Torta allo yogurt e pere

 

Non sembra abbia un cuore?Si,la pera al centro,non sembra un piccolo cuore,avvolto da un abbraccio morbido e rassicurante?Così ben protetto,da rannicchiarsi sul fondo,sormontato dal peso dell’impasto…rannicchiato,solo perchè deve reggere il troppo amore.Appare così,come quelle donne docili e sottomesse,che hanno un uomo che pensa a tutto,hanno un uomo che gli da sicurezza,hanno un uomo che parla per loro.Si,parla ed agisce per loro,fino a farle sembrare solo delle compagne privilegiate,devote all’uomo,che hanno la ‘fortuna’di avere incontrato…al punto di crederci loro stesse.Compagne mute,pronte a dire sempre si,ad assecondare,ad abbassare lo sguardo,a sottomettersi,fino a rannicchiarsi sul fondo di un abbraccio,che tutto è tranne che amore.L’amore non ha peso,non soffoca,non opprime,lascia liberi di essere chi si è.

E questa tortina è!Il suo cuore di pera,respira attraverso l’abbraccio,fino a spargere il suo respiro in ogni angolo della casa.Può esprimersi talmente tanto,che come una red bull ha messo le ali ;).Mettete le ali donne,scappate lontano da chi vi rende mute…è il primo passo per sfuggire alla violenza.

Una tortina fatta con le pere di una pianticella piccola piccola,esile.Ma son talmente dolci che vi assicuro,appena le ho assaggiate,ho girato  un film,in cui io,protagonista,sbucciavo pere senza sosta,per farne liquori,confetture,crostate,creme per il corpo…(si da cospargere di sera a lume di candela).Alla fine,con un grembiule immaginario, ne ho sbucciate circa sei per farne questa torta soffice e abbondante.La crema per il corpo,giuro,sarà al prossimo raccolto 🙂

Print Recipe
Torta allo yogurt e pere
Torta profumata e tanto delicata,arricchita da dolci pere e resa ancor più soffice dall'aggiunta di yogurt
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 50 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 50 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Montate gli albumi con 40 g di zucchero presi dal totale e mettete da parte.Montate anche i tuorli con il restante zucchero.Unite a questi, lo yogurt e l'olio a filo,continuando a mescolare,Setacciate la farine con il lievito ed aggiungete all'impasto.Mescolate ancora fino ad avere un composto omogeneo e in ultimo unite gli albumi montati,mescolando dal basso verso l'alto per non smontare la massa.Unite 3 delle pere tagliate a tocchetti e leggermente infarinate.Versate nella teglia imburrata ed infarinata.In superficie decorate con fettine di pera a raggiera lungo i bordi,al centro mettete una pera intera a cui avrete tolto la parte finale.Infornate in forno gia caldo a 170° per circa 50 minuti Sfornate e sformate sul vassoio da portata.A piacere decorate con zucchero al velo
Recipe Notes

Per questa dose ho usato uno stampo a cerniera da 18 cm

Ho utilizzato pere del mio orto della varieta' "coscia".Erano abbastanza piccole,se ne utilizzate di più grandi o altra varietà,ve ne basteranno anche meno

I tocchetti di pera li ho leggermente infarinati per fare in modo che non cadano sul fondo...funziona,fatelo mi raccomando 😉

Fatew sempre la prova stecchino mi raccomando

Torno dopo tempo e scusate se ne ho fatto un post,un pò di denuncia,sulla violenza alle donne.Ma scrivo di getto,e la descrizione della torta,purtroppo ha risentito delle” brutture” di questi giorni.Questo rimane sempre un blog di cucina,ma anche di parole…perdonatemi,ma da donna e mamma di una ragazza,un vaffanculo a questi stronzi,mi pareva d’obbligo anche qui!

