessiamo che ci hai fatto anche sorridere, sei una forza!
    Baciotti e buonissima settimana
    Sabrina&Luca

  8. Leave a Reply

    Nel cuore dei sapori
    31 gennaio 2011

    Non si smette mai di imparare, non conoscevo il nome di questa verdura,complimenti cara,un bel piatto ricco!Buon inizio di settimana 🙂

  9. Leave a Reply

    Fimère
    31 gennaio 2011

    bonne chance pour le concours une recette extra bravo
    bonne soirée

  10. Leave a Reply

    Raffaella
    31 gennaio 2011

    Ciao cara! Hai fatto un piatto meraviglioso!Complimenti!
    Un bacio
    Raffa

  11. Leave a Reply

    noara
    30 gennaio 2011

    adoro questa minestra i miei figli l'adorano!ho imparato a farla con mia nonna ed è obbligatoria la polenta fritta!!!!!che acqualina la vorrei per cena!!!!mi ero persa questo fantastico blog!complimenti!

  12. Leave a Reply

    Giulia dans le noir
    30 gennaio 2011

    Ciao Damiana… Come stai?
    Non conoscevo la minestra nera, sembra una verdura ben interessante… pensi si possa trovare fuori dalla Campania?
    La tua minestra e la tua "pizza fritta" sono meravigliose e allettanti anche alle 17 del pomeriggio 🙂
    Un abbraccio e buona domenica

    Giulia

  13. Leave a Reply

    Natalia
    30 gennaio 2011

    Ciao cara, grazie per essere passata, così ho potuto scoprire il tuo blog davvero molto appetitoso.
    Mi sono iscritta, così ci sentiremo spesso.
    Buona domenica e alla prossima.

  14. Leave a Reply

    giulia pignatelli
    30 gennaio 2011

    Bellissima minestra Damiana!!! Ma lo sai che i tuoi piatti mi piacciono tutti!!! Soprattutto questa polenta fritta… mi stuzzica non poco!
    Buona domenica!!

  15. Leave a Reply

    viola
    29 gennaio 2011

    Che piatto! Ucciderei per averne una porzione. Non l'ho mai assaggiato, nemmeno la minestra maritata che ho visto da Imma poco tempo fa e mi sono ripromessa di fare presto!
    Ma è proprio il genere di piatti che adoro!
    Una delizia!
    Un bacione carissima e buon w.e

  16. Leave a Reply

    Alda e Mariella
    29 gennaio 2011

    Noi la conosciamo bene la minestra nera e ci piace molto! Brava Damiana,i tuoi piatti sono buonissimi! Buona domenica da Alda e Mariella

  17. Leave a Reply

    Giusy
    28 gennaio 2011

    Questa non è mica la solita minestra!!!
    E' una bomba, ma che bomba!!!!
    Deliziosa e sfiziosa!!
    Buona giornata !!

  18. Leave a Reply

    gabri
    28 gennaio 2011

    Questa zuppa ha un aspetto delizioso con la polenta fritta deve essere una leccornia!
    Ma sai che neanch'io non ho mai visto questa verdura, deve essere molto gustosa dall'aspetto!
    un grosso bacio mia cara a presto

  19. Leave a Reply

    ( parentesiculinaria )
    27 gennaio 2011

    Ho imparato una cosa in più.
    Questo cavolo campano mi è del tutto nuovo. E mi fa perfino strano leggere che ci sia come piatto tipico una minestra, con polenta pergiunta!
    E vabbè… ma giustamente mica vi nutrirete solo di pizza e sfogliatelle!! Che stereotipo…!!

  20. Leave a Reply

    Shade
    27 gennaio 2011

    che buone le verdure regionali!!!
    io mi sto facendo scorpacciate di sparacello: sono infatti in ferie dai miei per i loro cinquant'anni di matrimonio e questa delizia si trova solo al sud!!!
    il giorno che mi faccio un tour in Campania non manchero' di assaggiare questa verdura deliziosa!!!
    bacio
    Shade
    p.s.
    non ricordo se ero già passata a farti gli auguri di buon anno, nel caso te li rinnovo, altrimenti…buon anno anche se in ritardo!!!

  21. Leave a Reply

    Enza
    27 gennaio 2011

    Damia'..io li adoro…li faccio
    spesso coi bucatini spezzati e li
    chiamo da sempre e solo in
    dialetto "vrucculill"..ma mo' che
    ho visto sta' zuppa di tua mamma..
    i prossimi saranno si' fatti!!
    Bravissima e complimenti a mamma'!!
    tanti bacetti
    Enza

  22. Leave a Reply

    blunotte
    27 gennaio 2011

    Pizza fritta di polenta??? e che nbontà è mai questa?? mmmmmmmm bontà…

  23. Leave a Reply

    Ambra
    27 gennaio 2011

    Una zuppa verdurosa come piace a me e poi…le polentine fritte sono dav vero da svenimento!!!! Sei una vera interprete della tradizione campana tesò…ti mando un bacio biondona mia!!!(E tett…!!)

