Treccia di brioche con pere caramellate

 Quest’anno ti ho abbracciato tardi,più tardi del solito,ma non per colpa mia.Ci sono stati dei motivi validi a tenermi lontana da te,anche se continuavo a sognarti di notte e pure di giorno,anzi soprattutto di giorno,quando il cielo era così azzurro,così terso da creare contorni  netti e decisi su ogni cosa che sfiorava e l’aria così frizzante da farmi assaporare il momento in cui mi avresti accolta.Sei bello,come posso lasciarti?
Sei la mia passione,pure nei sogni sei sempre lì a fare da sfondo ai miei desideri.Ancora non ti ho detto addio e sono già triste;presto lo farò ma con la promessa di ritornare presto,sempre se tu vorrai accogliermi tra le tue dolci onde.
Sono  irrequieta e distratta,”mare amore mio” lasciami andare;ho un blog da seguire,delle amichette da strapazzare e tante faccende da fare!O ti lascio o….ti lascio,facciamoci le ultime carezze,scambiamoci gli ultimi baci pieni di promesse e percorriamo le nostre strade,la tua fatta di quiete e tempesta e la mia fatta di quiete e tempesta….

Treccia di brioche con pere caramellate

Ingredienti :
150 g. di lievito madre o 15g. di lievito di birra
500 g. di farina(metà 00 e metà manitoba)
200 g. di latte intero
1 uovo intero e 1 tuorlo
90 g. di burro morbido
90 g. di zucchero
1 cucchiaio di miele(io di acacia)
un pizzico di sale
1 bacca di vaniglia
Per la farcitura:
4 pere
mezzo bicchierino di grappa(io alle pere)
2 cucchiai di zucchero di canna
una noce di burro

La sera prima rinfreschiamo il nostro lievito madre.Al mattino ne preleviamo 150 g. e lo scioglieremo nel latte tiepido,in cui avremo aggiunto e sciolto metà dello zucchero e il miele.Se invece useremo il lievito di birra,faremo una biga,sciogliendo il lievito nel latte appena tiepido,sempre insieme allo zucchero e al miele e 100 g. della farina.Faremo lievitare fino al raddoppio..Nella planetaria o in una ciotola se impasteremo a mano,mescoliamo le uova col restante zucchero,uniremo poi la farina,il nostro lievito madre o la biga e sempre impastando aggiungeremo il burro morbido e a piccoli pezzi gradualmente,i semini della bacca di vaniglia ed il pizzico di sale.Continuiamo ad impastare fino ad incordare,ci vorranno almeno dieci minuti con la planetaria ed una buona mezz’ora a mano.L’impasto dovrà essere liscio,setoso e non dovrà essere più appiccicoso.Disponiamolo in una terrina,leggermente imburrata e copriamo con un canovaccio umido.Lasciamo lievitare fino al raddoppio.Ci vorranno almeno 4 o 5 ore,si sa che con il lievito madre i tempi di lievitazione sono molto più lunghi.Nell’attesa prepareremo le pere.
Sbucciamole e tagliamole a fettine non molto sottili.Caramelliamole in padella con la noce di burro e lo zucchero,in ultimo sfumiamo con la grappa.Dovranno cuocere brevemente e non disfarsi.Lasciamo raffreddare.
Prendiamo ora l’impasto ben lievitato e stendiamo un rettangolo con lo spessore di mezzo cm.Disponiamo le nostre pere per tutta l’area del rettangolo.arrotoliamo.Conserviamo il loro liquido di cottura,servirà poi per spennellare la briocheProcedere ora come per Treccia russa dandole però la forma a ciambella.Disporre in una tortiera foderata di carta forno e lasciare lievitare fino al raddoppio.Potrebbe volerci anche l’intera notte;in questo caso mettetela in frigo e tiratela fuori un paio d’ore prima di cuocere.Infornare a 170°per circa un’ora e venti,avendo cura di coprirla con stagnola,quando la superficie sarà dorata.Lasciare raffreddare un pochino nel forno spento,sfornarla e quando sarà tiepida sformarla sul piatto da portata e cospargere col caramello delle pere messo da parte.

