Ziti e …..ricordi!

 “” Dai bisogna spezzare gli ziti””!!E’ quasi ora di calare la pasta..mi raccomando i dolci mettili in salone””!!Ma io non aspettavo mai la fine del pranzo,curiosa e golosa come sono,impiegavo un buon quarto d’ora per raggiungere il salone!!Ehmm,ci voleva un pochino per fare un buchetto da dove sbirciare quale pasticcino avesse preso il mio papà e devo confessare che qualche volta, tornavo in cucina con la bocca tutta inzuccherata!!!Già allora non conoscevo la resistenza!!La mamma mi guardava rassegnata ed iniziava a spezzare questi ziti.Erano duri e a me quasi facevano male le manine,ma cercavo di farli sempre più corti della mia mamma, i suoi mi sembravano  lunghissimi!!
La domenica,in cucina,mi toccava “rompere”la pasta..un lavoro che mi piaceva,soprattutto quando nello spezzarla,piccoli pezzettini volavano da tutte le parti,ma io li raccoglievo perchè nel bel ragù erano la parte che preferivo.Li lasciavo per ultimo nel piatto,l’ultimo boccone deve essere sempre il più goloso..no??
Ed ora che le mani sono più grandi,più forti,non ho avuto nessuna voglia di spezzare gli ziti e li ho lasciati interi in questo splendido sformato!!!Semplice,veloce…ma tanto saporito!
Ingredienti:
500 g. di ziti
750 ml di passata di pomodoro
2 spicchi d’aglio
500 g. di provola affummicata
150 g.di parmigiano grattuggiato
basilico in abbondanza
olio evo q.b
Far soffriggere l’aglio nell’olio.Quando è dorato aggiungere la passata,salare e far andare a fuoco vivace una decina di minuti..Aggiungere un pò di basilico.Oliare uno stampo da plum cake,cospargerlo di pangrattato.Disporre gli ziti crudi ,lasciando almeno un centimetro tra uno zito e l’altro!!Ricordate che oltre ad allargarsi si allungano anche,quindi scegliete uno stampo in cui stiano belli comodi.Ricoprite di sugo,parmigiano,provola e basilico.Continuate così fino ad un pò più della metà dello stampo.Terminate con abbondante sugo,parmigiano e basilico.Infornate pe mezz’oretta a 180°.Una volta sfornato lasciatelo riposare almeno una decina di minuti!!Sformatelo su un bel piatto da portata,tagliate a fette e servite.
La pasta va messa a crudo,quindi tenetevi abbondanti col sugo e lasciate coperto e ben sigillato con una stagnola, i primi venti minuti di cottura.
Con questa ricetta   partecipo allo splendido contest di Meggy     Il sapore dei ricordi.
Buon fine settimana a tutte e un Halloween spaventosamente divertente!!
Non è che lunedì vi ritrovo tutte un pò streghette??

Comments

  1. Leave a Reply

    Betty
    2 novembre 2010

    era la pasta preferita da mio nonno e io la odiavo perchè mettevano sempre a me a spezzare gli ziti…
    ora invece l'apprezzo e mi piace molto soprattutto la parte finale 😛
    che golose che siamo ihihihih
    ottimo lo sformato, bravissima, baci.

  2. Leave a Reply

    Nel cuore dei sapori
    2 novembre 2010

    E come mai?ne hai spezzati così tanti da piccina che ti è venuta la noia di farlo ora? eh eh! ti svelo un segreto,anche io da piccola sbirciavo nel vassoio dolci e se devo essere sincera sono tentata di farlo anche ora! Squisita ricetta cara,buona giornata!

  3. Leave a Reply

    ( parentesiculinaria )
    2 novembre 2010

    Avallo la tesi della pasta non spezzata!! Mi mette sempre un po' di tristezza vedere rompere spaghetti e simili! Certo… gli ziti sono ingestibili e schizzettanti, ma sai che bello!
    Tesora… un po' per i ricordi, un po' per la gustosità del piatto… io mi imbuco a casa tua! 😀

  4. Leave a Reply

    Claudia
    2 novembre 2010

    Buonissima la tua pasta al forno.. ed hai fatto bene a lasciarli così.. ma chi te lo fa fare a spezzarli..!!! Bacioni e buona giornata .-)

