Torta allo yogurt e pere

 

Non sembra abbia un cuore?Si,la pera al centro,non sembra un piccolo cuore,avvolto da un abbraccio morbido e rassicurante?Così ben protetto,da rannicchiarsi sul fondo,sormontato dal peso dell’impasto…rannicchiato,solo perchè deve reggere il troppo amore.Appare così,come quelle donne docili e sottomesse,che hanno un uomo che pensa a tutto,hanno un uomo che gli da sicurezza,hanno un uomo che parla per loro.Si,parla ed agisce per loro,fino a farle sembrare solo delle compagne privilegiate,devote all’uomo,che hanno la ‘fortuna’di avere incontrato…al punto di crederci loro stesse.Compagne mute,pronte a dire sempre si,ad assecondare,ad abbassare lo sguardo,a sottomettersi,fino a rannicchiarsi sul fondo di un abbraccio,che tutto è tranne che amore.L’amore non ha peso,non soffoca,non opprime,lascia liberi di essere chi si è.

E questa tortina è!Il suo cuore di pera,respira attraverso l’abbraccio,fino a spargere il suo respiro in ogni angolo della casa.Può esprimersi talmente tanto,che come una red bull ha messo le ali ;).Mettete le ali donne,scappate lontano da chi vi rende mute…è il primo passo per sfuggire alla violenza.

Una tortina fatta con le pere di una pianticella piccola piccola,esile.Ma son talmente dolci che vi assicuro,appena le ho assaggiate,ho girato  un film,in cui io,protagonista,sbucciavo pere senza sosta,per farne liquori,confetture,crostate,creme per il corpo…(si da cospargere di sera a lume di candela).Alla fine,con un grembiule immaginario, ne ho sbucciate circa sei per farne questa torta soffice e abbondante.La crema per il corpo,giuro,sarà al prossimo raccolto 🙂

Print Recipe
Torta allo yogurt e pere
Torta profumata e tanto delicata,arricchita da dolci pere e resa ancor più soffice dall'aggiunta di yogurt
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 50 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 50 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Montate gli albumi con 40 g di zucchero presi dal totale e mettete da parte.Montate anche i tuorli con il restante zucchero.Unite a questi, lo yogurt e l'olio a filo,continuando a mescolare,Setacciate la farine con il lievito ed aggiungete all'impasto.Mescolate ancora fino ad avere un composto omogeneo e in ultimo unite gli albumi montati,mescolando dal basso verso l'alto per non smontare la massa.Unite 3 delle pere tagliate a tocchetti e leggermente infarinate.Versate nella teglia imburrata ed infarinata.In superficie decorate con fettine di pera a raggiera lungo i bordi,al centro mettete una pera intera a cui avrete tolto la parte finale.Infornate in forno gia caldo a 170° per circa 50 minuti Sfornate e sformate sul vassoio da portata.A piacere decorate con zucchero al velo
Recipe Notes

Per questa dose ho usato uno stampo a cerniera da 18 cm

Ho utilizzato pere del mio orto della varieta' "coscia".Erano abbastanza piccole,se ne utilizzate di più grandi o altra varietà,ve ne basteranno anche meno

I tocchetti di pera li ho leggermente infarinati per fare in modo che non cadano sul fondo...funziona,fatelo mi raccomando 😉

Fatew sempre la prova stecchino mi raccomando

Torno dopo tempo e scusate se ne ho fatto un post,un pò di denuncia,sulla violenza alle donne.Ma scrivo di getto,e la descrizione della torta,purtroppo ha risentito delle” brutture” di questi giorni.Questo rimane sempre un blog di cucina,ma anche di parole…perdonatemi,ma da donna e mamma di una ragazza,un vaffanculo a questi stronzi,mi pareva d’obbligo anche qui!

Buona settimana amici,dal cuore mio e del circondario!;)

 

Torta-crostata di ciliegie

Poca pazienza!Nacqui impaziente,vissi impaziente e morirò impaziente.Questa,la mia riflessione durante lo”snocciolamento”delle ciliegie.Lavoro che cerco di delegare furbamente,ma questa volta,per causa di forza maggiore,mi son dovuta scorciare le maniche e mettermi all’opera.Una,due,tre,quattro e ancora cinque e sei,ma alla decima,ho mollato brutalmente l’ultimo nocciolo e deposto le armi.Quatta quatta e con occhi a a pesce lesso,ho supplicato la figlia,di terminare quel”lavoro sporco”(quasi mi faceva inginocchiare con tanto di gocciolone di sudore penzolante).Le avrò fatto proprio pena e ha deciso di soccorrermi.Avrei finto perfino uno svenimento,ma fortunatamente mi ha risparmiato e così dopo una mezz’oretta ho avuto tra le mani la mia bella ciotola,colma di succose e nerissime ciliegie,perfettamente snocciolate.Erano pronte,ed io con loro.Insieme abbiamo fatto una tortina morbida morbida,così suadente e avvolgente che,persino,la pazienza,mi ha schioccato una pacca sulla spalla!

