Torta “Ricotta ed uva””

Chiudere gli occhi,lasciarsi trasportare dall’emozione e perdersi nell’estasi del momento…è quello che ho provato al primo assaggio di questo dolce!Non esagero nel dire che era delizioso.Da tempo ero tentata dalla classica”” ricotta e pere””,ma guarda caso, c’erano tutti gli ingredienti tranne “”la pera””!Sono andata anche dalla regina madre,lei ne fa sempre gran scorte,ma sono capitata male….l’ultima se la stava pappando proprio in quel momento!!Disperata,l’ho quasi minacciata di sputare l’osso,mentre il suo sguardo mi diceva chiaramente “””Figlia mia,tu non stai bene,eh bell a mamm tu tien qualche problemuccio!!””
Allora ho rovistato nel suo frigo ed è spuntato fuori un bel grappolone d’uva,un sorriso mi si è allargato sul volto e soddisfatta sono andata via..Mamy avrà avuto la conferma alla sua ipotesi!!
Insomma appena ho messo piede nella mia cucina,è partita la ricetta ed ecco il risultato!!

Ho seguito scrupolosamente la ricetta della “ricotta e pere””di Salvatore De Riso…durante i lavori…qualche incidente di percorso!

 Ingredienti per il pan di Spagna alle nocciole

65 g di zucchero, 3  uova intere
90 g di nocciole di intere e tostate
30 g di farina 00, 50 g di burro fuso
 
per la farcia di ricotta
400 g di ricotta di latte vaccino, 150 g di panna montata
150 g di zucchero, 1 baccello di vaniglia 
 
Per la farcia all’uva
un bel grappolo d’uva
50g. di zucchero
un cucchiaino raso di amido di mais

Per la bagna:
100g.di acqua
70g.di zucchero
1 baccello di vaniglia
 
per la decorazione:

zucchero a velo,acini d’uva brinati

Preparazione

 Pan di Spagna: montate le uova con lo zucchero fino a quadruplicarne il volume iniziale. Macinate le nocciole con la farina. Fondete a fuoco dolce il burro. Quando le uova saranno ben gonfie, incorporate nocciole e farina, poi il burro fuso. Stendete il composto allo spessore di 1 cm circa nelle due tortiere unte e infarinate. Infornate a 180° per circa 10 minuti. 

E quà ascoltatemi bene è giunto il vero problema!!Già nell’esecuzione, mi rendevo conto che quel burro fuso avrebbe smontato le uova,così lungamente lavorate.Ho voluto provare lo stesso e mi son ritrovata con due “panelle””Insomma il gusto era squisito,ma gommose e senza spessore..Non potevo rinunciare.e allora ecco l’idea.Le ho messe nel mixer insieme ad un pacchetto di biscotti al burro(circa 200g),insomma le ho ridotte in briciole,tipo la base dei cheesecake e il risultato????Buonissimo!! 

 Farcia di ricotta: lavorate con le fruste per circa 5 minuti la ricotta con lo zucchero e la polpa di vaniglia. Incorporate poi la panna montata ben soda. 

 Bagna  bollite l’acqua con lo zucchero per 30 secondi. Lasciate in infusione insieme alla stecca di vaniglia precedentemente usata.Dopo filtrate il liquido.

Farcia all’uva: Lavate gli acini d’uva e con pazienza togliete le pellicine e i semini dividendoli a metà. Ponete in una padella antiaderente con lo zucchero e cuocete a fuoco medio. 

Quando vedrete sul fondo della padella il succo  spolverate con l’amido di mais e cuocete ancora per 2 minuti. Togliete dal fuoco e lasciate  raffreddare. 

 Assemblaggio: su un piatto da portata appoggiate un anello d’acciaio di 22 cm di diametro e 4,5 cm di altezza: al suo interno adagiate metà del composto di briciole e cercate di compattare un pochino,bagnate leggermente con la bagna. Farcite con tutta la crema di ricotta e incorporate gli acini d’uva cotti.Distribuite l’altro composto di briciole,livellate bene e bagnate di nuovo.Ponete il dolce in freezer per 2 ore. Sformate il dolce e trasferite la torta in frigo fino al momento di servirla. Prima di portarla in tavola cospargetela abbondantemente di zucchero a velo e decorate con gli acini d’uva brinati!