  5. Leave a Reply

    piccoLINA
    2 novembre 2010

    Damianina bella, che meraviglia questa pasta, ma soprattutto il tuo racconto! 🙂
    E' bellissimo avere la possibilita' di conoscersi man mano grazie a questi contest!
    Gioia, ho lanciato un giochino nella mia cucina, mi farebbe piacerissimo se partecipassi!!! Ti aspetto!
    Un abbraccio grande!
    Paola

  6. Leave a Reply

    mariacristina
    2 novembre 2010

    Bellissimo questo post, e bellissima la pasta, quindi la metti nel forno cruda e si cuoce col sugo, da provare
    subito, sento un profumino! Un abbraccio.

  7. Leave a Reply

    Fabiana
    2 novembre 2010

    Uffi.. ma quanto ci ho messo questa volta a passare.. e si che io vorrei essere sempre la primissima del tuo elenco di commenti!!!! ma Dami bella che meraviglia hai preparato!!! quegli ziti belli in fila.. stanno sull’attenti davanti al ragù delizioso che li circonda.. ma lo sai che la psta al forno con tanto di ragù e melanzane fritte era un must delle mie domeniche dai nonni… ???? mi fa anche tanto piacere che la tua nuova immagine del blog sia legata al mio contest… mi sento li vicino a te.. un bacio tesoruccio…

  8. Leave a Reply

    enza
    2 novembre 2010

    Ciao Damia',…..che ricordi…
    "i ziti da spezzare"…un classico
    della domenica…quante volte mi
    graffiavo nel tagliarli…e come Te
    cercavo sempre di farli piccoli e
    una volta cotti cercavo quei pezzettini che restavano sotto nel
    piatto….altri tempi!!
    Complimenti per questa "meraviglia"..
    e GRAZIE!!
    un bacione
    Enza

  9. Leave a Reply

    Antonella-Vera55
    1 novembre 2010

    Bellissimo il tuo racconto e strepitosa anche la ricetta,veramente originale,piena di colori e sapori …non avrei mai pensato di utilizzare gli ziti così…bravissima !!!felice settimana e un abbraccio

  10. Leave a Reply

    Lory B.
    1 novembre 2010

    Ciao tesoro grande!!!!!
    Questa ricetta è meravigliosa!!!
    Tante volte mi sono chiesta…. ma quale sarà la ricetta ideale per questo formato di pasta???
    Ecco la risposta!!!!
    Un bacione enorme!!!!!

  11. Leave a Reply

    Shade
    1 novembre 2010

    belli i ricordi di famiglia! e buonissimi i tuoi ziti, interi o spezzettati, a me piacciono in entrambi i modi!!!

  12. Leave a Reply

    lucy
    1 novembre 2010

    cara mi è piaciuto moltissimo questo tuo post, i ricordi di vecchi gesti tramandati di famiglia.subito la mia mente è corsa a altri gesti fatti da me con la nonna.complimenti i post così sono veramente belli da leggere perchè emozionano

  13. Leave a Reply

    dolci a ...gogo!!!
    1 novembre 2010

    deliziosi preparati cosi tesoro mio è ancora piu buono con gli ziti interi….che fameeeeeeeeeeeeeee Dami!!bacioni imma

  14. Leave a Reply

    RicetteAmoreFantasia
    31 ottobre 2010

    Damy che bella questa pasta, i ziti sono una pasta speciale, solo i napoletani sanno cosa voglia dire o zite co' raù….eh ma spezzati sono il massimo, anche se devo dire che questa versione mi ha fatto venire l'acquolina. Bravissima come sempre.

    Ps. ache io sono un pò annoiata, non sono uscita e sono qui sul letto con il portatile sulle gambe, e non ti dico dove sento dolore….mmm haja!