Che dire di questa meraviglia?Vi dico solo che non sono riuscita a fare le foto dell’interno e questa volta non è dipeso dalla gola dei miei cari,ma dalla mia,che avida e impaziente,mi ha fatto sedere a tavola insieme alla mia brioche…poi mi sono persa completamente nella sua sofficità e dopo è stata dura prendere la macchinetta e immortalarla,avevo la pancia si soddisfatta,ma anche in tempesta..Era forse ancora troppo calda?
Vi abbraccio amiche mie,alla prossima!

Comments

  1. Leave a Reply

    Mimma Morana
    11 ottobre 2013

    spettacolare e goduriosa!!!! ti ho appena aggiunta al mio blogroll dei blog che mi piace leggere per essere sempre informata sulle tue prodezze!!! spero farai altrettanto così non potremo perderci di vista!! un abbraccio!!!

  2. Leave a Reply

    piccoLINA
    10 ottobre 2013

    a volte ritornano…. ci ho messo un po', ma sono qui!
    E quando vedo queste meraviglie mi chiedo come ho fatto a restare lontana tanto!!!!

    Damiana, che spettacolo questa treccia!
    Grande!

    Un abbraccio
    Paola

  3. Leave a Reply

    Paola
    9 ottobre 2013

    Un canto d'amore che faccio anche io al mare, anche se ti dirò, lo preferisco d'inverno, quando è in tempesta.. Moooolto più intimo 🙂 Che bella la brioche, che ha l'idea di essere così sofficiosa 🙂

  4. Leave a Reply

    Cinzia Ceccolin
    8 ottobre 2013

    Damiana passare da te è sempre un piacere e che delizia la tua torta!!! Soffice e golosissima!!! e già farei merenda 🙂 Grazie di cuore d essere passata, ti leggo sempre con piacere, ti mando un bacio enorme e ti auguro un buon pomeriggio, qui ahimè, uggioso… la tua torta ci starebbe proprio bene con una buona tazza di thé caldo 🙂

  5. Leave a Reply

    Ilenia Meoni
    8 ottobre 2013

    Cara Damiana Grazie!!! mi ha fatto tanto piacere che tu sia passata e lo abbia fatto con tanto calore!!! sono corsa subito da te anche se sono in ufficio e non dovrei 😛 …anche io era un po' che non passavo proprio perchè a volte diventa difficile avere il tempo per tutto ed alla fine tralasci proprio quelle cose che piacciono a te mamma, moglie, cuoca e tanto altro!!!! Grazie davvero !! Questa treccia di brioche è fantastica deve essere buonissima l'unica pecca è che se non la mangio da te io mi sa che non roverò mai il tempo di farla!!!! un super abbraccio carissima!!!

  6. Leave a Reply

    Nel cuore dei sapori
    5 ottobre 2013

    Ah ah, anche io a volte non riesco ad aspettare e mangio i dolci ancora caldi 😀 Fantastico dolce, e ancche se nn si vede l'interno, si intuisce benissimo la suo sofficità e golosita! complimenti cara!

  7. Leave a Reply

    monica zacchia
    5 ottobre 2013

    Damiù ma che fai ti perdi nella sofficità del dolce e non mi fai la foto interna? vabbè ti perdonio, E' difficile quest'anno lasciare andare l'estate anche il tuo dolce ha i colori del sole che meraviglia, tocca ricominciare a impastare e a lievitare. Con me ahi ricominciato subito a strapazzarmi vero?!?!? un bacio piccola Heidi mia, mony***

  8. Leave a Reply

    lucy
    2 ottobre 2013

    vedi lo dico sempre che c'è sempre da imparare!quanto riusciro' a fare queste meraviglie allora mi sentiro' completa!buonagiornata cara!