  24. Leave a Reply

    Tamtam
    27 gennaio 2011

    ADesso che ho visto la foto ho capito…pensa che ieri mattina al mercato (Roma) la mia verdumaia mi ha detto, guarda che vicino al cavolo nero ce n'è uno quasi uguale ma più liscio con le foglie meno riccie, non so come si chiama ma dicono essere buono….era quello della tua foto….

  25. Leave a Reply

    Letiziando
    27 gennaio 2011

    Cara mi hai fatto proprio sognare con questo ricco piatto che sprizza gusto e allegria da ogni spizzico ^_^

    In bocca al lupo per il contest

    Felice giornata

  26. Leave a Reply

    Fabiana
    27 gennaio 2011

    Tesorio mio il tuo è un dono divino… sei riuscita a rendere golosa e stuzzicante una minestra… e poi quel toppo magico dorato e croccante mi sta già facendo sbavare… ops dici che una signora non dovrebbe esprimersi così????..quando ce vo cevo!!!!un bacio grandissimo

  27. Leave a Reply

    Rossella
    27 gennaio 2011

    Ciao Damiana ! Non ho mai visto questo cavolo, mi piacerebbe proprio dare un'assaggiatina alla tua zuppa così ben guarnita !! Ciao carissima un abbraccione !!!

  28. Leave a Reply

    kemikonti
    27 gennaio 2011

    Ciao!
    Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti! Dopo il successo della precedente contro l’omofobia, decolla una nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne.
    Trovi tutte le info qui e qui. Vieni a leggere, grazie! Un saluto Kemi

  29. Leave a Reply

    ilcucchiaiodoro
    27 gennaio 2011

    Ciao Damiana sai che la preparo anche io allo stesso modo? Saranno le "radici…" certo che con la polenta fritta ci vuoi proprio prendere tutti con la gola!!!

    baci

  30. Leave a Reply

    Kiki
    27 gennaio 2011

    quel broccolo lo conosco e pure mangiato, mia nonna lo chiamava spigarello, esatto.lo preparava con i fagioli cannellini che poi
    metteva in padella con del pane casereccio, veniva tutto fritto, ma che buono! una vera bonta'! che acquolina anche la tua versione con la polenta: da leccarsi i baffi!!
    baci ::^_^::

  31. Leave a Reply

    Ely
    26 gennaio 2011

    Bionda del mio cuore che meravigliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa! splendido piatto da domenica come dici tu, quando magari non bisogna uscire ma si può stare sul divano tranquilli! che gioa per il papato e per la vista!!!! baci Ely

  32. Leave a Reply

    ornella
    26 gennaio 2011

    Non conosco questa verdura cara Damiana ma il risultato è meraviglioso!! Per la polenta sono espertissima!! E' bellissimo conoscere tradizioni e prodotti tipici di altre regioni, grazie! Tanti baci

  33. Leave a Reply

    Solema
    26 gennaio 2011

    Ho sentito spesso nominare la minestra maritata, ma questa verdura, non l'avevo vista da nessuna parte!!!
    A quest'ora e con questa umidità fa venire voglia di affondare il cucchiaio!!!

  34. Leave a Reply

    Scarlett:
    26 gennaio 2011

    Grazieeeeeeee!!!baci so che rompo ma e' sempre bello conoscere cose nuove..

  35. Leave a Reply

    Lory B.
    26 gennaio 2011

    Ma che efficienza!!!!!!!!!
    Così, su due piedi anche la foto della verdurina, a noi sconosciuta!!!!!
    Ci toccherà venire tutti a cena da te!!!!!!!!!
    Prepara che arriviamo!!!!!!!!

  36. Leave a Reply

    Simo
    26 gennaio 2011

    Tesò…che mega piatto, saporito, corposo e sostanzioso…io ci andrei a nozze!
    Un abbraccio e buona serata

  37. Leave a Reply

    Le pellegrine Artusi
    26 gennaio 2011

    Non conosco questa verdura, ma le foto mi fanno una gola tremenda! Poi l'accompagnamento di polenta ci sta una favola! Famissima!!!! Bacioni

  38. Leave a Reply

    Lory B.
    26 gennaio 2011

    Qui, c'è sempre da imparare!!!!!!
    Mi godo le tue magnifiche fotografie e sospiro, tanto mio marito è a lavoro!!!!!!!!!!
    Un bacione!!!!!!!!!!!!!