E’ vero ho avuto dei problemini,ma è pur vero che dagli errori quasi sempre s’impara…
L’uva non l’ho brinata col classico metodo,cioè passando gli acini prima nell’albume e poi nello zucchero!Non mi piace l’idea di quell’uovo crudo….quindi li ho rotolati in un pò di sciroppo di zucchero e poi nello zucchero.
Un bacio a tutte e buon fine settimana!

Comments

  1. Leave a Reply

    Le pellegrine Artusi
    17 ottobre 2010

    Una torta strepitosa, deve essere fantastica nel sapore e lo è sicuramente nell'aspetto. Complimenti anche per le foto. Baci
    Simona

  2. Leave a Reply

    Fimère
    17 ottobre 2010

    il est magnifique et surement délicieux je t'en félicite bravo
    bonne soirée

  3. Leave a Reply

    maria luisa ♥
    16 ottobre 2010

    Damià tu a Sal De Riso, gli fai un baffo!!! La tua versione è strepitosa, la foto racconta tutta la sua bontà, certo che se si poteva assaggiare si capiva meglio, però devo dire che le foto che metti sono da sballo!!! Un abbraccio bella bionda!

  4. Leave a Reply

    Ambra
    16 ottobre 2010

    Mamma mia, anche le ricette di Sal…sei diventata davvero brava!!!!Ma la voglio anche io questa torta da urlo!!!!!Un abbraccio grandissimo tesoro mio…e buona domenica!!

  5. Leave a Reply

    Nadji
    16 ottobre 2010

    Ce gâteau est absolument magnifique.
    De plus, il doit être délicieux.
    A noter.
    Bon week-en et à bientôt.

  6. Leave a Reply

    titty
    15 ottobre 2010

    Non ho mai visto un errore così bello! Brava come sempre Damiana!

  7. Leave a Reply

    Elisa
    15 ottobre 2010

    Ciao, questo dolce è una novità ..ti dirò io non l'ho mai fatto con l'uva…ottima idea!!
    Elisa

  8. Leave a Reply

    Manuela
    15 ottobre 2010

    Ciao cara!! Ma che spettacolo!! Questa torta è meravigliosa e mi immagino che fine farebbe se ce l'avessi tre le mie grinfie!!! Sei strepitosa!! bacioni e buon week end.

  9. Leave a Reply

    dolcideliziedicasa
    15 ottobre 2010

    Grazie ragazze,mi fa tanto piacere che vi sia piaciuta!!!UN abbraccio a tutte..una per una!!
    @ Ornè,vai con le mandorle..diventa ancora più delicata!!

  10. Leave a Reply

    ornella
    15 ottobre 2010

    Una gioia per gli occhi e la certezza di una bontà assoluta,cara Damiana, altro che incidente di percorso! Secondo te se ci mettessi le mandorle tostate si romperebbe questo incanto?bacione e buon fine settimana

  11. Leave a Reply

    Scarlett:
    15 ottobre 2010

    Approvata in pieno compresi gli errori…w la sincerita' perche' non si vedono nemmeno…quant'e' buona bella mia…ma posso averne una fetta e godermi questa meraviglia???…poi grazie per il suggerimento della brinatura della frutta senza albume..bella idea..ti auguro un bel fine settimana bella mia rilassati e sopratutto sforna sforna…inventa inventa…deliziaci deliziaci…ciao!

  12. Leave a Reply

    terry982
    15 ottobre 2010

    damaiana è stupenda questa torta, un autentico capolavoro! nonostante l'incidente di percorso il risultato è perfetto e che ne sai se aggiungendo i biscotti al burro non hai migliorato il sapore? dolcissimo il tuo racconto, come sempre bellissime le foto. baci Terry.

  13. Leave a Reply

    speedy70
    15 ottobre 2010

    Che super delizia, cara Damiana!! Ottimo risultato, complimenti. . . copio la ricetta, grazie e baci!!!