  9. Leave a Reply

    Le Ricette di Tina
    1 ottobre 2013

    Ohhhhhh siamo a Ottobre sarebbe pur ora di lasciarlo andare ti pare?Dai su non fare la biricchina e torna da noi che ti vogliamo taaaanto bene.Ma che bell'impasto sofficioso hai fatto vien voglia di stracciarne un pezzetto!!!Sempre bravissimaa!!

    Tesò ma non hai la possibilità di registrarsi alla Newsletter?

    Un abbraccione notteee

  10. Leave a Reply

    Lara Bianchini
    1 ottobre 2013

    le pere caramellate mi attirano moltissimo in questa preparazione, bravissima davvero cara

  11. Leave a Reply

    Meris
    1 ottobre 2013

    Che belle parole e poi che bella la foto, sa di coccole.

  12. Leave a Reply

    SimoCuriosa
    1 ottobre 2013

    ma che carina grazie per avere messo il mio banner qui sul tuo blog… questo mi fà sperare..che parteciparai!! oddio che curiosità…
    intanto cerco il dolce per me!

  13. Leave a Reply

    Giovanna
    30 settembre 2013

    Eh si cara Damiana, hai un blog da seguire e delle amiche da deliziare! Ogni tua proposta è da Wow!!! e questa treccia è favolosa! Un bacione

  14. Leave a Reply

    Any
    30 settembre 2013

    Straordinario questo dolce, Damiana!
    Non sarei riuscita a resistere nemmeno io … come si fa a non assaggiarlo subito?
    Complimenti cara, rimango sempre incantata dalle ricette che ci proponi.
    Un abbraccio, buon inizio settimana!

  15. Leave a Reply

    Mila
    30 settembre 2013

    Ke spettacolo, Dami!!!! Perfetta per dare la svolta giusta a questa giornata così uggiosa…
    Un abbracciotto

  16. Leave a Reply

    Pat62
    29 settembre 2013

    Complimenti vivissimi per questa meravigliosa e sicuramente buonissima treccia e per tutte le tue ricette.
    Ciao mi chiamo Patrizia e con molto piacere mi sono unita ai tuoi lettori fissi.
    Se vuoi puoi venirmi a trova anche tu,mi farebbe molto piacere.
    Grazie e a presto!

  17. Leave a Reply

    carmencook
    28 settembre 2013

    Ma quanto sei brava Damiana!!!
    Sono rimasta estasiata davanti a questa bontà e l'idea delle pere caramellate poi … mmmmm!!!
    Un abbraccio e buona domenica
    Carmen

  18. Leave a Reply

    Elisabetta
    28 settembre 2013

    ed io che pensavo,che la dichiarazione d'amore,fosse al tuo lievito madre….ahahah sei patita per il mare? guarda come siamo diverse…io l'ho visto l'ultima volta 10 anni fa…ancor m sta asptann…ahahahah la verita' è che non vado d'accordo con il sole…non u support proprio…vabbuo'…questa treccia è degna di una regina dei lievitati e di una romanticona marinaretta!!

    p.s io amo la montagna pero'…pur chell…m sta aspettann…ahahah nu vas e buon weekend,piccre'…cca, si vuo' i'a mare,ci sono 27° e nu sole ca spacca!!smackkk

  19. Leave a Reply

    Ely Valsecchi
    28 settembre 2013

    Mamma mia che morbidezza piena e meravigliosa… E dalle tue parole iniziali sei pure una poetessa…. Bionda ti adoro sempre più! Come potrei adorare questa brioche! Baci

  20. Leave a Reply

    Dolci a gogo
    28 settembre 2013

    Tesoruccio mioooooooo ma come ho fatto a perdermi questo spettacolo!!???Quel ca..o di blog roll nonmi aggiorna i blog cavoli e io mi perdo i poste delle mei amiche preferite:D però sono ancora in tempo per visionare e ammirare e resyare rapita di questa brioche stratosferica e la tua storia d'amore con il mare…ba bè vi rifarete l'anno prossimo:D!!Un mega bacione e tvbbbb,Imma