  39. Leave a Reply

    Tery
    26 gennaio 2011

    Non avevo mai sentito parlare di questa minestra nera!
    Cercherò perchè mi ispira proprio tanto!!!

  40. Leave a Reply

    Cranberry
    26 gennaio 2011

    Eccomi:D
    Alur, girovagando ( noi la chiamavamo semplicemente il cavolo della zupa col pane :P) ho trovato il nome:
    prova a mettere su google immagini "cavolo nero a penna", vedrai le figure che escono…io mi riferivo a quella verdure lì.
    vedi se è proprio quella della tua minestra. 😀

  41. Leave a Reply

    dolcideliziedicasa
    26 gennaio 2011

    Ma davvero nessuno la conosce??Qui ci vuole una campana a soccorrermi!!Ragazzi vi prometto che appena la ricompro faccio delle foto e ve la mostro!!Scusate se non ci ho pensato prima!!
    Grazie e scusate di nuovo<!!

  42. Leave a Reply

    stefy
    26 gennaio 2011

    E brava la nostra Damiana….è uscita una nuova raccolta e hai trovato la ricetta giusta!!!!Grazie della segnalazione….un bacio stefy

  43. Leave a Reply

    dario
    26 gennaio 2011

    la verdura "minestra" non l'avevo mai sentita, ma solo a vedere le foto mi è venuta na' voglia di provarla!!!!!
    bravissima, ottimo anche l'abbbinamento con la pizza di polenta fritta!!!

    ciaoooo

  44. Leave a Reply

    Tamtam
    26 gennaio 2011

    ma che è questa minestra? io pensavo che tu parlassi di una minestra nera che avevi fatto, poi ho capito che si trattava di verdura…io di verdure nere conosco solo il cavolo, altre no…..però a vederla scalda il cuore tanto deve essere buona….

  45. Leave a Reply

    marifra79
    26 gennaio 2011

    Non è giusto!!! Lo voglio pure io il cavolo nero e così posso poi fare la tua zuppa!!! Dev'essere di un buono!!
    Un abbraccio carissima!

  46. Leave a Reply

    Scarlett:
    26 gennaio 2011

    mi unisco al coro che non conoscevo manco io questa verdura pero' e' cosi' bella questa zuppetta che mi metto subito alla ricerca..magari si trova sotto qualche altro nome dalle mie parti..bacioni bella !!
    PS.perche' non facevi la foto prima di cuocerla??magari avevo un idea piu' chiara…

  47. Leave a Reply

    Federica
    26 gennaio 2011

    ma sai che non conoscevo questa verdura? l'abbinamento poi con polenta è davvero squisito!!!!!un abbraccio!

  48. Leave a Reply

    Federica
    26 gennaio 2011

    E dire che pensavo di conoscerne di verdure ma questa non l'avevo mai sentita. Mi sa che qui dovrei ripiegare sulle cimette di cavolo nero il che non mi dispiacerebbe affatto se non avessi una curiosità becca adesso di assaggiare la minestra nera!!!
    E che chicca goduriosa l'abbinamento con la pizza di polenta. Mi hai fatto ripensare a quella che faceva la nonna nel testo sulla brace del camino … bbbbbona :D! Sbaciuzz tesorillo, in bocca al lupissimo ^__^

    P.S. a maggio non succede niente! Almeno per ora non c'è niente in programma. Era una "licenza poetica" per la rima :)))))

  49. Leave a Reply

    Elisabetta
    26 gennaio 2011

    wow!!! Damia',e che delizia è mai questa??il broccolo qua si trova,ma il cavolo nero,non l'ho mai visto…vabbuo',cca' dobbiamo fare per forza la scarpetta :))una zuppa del genere,merita una bella fettazza di pane casereccio!!ah…je è vero..ci sta la polenta….mhhh…non m riscer niente,juaglio',io preferisc u ppane…ehehehe
    complimenti,sole mio,si na cuoca cu i ffiocch!!!!!!!n'abbraccio e nu vas cavr cavr,cussi'sient men fridd!!^;*

  50. Leave a Reply

    Cranberry
    26 gennaio 2011

    Non sapevo si chiamasse così questa verdura!
    E' quela che usava la mamma per fare la minestra con i fagioli e il pane sotto!
    Mamma mia che ricordo…buonissima.
    Anche la versione con la polenta…è…in questo periodo ci sta una favola!
    In bocca al lupo per il contest 😀

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA "Crespelle" con lo stoccafisso