Focaccia pugliese

picsart_09-08-01-40-35

In pratica,i pomodori sono stati inghiottiti dall’impasto soffice e avvolgente di questa focaccia.Sprofondati nelle sue braccia sinuose,si son fatti travolgere dalla sua voluttuosità ed hanno ceduto al desiderio.Cibo-passione,vanno sempre a braccetto,l’uno non prescinde dall’altro,ecco perchè in questa focaccia ci vedo un amplesso peccaminoso!Si anche in una focaccia,riesco a vedervi “Cime tempestose”e “Relazioni pericolose” insieme,in un intreccio tra il romantico e il lascivo.Vabbè soprassediamo e focalizziamo la nostra attenzione su questa bontà,che andava riproposta in questo mio angolino,con nuove foto ed ulteriori scemenze!

(altro…)

Rustico dolce napoletano

PicsArt_04-04-07.47.47

Oggi,una preparazione che fa parte della tradizione partenopea:il rustico dolce napoletano.E’ sia dolce che salato,perchè il guscio che accoglie il ripieno,è una classica frolla,quindi dolce.Un piacevole contrasto che fa di questo classico,una bontà unica,che saprà sorprendere anche i palati più diffidenti.Di solito viene preparato in tante monoporzioni,negli appositi stampini ovali e trova posto sia in pasticceria che in rosticceria;infatti a qualcuno piace farci colazione,magari sorseggiando poi, anche “nà tazzulell e cafè”.A me sinceramente piace accompagnarlo ad un vinello bianco,ghiacciato e gentile.Insomma è il suo connubio di sapori così contrastanti,a renderlo adatto a qualsiasi circostanza e gusto.Troppo semplice da preparare in casa,regalerà infinita soddisfazione,ve lo garantisco.

(altro…)

Focaccia con cipolle pinoli e uvetta

PicsArt_03-15-08.06.07

Quando hai la fortuna di avere ingredienti di ottima qualità,le idee nascono da sole e le ricette prendono forma prima nella mente e poi in cucina,tra mestoli,ciotole e fornelli.E quindi,la prima cosa che ho pensato,quando ho ricevuto la mistery box con i prodotti Ventura e assaporato la dolcissima e morbida uvetta,è stata quella di abbinarla sempre ai suoi pinoli,fragranti e profumati,perchè estratti da pigne essiccate al sole.Uniti insieme a cipolline novelle, in un gusto agrodolce hanno farcito meravigliosamente bene,una focaccia classica,sormontata in cima da roselline di  bacon,per un contrasto un pò accennato;ancora pinoli e sale grosso.Insomma tanti ingredienti di qualità del marchio Ventura,per una proposta riuscita e tanto saporita

(altro…)

Corona di pane con “friarielli e ciccioli”

PicsArt_01-08-04.33.39

Ieri toglievo lucine e stelle dorate,oggi penso già a frittelle,graffe,bomboloni,lasagne e tutto ciò che attende il Carnevale.Pensavo a piattini leggeri,minestrine annacquate,verdure bollite e pollo sconsolato,per una disintossicazione del corpo,sperando anche a quella dell’anima…Ma mi son caduti addosso,all’improvviso e senza preavviso,giorni fatti di maschere e coriandoli,vetrine ricolme di chiacchiere e castagnole e profumi di fritti e zucchero a velo.Non è stata colpa mia,è stata colpa del tempo,che cerco di frenare e calmare,ma lui ribelle scappa via,a volte senza neanche voltarsi e accorgersi o preoccuparsi del mio fiatone…Non capirebbe le mie spiegazione ed io dinanzi a tanta indifferenza,non faccio altro che dedicarmi a ciò che più mi piace:mettere le mani in pasta e creare la mia corona di pane.Bella,bellissima e tanto saporita.Con lei dico in coro un bel “Vaffa” liberatorio.Quello, garantisco,lo capiscono davvero tutti,tempo compreso! 😛

(altro…)

Pizza di scarole…immancabilmente!