  21. Leave a Reply

    Roberta Morasco
    27 settembre 2013

    Che spettacolo Damiana!!!
    Io non ho il lievito madre, ma provo a farla lo stesso con i lievito di birra…cavolo 'sto lievito madre se non mi decido ad iniziare!!
    Hai fatto benissimo a riposarti e goderti le tue vacanze, il blog non scappa e noi nemmeno! Ti abbraccio e ti auguro un sereno fine settimana amica! Roberta

  22. Leave a Reply

    Sandra dolce forno
    27 settembre 2013

    E' un dolce splendido!!Complimenti cara, è un trionfo di bellezza, te lo copierò prestissimo, mi invogliano da matti quelle pere caramellate…e quei riccioli di pasta morbida..fantastico!!
    p.s. ..questa tua storia d'amore col mare è un vero spasso 😀 😀
    Baci cara, felice giornata!

  23. Leave a Reply

    CuorediSedano
    26 settembre 2013

    Spettacolare!!!…dall'aspetto così soffice e molto invitante. Complimenti per questa delizia profumata alla frutta.
    Che belle sensazioni cara Damiana, sei molto brava a trasmetterle ed è per questo che è un piacere leggerti. Il mare è l'immenso… 🙂
    Bentornata!

  24. Leave a Reply

    Valentina
    26 settembre 2013

    Ciao Dami bella 🙂 I tuoi post mi piacciono sempre tanto! <3 Ti capisco, io abito al mare e ho sempre abitato al mare… se mi allontano per qualche giorno mi manca da morire… il suo rumore, l'odore… tutto! Questa treccia di brioche è stupenda, golosissima… chissà che delizia unica, mi piacerebbe tanto mangiarla domani mattina! 😀 😛 Complimenti e un abbraccio pieno di affetto! :**

  25. Leave a Reply

    Tiziana M
    26 settembre 2013

    bella la tua dedica al mare!!! io lo amo e l'inverno per me è una sofferenza! però consoliamoci con questa meraviglia, peccato non poterla assaggiare perchè ha un'aspetto unico e immagino il gusto!!! ti abbraccio

  26. Leave a Reply

    francesca
    26 settembre 2013

    Spettacolare ….spece quel sughetto che esce tra le pieghe……
    fra

  27. Leave a Reply

    Simona Mirto
    26 settembre 2013

    Tesoro non sai che fatica anch'io a lasciare il mare… odio l'inverno, l'autunno e sopratutto il tempo buio… vada anche per il freddo, ma poggia e nuvoloni grigi proprio li detesto :((…. pazienza… ci coccoleremo con due chiacchiere e naturalmente in cucina… strepitosa questa brioche… un rientro alla grande bella mia:**

  28. Leave a Reply

    Mammalorita
    26 settembre 2013

    ciao e bentornata!!!mangerei volentieri un pezzetto di questa delizia ma sono a dieta….

  29. Leave a Reply

    Simo
    26 settembre 2013

    Mmmmm…..che delizia…come ne vorrei avere una fetta qui adesso…so che mi tirerebbe su sicuramente di morale!!! Baci

  30. Leave a Reply

    Fr@
    26 settembre 2013

    Ci credo che non hai resistito, avrei avuto difficoltà anche io davanti a tanta golosità.
    Lo so è difficile salutare il mare.