(altro…)

Crostata con farina integrale e composta di fichi

picsart_09-08-01-22-28

Una composta di fichi e rum,per una crostata dal gusto intenso,rustico e un pò antico.Le torte con la farina integrale regalano sempre quel sapore genuino, poco raffinato ma tanto rassicurante.Se poi sono delle golose crostate,allora in un attimo,ci si ritrova nella vecchia casa,dove la mamma infornava il dolce,tra un colletto da inamidare e un calzino da rammendare.Oggi niente buchi da ricucire e ne camicie da imbalsamare,ma una crostata da infornare c’è sempre.Per quella,il tempo,il futuro,non prevede cambiamenti.

(altro…)

Torta con fichi e yogurt alle noci e cereali

picsart_09-05-05-59-22

Perchè i fichi inondano casa in questo periodo,grazie alla mamma che ogni giorno e puntualmente, me ne porge indifferentemente un bel cestino.Si,mi piacciono,ma arrivo a non riuscire  a smaltirli,nonostante l’impegno che ci metta nel mangiarli…E’ come se poi moltiplicassero per farmi un dispetto,ma io ancora più dispettosa,trovo sempre il modo per metterli in pace.E così si va di confetture,crostate e tortine morbide e profumate.Come quest’ultima,che si fa velocemente e senza sporcare per nulla:basta una ciotola ed un frullino e il gioco è fatto!E naturalmente dei dolci e carnosi fichetti 😉 

(altro…)

torta mascarpone e confettura di visciole

PicsArt_05-02-12.36.59

Un sorriso bellissimo,tanto da credere che quei denti,così perfetti e in fila,non fossero i tuoi.Due occhi piccoli e castani,ma pieni di arguzia,capaci di analizzarti l’anima,darle una lezione e rimetterla in pace e …La tua chioma fluente,lucida,ancora oggi che hai salutato la gioventù,ma non la giovinezza e due zigomi alti e nobili nella loro splendida superbia.Un volto paragonato,da tanti, a quello della mitica Sophia e sai mamma,ti confesso,che ogni volta che c’è un film della Loren e fa qualche battuta delle sue,in quel napoletano tanto sensuale e carnale,io ti rivedo e penso a quanto ti somigli.Perchè da figlia poco modesta,asserisco che sia  la diva ad assomigliare a te e non il contrario…scusate ma son di parte.

(altro…)

Crosta-cheesecake e more di bosco

IMG_20150808_185312

Mentre va via e mi dice un “arrivederci” con l’ultimo sorriso,non posso che rincorrerla,abbracciarla forte e omaggiarla con ciò che mi ha donato.Mi ha regalato bagni infiniti in un mare mai freddo,mille punture di zanzare maledette,tanti gelati morbidi e a volte troppo impauriti,serate lunghe ma che mai si son trascinate,risa a perdifiato per raggiungere un parcheggio che il caldo faceva apparire un’oasi vicina,quando ancora mancava un km,allucinazioni varie e infradita rotti e capelli così arruffati da sembrare un panettone.E tra tanti momenti,sudate e milioni di passi ci sono stati loro:i bei fruttini dal rosso vermiglio,così scuro da sembrare nero,ma di una dolcezza selvatica e antica, com’è il loro vivere tra i rovi!Frutti selvaggi che forti e tenaci si inerpicano tra i rovi,incuranti di spine e piccoli ostacoli.Fatti di minuscole palline che si tengono strette strette come a darsi coraggio per i mille imprevisti che si proporranno.E un imprevisto c’è stato:quattro mani giovani e leste,ne hanno raccolte più di un chilo e così loro,le piccole bacche son cadute ormai arrendevoli e rassegnate in una morbida crostata e un liquore dal colore seducente.

Ora cara estate puoi pure andare,per quest’anno credo di averti detto detto quasi tutto,mentre ti donavo questa torta…e se qualcosa lo tengo per me,non fartene un cruccio,ricorda tutte le volte che mi hai mandato in giro coi capelli”a panetone”!

(altro…)

CONSIGLIA Torta di mais