PicsArt_11-22-11.03.54

Succede che ti avvii in cucina,come trasportata dalla voglia di rifare ciò che il cuore suggerisce,senza pensare a foto,set carini,nuovi esperimenti,ma solo dalla voglia che ha il cuore di muovere le mani in ciò che amiamo da una vita e che da sempre ci rende libere e serene.Mi sento così quando annuso la farina,la verso in una ciotola e aggiungo passione,amore e mille ricordi di una bimba che sentiva i profumi,ammirava la mamma mentre cucinava e respirava a pieni polmoni,la gioia che essa ci metteva…Era attraverso il suo amore,la sua dedizione che mi sentivo libera,grata ed oggi sono quegli stessi ricordi a farmi vivere una vita fatta di “sentire”.A volte mi spaventa questo troppo”avvertire”,ne rimango sconvolta io per prima…poi mi calmo e mi dico,che mi piaccio così:passionale,estrema,veemente,con poche vie di mezzo.E’con tutto ciò che sono capace di apprezzare ciò che mi circonda,di non dare nulla per scontato e che ogni giorno è un dono del signore…Ed io inneggio a questa vita,anche attraverso la cucina.Essa è messaggera d’amore ed io ve lo dico mentre,libera,impasto una pizza di scarole…

(altro…)

Ciambella salata con ricotta,pisellini e cipolline

IMG_20150502_125715

Dici ciambellone e pensi alla nonna,anche se lei non ha mai fatto manco una ciambella e nemmeno una ciambellina.Intendiamoci,una delle due nonne non faceva nulla da tempo ormai,l’altra ancora cucinava e rassettava.Una godeva la sua vecchiaia,iniziata ad anni quaranta e terminata a novantatrè,dopo aver cresciuto ben nove figli.L’altra la sua vecchiaia iniziata ad ottansei anni e finita ad ottantasei,la viveva ancora ad accudire un figlio scapolo,grande e grosso e pure un gran bel pezzo di poliziotto.Una trascorreva la mattinata in bagno ad incipriarsi e fare onde ai suoi capelli bianchi e ancora biondi;poi comodamente si sedeva ed aspettava i figli come fossero i re magi e si donava in complimenti,baci e carezze,come una regina pronta ad essere adulata e a dispensar sorrisi e qualche flebile consiglio.L’altra non si sedeva mai,troppo indaffarata a curare i suoi fiori,il suo orto,il suo forno e fornelli sempre accesi o a spazzare un pavimento consunto dal tempo e da milioni di passi.In una casa c’era profumo di cipria e rose appena comprate,nell’altra profumo di aglio,mele annurca,farina e gerani.Una “vanitosa”e soddisfatta, ha lasciato il suo  profumo condito da saggi parole e teneri abbracci e l’altra”rustica” e sfacciata ha lasciato  la scia del suo sguardo,fatto di amore e di  rimprovero.Con una eri rilassata e strafottente,con l’altra sempre in guardia e sulle tue,ma entrambe hanno “lasciato”…E poi arriva la nipote,bionda e con le onde,vanitosa e capricciosa,improfumata e un pò altezzosa,ma con i fornelli sempre accesi,un giardino da curare e spesso sfacciata e irriverente,che ha preso quel che hanno lasciato,senza neanche accorgersene se non quando inforna una ciambella,ammirandosi attraverso il vetro del forno 😉

Una ciambella questa volta salata.Nonna Nunziata avrebbe storto il naso,per lei le ciambelle erano dolci e con tanti confettini colorati.Questa è una ciambella semplice dove basta una bella ciotolona grande,un frullino semplice o anche delle umili ma efficaci fruste e dove si mescola allegramente  e inforna allegramente.Uova,farina,ricotta,due ingredienti di stagione e il gioco è fatto!

(altro…)

CONSIGLIA Latte di avena