  14. Leave a Reply

    mariacristina
    15 ottobre 2010

    Hai risolto il problema alla grande:)Risultato magnifico, molto brava! Ciao e buon fine settimana

  15. Leave a Reply

    Elisabetta
    15 ottobre 2010

    e se questi sono problemucci di percorso,Damia'..che ben vengano.eheheh hai fatto un capolavoro di torta!!quella dice:mangiami..mangiami!!e mo…lo vogliamo dare un pezzetino a mamma'???buon weekend,ciacio'!!nu vas grann grann, come la tua passione in cucina;0))

  16. Leave a Reply

    raffy
    15 ottobre 2010

    mamma mia che spettacolo…sarà deliziosa sicuramente… posso avere una fetta?? complimenti ancora!

  17. Leave a Reply

    Zia Elle
    15 ottobre 2010

    Damiana è strepitosa!!!!!
    te la copio subito subito, bravissima!!!

  18. Leave a Reply

    Lory B.
    15 ottobre 2010

    Damiana cara, ma cos'è!!!!!
    E' favolosa!!!! Sei sensazionale ed io ti voglio un gran bene!!!!
    Un bacione!!!!

  19. Leave a Reply

    ilcucchiaiodoro
    15 ottobre 2010

    Una sola cosa: é FE-NO-ME-NA-LE!!!

    Complimenti davvero,è ottima la sostituzione delle pere con l'uva!

    Buon fine settimana

    Donatella

  20. Leave a Reply

    stefy
    15 ottobre 2010

    Aiuto!!!!!Ma la tua torta è una vera dolcezza e bontà…..e quei chicchi sopra brinati….sono venuti benissimi…..se hai bisogno di volontari x finirla io sono disponibile……..

  21. Leave a Reply

    ele
    15 ottobre 2010

    si vede ad occhio nudo che è una delizia! credo che l'uva sostituisca degnamente la pera e condivido al 100% la brinatura dei chicchi senza albume crudo (bleah!) brava! segno e poi magno 🙂 baci

  22. Leave a Reply

    Tery
    15 ottobre 2010

    Ma com'è che le tue torte me le divorerei tutte????
    Bellissima l'idea dell'uva al posto delle pere!! un bacione!

  23. Leave a Reply

    Alice4161
    15 ottobre 2010

    Deliziosa questa torta…immagino già il gusto!!ne potrei avere una fettina?!

    ciao e buon fine settimana.

  24. Leave a Reply

    chamki
    15 ottobre 2010

    Sto leggendo solo adesso dell'estasi! e ti credo! perché prima senza neanche averlo letto ho sentito che era un dolce da svenire . . . le foto dicono tutto, e poi dici che io sono convincente? Lo sai che non lo faro' mai, perché solo a vedere come ti muovi tra gli ingredienti e li modifichi e hai pure le idee che trasformano le panelle in delizie, so che per me non e' possibile e poi dove la prendo la ricotta? Mmmmm deliziosa questa fettina che ho appena messo in bocca. Bacioni grandi e buon week end!

  25. Leave a Reply

    marifra79
    15 ottobre 2010

    Apperò!Una tentazione, sei stata bravissimaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!
    Un abbraccio e buon fine settimana

  26. Leave a Reply

    RicetteAmoreFantasia
    15 ottobre 2010

    Carissima Damiana questa versione di torta di pere"all'uva" mi entusiasma mooooltissimo… credo proprio che la proverò perchè con la mente già pregusto il celestiale sapore!. quindi ti dico BRAVISSIMA! sei stata originale.

    PS comunque anche a me il biscotto non è mai riuscito e ho fatto come te, una sorta di base per cheese cake , ma infornandola per qualche minuto…

    NB
    Tua mamma ha ragione…quasi sempre!!! 🙂
    Ciao Damiana un abbraccio

  27. Leave a Reply

    Luciana
    15 ottobre 2010

    mmmm…adoro i dolci con la ricotta, hanno una marcia in più…e questo è particolarmente goloso!!! brava Damiana!!! un bacio 🙂