  15. Leave a Reply

    stefy
    31 ottobre 2010

    …ma quanto è bella questa pasta???? E quanto devono essere buoni da mangiare….ma sei sicura che non è troppa per te??? Io posso offrirmi volontaria per aiutarti a finirla……baci

  16. Leave a Reply

    Milena
    31 ottobre 2010

    Anch'io li preferisco interi gratinati al forno …
    E' una forma di rivalsa, forse ma li trovo più buoni 😀

  17. Leave a Reply

    Puffin
    31 ottobre 2010

    Che gusotso questo piatto di ziti!! Molto bello ed emozionante il racconto…bacioni e buon Halloween, la scopa è pronta per stanotte ^_-

  18. Leave a Reply

    Ale only kitchen
    30 ottobre 2010

    Piatto gustoso e pieno di emozioni! Ci sono momenti che si stampano nella nostra mente e nel nostro cuore e ci rimangono per tutta la vita…
    Un bacione

  19. Leave a Reply

    manuela e silvia
    30 ottobre 2010

    Ciao! Questa pasta sa tutto di casalingo e che scalda il cuore! Ci piace proprio, un piatto perfetto per le riunioni di famiglia…se poi è cosi tricco di ricordi..
    baci baci

  20. Leave a Reply

    terry982
    30 ottobre 2010

    un ricordo che ci ha scaldato il cuore. Damiana questa ricetta nella sua semplicità è buonissima e ricorda molto quella di casa mia. grazie.
    Terry

  21. Leave a Reply

    Scarlett:
    30 ottobre 2010

    E' un formato di pasta che non uso mai ,ma mi ricorda una canzone della Laurito che diceva: son gli ziti con il ragu'…ora capisco che mi son persa…son di un goduriosoooooo..brava Damy e felice week end ciao

  22. Leave a Reply

    Le pellegrine Artusi
    30 ottobre 2010

    Un piatto davvero gustoso e saporito, è bello scoprire i piatti famigliari di ognuna di noi, ci aiuta conoscerci meglio! Bacioni

  23. Leave a Reply

    Elisabetta
    30 ottobre 2010

    eh…si^;^ questa è la pasta dei ricordi,davvero!piaceva tanto anche il mio papa'…mi sa che da piccole,eravamo 2 ladruncole di bonta'….anch'io,quando non mi vedeva nessuno,trafficavo in cucina,con le mani dappertutto…ehehe questo pasticcio,è una meraviglia,Damia',mamma mia,che bonta'!!stasera i bimbetti,dietro la tua porta,chiederanno:"pasticcio o scherzetto?"non resisteranno al profumo degli zitoni…sicuro!!!!!
    buon ponte,zuccare'e nu vas r'u mio..a pizzichillo!!!^;^

  24. Leave a Reply

    chamki
    30 ottobre 2010

    Un compitino sempre dei bimbi quello di spezzare la pasta, mi ricordo gli spaghetti spezzati che mia mamma usava per le lenticchie, gli ziti credo che fossero rari ma fatti cosi belli lunghi nella loro forma originale fanno un bel figurone e dicono mangiami mangiami . .. ma c'e' qualcuno che diventa strega stanotte? non vale molto credimi una strega per una notte, io in ogni caso me ne sto chiusa in casa! Bacioni, e mi raccomando fai la brava, non spaventare i bambini, me compresa!

  25. Leave a Reply

    Federica
    29 ottobre 2010

    Spesso si dice che la pasta è pasta, è tutta uguale e invece no. Gli ziti sono uno dei formati più simpatici e gustosi che esistano. Da piccina ci litigavo sempre nel piatto, non riuscivo a pizzicarli con la forchetta e puntualmente mi imbrattavo di pomodoro per ogni dove. Ma li ho sempre adorati anche per questo. Lo sformato è semplicemente DI VI NO. E tu un tesoro ^__^ Un bacione stelluzza, buon week end. TVB

  26. Leave a Reply

    Ambra
    29 ottobre 2010

    I tuoi racconti mi toccano sempre il cuore!!! Come avrei voluto vedere il tuo musetto zuccheroso!!!Sei adorabile!!! Un bacio grande grande!!!PS Questo sformato è da capogiro!!!

  27. Leave a Reply

    marifra79
    29 ottobre 2010

    Oh carissima Damiana che dolce ricordo il tuo!Assomiglia un pò al mio a quando aiutavo mia madre a spezzettare gli spaghetti da mettere nel minestrone… e anche a me divertiva tanto!
    Un forte abbraccio e che tentazione il tuo primo!