Buona settimana amici,dal cuore mio e del circondario!;)

 

Comments

  1. Leave a Reply

    Ely
    28 settembre 2017

    Solo tu.. solo quel tuo cuore così soffice, tenero e dolce sa essere anche profondo e unico. Un messaggio bellissimo, forte e fragile allo stesso tempo.. <3 E' proprio vero ciò che dici.. l'amore non opprime, ma lascia liberi di volare. L'amore non rende appendici di un altro essere, non annienta nè ricopre… ma vive di gioia e parità. DI rispetto. Come una bilancia, i piatti devono sempre pesare allo stesso modo. Così, mi piace pensare che quello zuccherino cuore di pera sia avvolto solo da nuvole leggere di pasta.. nuvole dove quella pera può sognare ed essere liberamente felice. <3 Immensa gioia a te, angioletto dagli occhi color mare. Ti voglio un bene gruoss accussì!! <3

    • Leave a Reply

      Damiana Casillo
      28 settembre 2017

      Tu interpreti al meglio le mie parole…Ne bastano poche con te,anche mal messe,ma tu vai oltre,tu sei oltre fatina mia😘😘I mor per te😍

  2. Leave a Reply

    Sara
    28 settembre 2017

    Ricetta particolare davvero, e molto invitante 🙂

  3. Leave a Reply

    Mary Vischetti
    20 settembre 2017

    Il tuo messaggio è bellissimo Damiana…sei una donna sensibile e generosa! La tua torta ti rispecchia. È morbida, stupenda e genuina!
    Bacio grande,
    Mary

  4. Leave a Reply

    Mile
    20 settembre 2017

    Che bel messaggio che hai mandato…. <3

    Quanto al dolce, lo avrai capito lo adoro. Mi piace sperimentare molto con la pasticceria moderna ma di fronte al dolce morbidoso ecco mi sciolgo e spalanco le fauci. Un bacio!

  5. Leave a Reply

    aria
    20 settembre 2017

    Le tue foto parlano, Damiana!!! E penso anche le tue stesse torte!!!!

  6. Leave a Reply

    Mila
    20 settembre 2017

    Ero partita pensando di inziare questo commento con “oggi mi sento come una pera” non perchè non si abuona, ma perchè a casa mia non viene molto presa in considerazione come frutto….
    Poi ho letto il tuo post e visto che almeno da quel punto di vista le cose nella mia vita ora vanno diversamente, inizierò tutto dall’inizio dicendoti: Mamma mia che voglia di affondare i denti in una fettona dall’aspetto morbidissimo di questa tua torta…
    Bravissima Damy!!!

    • Leave a Reply

      Damiana Casillo
      20 settembre 2017

      E non sai che gioia sentire,che tutto è cambiato.Tu sei una persona da coccolare e non da affondare💓😘

  7. Leave a Reply

    Melania
    20 settembre 2017

    Sembra così assurdo possano esistere queste forme d’amore “malate”. L’amore può e deve essere libero di volare, gioire e saper abbracciare i cuori più solitari. Sarebbe bello poter assaggiare una fetta di questo tuo dolce. ❤️ Ciao amica mia

    • Leave a Reply

      Damiana Casillo
      20 settembre 2017

      Non sono neanche forme di amore,sono solo prigioni.
      Sarei felicissima di fartela assaggiare,ti piacerebbe💓ciao tesoro

  8. Leave a Reply

    Elena Broglia
    19 settembre 2017

    ohhh, che meraviglia! questa va assolutamente provata! devo assaggiarla ! complimenti!

  9. Leave a Reply

    saltandoinpadella
    19 settembre 2017

    Più che scappate mi piace pensare al tirate fuori gli attributi e mandatelo a quel paese 😉 e fatevi avvolgere da un abbraccio leggero e soffice. Questa torta a sorpresa è adorabile, quella piccola pera se la ride tutta felice coccolata da una nuvola di golosità

  10. Leave a Reply

    Ketty Valenti
    19 settembre 2017

    Quanto hai ragione, che tristezza, un’amore imprigionato da formalismo estetico e dallacrassegnazione casalinga… brutta cosa con tutto quello che ne consegue, violenze psicologiche comprese.
    La tua deliziosa torta parla di un altro tipo di amore, quello vero senza condizioni ❤️

  11. Leave a Reply

    ipasticciditerry
    19 settembre 2017

    Che giuste parole hai detto, dolcissima amichetta mia! Scappate donne, scappate! Tanto non cambierà mai, ricordatevi. Lo sapevo che queste pere piccine, nelle tue mani, sarebbero diventate qualcosa di goloso! Bella, scioglievole e goduriosa … come te. Me ne hai messa via una fettina? La voglio con la fetta di pera in mezzo. Sono tornata al freddo e al gelo Damiù, una sofferenza. Un bacione.

    • Leave a Reply

      Damiana Casillo
      19 settembre 2017

      Te la rifaccio calda calda e il centro è solo per te 😘 Ricciolo’,anche qui piove😑

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Torta di mais