  28. Leave a Reply

    dolci a ...gogo!!!
    15 ottobre 2010

    tesò che visione celestiale e sai una cosa?'credo che questi grandi pasticceri a volte lo fanno apposta a farci sbagliare!!!io ho tutte e 2 i libri di de riso ma spesso se seguo le sue ricette passo passo combino qualche pasticcio quindi vado smepre ad interpretazione:D!!!cmq questa versione è favolosa Dami!!!baci imma

  29. Leave a Reply

    Fabiana
    15 ottobre 2010

    Ehi bella Dami.. ma quante ne sai e quante ne fai!!! Hai fatto assaggiare una bella fettona alla regina madre??? penserà di avere una figlia con qualche problemuccio (che tra l’altro ti rende unica e simpaticissima) ma con delle manine da fata!!! un bacio grande

  30. Leave a Reply

    pagnottella
    15 ottobre 2010

    Ebellemammà ma tu mi vuoi far morì????
    Ma come! Mi fai prima straridere all'infinito e poi pretendi che con i lucciconi gioiosi agli occhi, continui a leggere il resto del post? Roba da matti!!!

    Mo per farti perdonare, fai un bel pacchettino e mi spedisci anche solo una briciola con un acinino di uva (però tesò mi raccomando un pò di ricotta metticela) di questa goduria! Io AMO alla follia i dolci con la ricotta!

    p.s…risolvi sempre tutto!

    Bacioni con lacrimucce…aè di GIOIA!

  31. Leave a Reply

    chamki
    15 ottobre 2010

    No, no, non posso guardare questa meraviglia quando sto per andare a pranzo col tofu! Torno dopo per il dessert, tienimi una fettina please, gia' dalle foto me la sento deliziosa e a leggere ricotta e uva sto salivando. . . bacioni grandi

  32. Leave a Reply

    dolcideliziedicasa
    15 ottobre 2010

    @ Lucia…ti rassicuro,tu qualche problemuccio così lo tieni già..Sei bravissima e con l'inglese mi sembra sia andata bene!!Speroooo..io sono una schiappa!!Grazie tesò un baciotto pure a te!!
    @simo…grazie cara,mi dispiace per l'emicrania,spero passi in fretta!!Un abbraccio ebuon fine settimana!!

  33. Leave a Reply

    Simo
    15 ottobre 2010

    Una sola parola…fantastica!!!!!!
    baci tesò…oggi vado alla veloce…e mi sta tornando l'emicrania..sigh!

  34. Leave a Reply

    Lucia
    15 ottobre 2010

    Mamma mia, che capolavoro! Terrai pure qualche problemuccio, come dice la regina madre, ma se questi sono i risultati voglio tenere qualche problemuccio pure io! 😀
    Mi ha colpito in particolare la decorazione della torta, con quell'uva brinata che sembra trovata su una lastra di ghiaccio al Polo Nord… Grande Damiana! You are the best! (Non conosco l'inglese, ma credo di aver scritto giusto… Sei la miglioreeeeeeeeeeeee!)
    Bacioni con lo schiocco a te e un salutone a mammà 🙂

  35. Leave a Reply

    dolcideliziedicasa
    15 ottobre 2010

    @ Milena..è vero l'uva non mi ha certo dlusa,è stata una bella scoperta!Grazie!!
    @ Fede il bacione è diventato schioccoloso???Ma che bello..allora te lo ricambio ancora più schioccolosocoloso!!
    @ Maria Grazie ate cara,un abbraccio!!

  36. Leave a Reply

    Maria
    15 ottobre 2010

    Che bella questa torta! Io adoro la ricotta e questa ricetta mi molto intriga. Grazie e complimenti! ciao e buon weekend 🙂

  37. Leave a Reply

    Federica
    15 ottobre 2010

    Nonostante l'incidente di percorso il risultato è stato divino. Quell'uva brinata poi ha un certo fascino che triplica la golosità del tutto. La pasta mi fa l'idea non dovesse venire alta e gonfia ma sicuramente hai trovato un'ottima alternativa, la classe non è acqua chery 😉 Un bacione schioccoloso, buon week end tesoruccia :X

  38. Leave a Reply

    Milena
    15 ottobre 2010

    L'idea dell'uva in sostituzione delle pere è vincente: è un frutto molto più dolce e goloso 😀

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Ciambella con sorpresa