  31. Leave a Reply

    Federica Simoni
    26 settembre 2013

    Damiana hai creato un altro dei tuoi deliziosi capolavori!!!! Stupenda da vedere e chissà che morbidezza!! a presto! baciiiiiiii

  32. Leave a Reply

    Maria Luisa ♥
    26 settembre 2013

    E si, ormai dobbiamo salutare il mare..anche se io quest'anno l'ho visto davvero poco…però vorrei addentare questa delizia che hai preparato, è sublime…bella da guardare, perfetta e del sapore non ho dubbi, anche se la foto della fetta c vulev Damià!!! 🙂

  33. Leave a Reply

    Babe - La Cucina di Babe
    26 settembre 2013

    Sai perché sei rimasta così a lungo al mare? Perché te lo sei goduto un pochino anche per me 🙂
    Quanto è bello? Che serenità dona?!?!?!
    Uh mi manca io non ci vado da due anni 🙁
    Ho intolleranza al lievito di birra e a quello madre ma io sta cosa meravigliosa voglio assaggiarla!!!!!
    Bacini e mi sei mancata

  34. Leave a Reply

    Lory B.
    26 settembre 2013

    Pensa a me… se voglio vedere il mare devo "sorbirmi" due ore di macchina!!!!! Tesoro mio che incanto la tua treccia di brioche, posso immaginarne il profumo e la sofficità, effettivamente difficile aspettare che raffreddi!!!!!!
    Un bacione grande, buon giovedì e tantissimi stretti abbracci!!!!

  35. Leave a Reply

    giovanna bianco
    26 settembre 2013

    Damiana anche io nonostante i tre mesi di mare, non riesco a salutare e continuo a sperare che ancora un'altro giorno, almeno la domenica,ci possa andare. Magari!!!
    Quanto è bella la tua treccia di brioche, mi piacerebbe provarla con le pesche, pensi che si possa fare? E' strepitosa,anche io non avrei resistito.
    Un bacio.

  36. Leave a Reply

    Dani
    26 settembre 2013

    Il mare deve sentirsi onorato dopo una celebrazioe così 😉
    Però ti capisco, anche io lo amo in maniera viscerale e mi manca tanto qui a Roma, Quando vivevo a Salerno vederlo tutti i giorni era una cosa davvero bellissima 🙁
    Ci credo che l'hai divorata!!!!! eE Poi è venuta una meraviglia! I miei tentativo di intrecciare in qualche modo la pasta brioche hanno sempre dato vita a dei mostri mitologici… 😛
    Tanti baci

  37. Leave a Reply

    elenuccia
    26 settembre 2013

    Le tue introduzioni ai post mi piacciono sempre da morire 🙂
    Come mi piacciono i tuoi lievitati, belli, gonfi, lucidi e tanto tentatori!

  38. Leave a Reply

    SimoCuriosa
    26 settembre 2013

    non amo molto la frutta soprattutto mele e pere nei dolci (pensa non ho mai fatto un dolce di mele) ma… qui sono caramellate….molto molto interessante…!
    senti ma ce la faci a partecipare al mio contest?? sei così brava e mi piacerebbe vedere qualche ricettina…golosa come sai fare tu.
    anzi sono venuta per dare un'occhiata a qualche dolce per il mio compleanno..mmm goloso…cioccolatoso…possibilmente al cucchiaio …consigli??
    oddio alle 8.30 non posso essere già così vogliosa..visto che sono a dieta e il mio pranzo di oggi (come ieri e come domani) sarà uno yogurt biancoooo
    🙁
    ma per il mio compleanno..ehehheheh
    buona giornata a te e un grosso bacio.
    ps mi piacerebbe invitarti sul mio gruppo fb …come posso fare??
    fammi sapere
    intanto ti metto fra i miei preferiti i tuoi dolci mi piacciono troppo e voglio essere subito a conoscenza delle tue…newsssss ! uauauauauaaahahahah

  39. Leave a Reply

    terry giannotta
    26 settembre 2013

    E' spettacolare … immagino la morbidezza e il profumo delle pere!!! Bellissima Damiana, me ne mangerei una fetta adesso!! In effetti gli impasti caldi e le pere sopratutto danno un pochino di fastidio alla pancia, golosona. 😉
    Per il mare … come ti capisco, amica mia! Io quest'anno me lo sono goduta poco e mi manca. Buona giornata tesoro

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Plumcake al panettone