  28. Leave a Reply

    viola
    29 ottobre 2010

    Un colpo di fulmine ecco cos'è stato per me questo piatto che proverò quanto prima, davvero stupendo sia nei sapori che nella presentazione. Grazie damiana, una ricetta davvero preziosa, sono sicura che sarà un successo.
    Un bacione e buon week end

  29. Leave a Reply

    Fabiola
    29 ottobre 2010

    che cosa buffa da noi i ziti sono i fidanzati…….bello leggere i tuoi ricordi, ciao.

  30. Leave a Reply

    Manuela
    29 ottobre 2010

    Ciao cara!!Corti, lunghi,spezzati o no…questa pasta è assolutamente strepitosa e il ricordo della tua mamma è dolcissimo, tienilo sempre con te!! Ti mando un bacione e ti auguro buon Halloween!!!

  31. Leave a Reply

    Kiki
    29 ottobre 2010

    Damiana nemmeno io avevo sempre tanta voglia di spezzare quei ziti! 🙂
    Mi hai dato una bellissima idea!!! Interi non li ho mai cucinati in forno. In casa mi ritrovo mezzo pacco di candele lunghe n.127 aperto non so da quando tempo, sono ancora li' perche' non ho voglia… ahahahha di spezzarle!!!
    Potrei provare a cuocerle come hai fatto tu, magari le spezzo solo a meta' perche' sono kilometriche e nel mio oven non entrano intere ahhahah
    Grazie Damiana, un bacione e buon fine settimana.

  32. Leave a Reply

    Rossella
    29 ottobre 2010

    Ciao Damiana ! Sento il profumo dei tuoi ziti !! sarò impazzita ' No, solo stanca e affamata ! Domani parto, ci ritroveremo tra un mese,stammi bene e un grosso bacio !!! ciao ciao !

  33. Leave a Reply

    pagnottella
    29 ottobre 2010

    Si Si anch'io aiutavo spesso a spezzare i ziti e gli spaghetti…mai stata cosi precisa nel farli tutti diversi! ^________^

    Questo piatto è nu babà! più dei pasticcini ^_*
    Bacioni mia adorata
    e buon fine settimana

  34. Leave a Reply

    Paola
    29 ottobre 2010

    Damiana, che bell'immagine che hai dato. Un ricordo dolcissimo, il tuo. E un primo piatto buonissimo.

    Buon weekend delle streghette 🙂

  35. Leave a Reply

    Simo
    29 ottobre 2010

    …che bella storia…
    E che pasta meravigliosa!!!!
    Un bacio tesò e buon fine settimana

  36. Leave a Reply

    Lucia
    29 ottobre 2010

    Quindi la pasta cuoce assorbendo il sugo? IncrediBBile(con due b)!!! Sei una maga, Damianina mia! Anzi, considerando il periodo, una streghetta… :-)Chissà che sapore eccezionale, questo sformato di ziti! Domenica lo provo, è troppo invitante! E poi devo vedere se a me la magia riesce 😀
    Bacioni con lo schiocco! TVB

  37. Leave a Reply

    dolcideliziedicasa
    29 ottobre 2010

    @ Mari grazie cara,un saludo anche a te!!
    @ Ely ehi bella bionda,un bacio anche a te!
    @ Meggy ci credo,guarda che io ancora lo faccio!!Un bacio stella!!
    @ Ornella un baciotto,ora ti vengo a trovare!!

  38. Leave a Reply

    ornella
    29 ottobre 2010

    Gustosissimi questi ziti! Tenero, dolce ed emozionante il ricordo che li accompagna! Un bacione carissima e buon Halloween anche a te

  39. Leave a Reply

    meggY
    29 ottobre 2010

    Dami tesoro grazie mille per questo tuo contributo!
    Mi hai fatto venire una bella acquolina pensando all'ultimo golosissimo boccone che tenevi sul fondo del piatto, che bontà!
    E abbiamo sicuramente in comune il fatto che pure io rubacchiavo qlc dalla scatola dei pasticcini alla domenica!
    🙂
    Un bacione e buon we

  40. Leave a Reply

    Ely
    29 ottobre 2010

    che spettacolo questa terrina e che belli i tuoi ricordi… mi pare di vederti che furtiva passi da una stanza all'altra….. baci bella bionda!

  41. Leave a Reply

    Mari
    29 ottobre 2010

    Esto es una delicia de pasta!! Me encanta la presentacion.

    Un saludo 😀

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA "Crespelle" con lo stoccafisso