Chiocciola Brioche con nocciole e crema di nocciole

picsart_09-07-01-10-05

Le nocciole,quanta bontà sanno regalare.Mi piace mangiarle appena raccolte dall’albero,quando il loro guscio è ancora verde e screziato di macchioline marroni;quando in una sera invernale le inforni e il guscio bollente ti scotta le mani e il palato;quando le tosti e il loro profumo intenso ti lascia pregustare il dolce che ci farai;quando la mia cagnolina le ruba per andare a nascondersi in un angolino e le sgranocchia soddisfatta.E poi amo il periodo in cui arrivano,è il momento del saluto all’estate,quando la malinconia è dolce,ma gli occhi si lasciano attraversare dai colori brillanti della nuova stagione,quasi come fossero la promessa di un inverno mite e mai tempestoso.Ho la fortuna di avere un rigoglioso noccioleto proprio dietro casa e dopo la raccolta,ne metto via un bel bottino per la scorta invernale…Si,le amo ma,non le raccolgo!Ci pensa la famiglia,io li guardo e dirigo un pò i lavori,ma la ricompensa è fargli trovare un bella torta o crostata.Questa volta è stata una soffice brioche che ha invaso casa di nocciole,cioccolato e promesse!Mi sarò fatta perdonare? 😉

(altro…)

Simil Cozonac con nocciole e cioccolato

PicsArt_04-19-05.56.31

Simile ma non uguale.Gli assomiglia nella forma e nella farcitura,che prevede di solito,cioccolato e frutta secca,ma esistono molte altre versioni.Il Cozonac è un dolce lievitato tipico della Romania che viene preparato in prossimità della Pasqua e come per tutte le ricette della tradizione ,ogni famiglia sembra avere la sua.Così,mi son ritrovata a leggere e cercare di decifrare,talmente tante ricette,che alla fine,per non sbagliare, mi sono decisa a preparare questo lievitato,seguendo la ricetta del mio danubio dolce,perchè sofficissimo e adatto ad accogliere una farcitura tanto golosa.Quindi un “simil Cozonac”,non so come altro chiamarlo o forse potrei apostrofarlo semplicemente”L”ABBRACCIO”!

(altro…)

Danubio dolce

PicsArt_02-03-05.28.58

Eccomi finalmente,con questo briochione soffice,delicato,morbido e ancora caldo.Un Danubio perfetto,che mi ha regalato tanta bontà oltre alla soddisfazione di vedervi tutti ingolositi…ebbene si,mi piace stuzzicarvi e e spingervi in cucina,mentre strizzo l’occhio compiaciuta.Le piccole gioie sono fatte anche di questi momenti,e se sembro scema e infantile,non me ne faccio mica un cruccio,tanto siete più sceme di me!  😀 Mi piace scherzare,so che nelle mie parole condividete la stessa passione e sapete bene che io,”scema”lo dico per intendere noi matte in cucina,tanto fuse e squinternate,capaci di commuoversi con tanto di fazzoletto asciugalacrime,dinanzi allo sportello del forno.Noi che nel forno riusciamo a vederci perfino Richard Gere in “ufficiale e gentiluomo” o che alla planetaria lanciamo sguardi da cerbiatte,ammiccando e contorcendoci come possedute.

Siamo sceme,sceme di cucina! 

(altro…)

Brioche alla zucca,cioccolato,uvetta e mirtilli

PicsArt_11-24-12.50.51

Starò attenta,ma solo dopo averci sbattuto il muso e la ferita mi darà dolore…Non dirmelo solo perchè ti sembra di saperne più di me o con aria saccente credi di difendermi e mettermi in guardia,non ti darò mai retta!Ascolto con attenzione ma poi le riflessioni sono mie e se poi,il “te lo avevo detto”,farà da colonna sonora ai nostri discorsi,allora mi avrai persa per sempre,almeno nell’animo sarò lontana mille miglia da tanto sapere.Il”troppo sapere”,mi spaventa e disorienta,è solo di chi ha indossato i paraocchi,credendo di sfoggiare un binocolo che faccia vedere il futuro;ma il futuro esiste per davvero,solo quando e lo vivi!

Nel mio futuro prossimo c’era il desiderio di realizzare un panbrioche ricco,umido e golosamente farcito,utilizzando la tanto amata zucca.E’ diventato presente nel momento in cui ho potuto portarla a tavola,assaporandone la sofficità e annusandone finalmente il profumo…ecco,è in quel momento,che ho vissuto il futuro.Perchè non ne esiste uno se prima non si avvera…per le supposizioni non mi serve nessuno!E se supponete che questo dolce è buonissimo,vi strizzo l’occhio e vi dico,che avete proprio ragione!

(altro…)

Fiore di brioche con cioccolato alla nocciola

IMG_20150412_150850~2

Non ho ancora ben chiaro,se mi piaccia o no ricevere fiori!Nel senso che se non arrivano nelle occasioni speciali,tra cui compleanni e anniversari vari,metto un muso che il tapiro,in confronto,sembra abbia il nasino alla francese;se invece arrivano sto lì a menare ca….te sul fatto che son soldi sprecati,meglio magari una padella con polletto ruspante annesso 😆 .Poi mi ritrovo ad ammirarli e a rileggere cento volte il bigliettino che li accompagna e più rileggo e più mi soffermo sul fatto che alla fine,ciò che mi piace è quel foglietto candido e lieve e le sue parole,parole che a voce faticano ad uscire,ma che su un foglio corrono veloci,tutte in riga come lo sono stati i pensieri di chi le diceva.E vedi la scena di una testa china,due occhi fissi su un quadratino bianco,la mano che rigira la penna in cerca del riassunto dei pensieri e che poi con piglio li buttà giu,mentre rialza  la sua testa scura e da sempre riccioluta…

Per questo fiore di brioche,invece,alcun dubbio mi ha sfiorato!Nessuna domanda mi son posta,se non quella sul quando rifarlo e con che farcitura.Bellissimo da vedere,con quelle striature di cioccolato che si alternano al morbido impasto,è una dolce merenda che allieta grandi e piccini.Si assapora e rileggi mille parole d’amore e ti dimentichi perfino del polletto ruspante con patate annesse!:)

(altro…)

Rose di pasta brioche e marmellata di arance

 
IMG_20150412_154918

I lievitati hanno bisogno di tempo,spesso di aspettare il domani per essere pronti.Spesso lavorano una notte intera,mentre tutto tace e si addormenta,mentre qualcuno si rigira nel letto in cerca di un sonno che cancelli i timori.Mentre altri tornano da una serata fatta di baldoria e leggerezza e imprudenza,mentre alcuni si sussurrano amore eterno e altri un amore finito e allora le  lacrime bagnano i cuscini perchè tanto,nessuno le ascolta.Mentre un bimbo addormentato stringe una ciocca di capelli della mamma,succhiando un biberon che non c’è,mentre una donna dallo sguardo perso,si stringe nella sua  poltrona aspettando chi non arriverà mai più.La notte tutto si amplifica:parole,pensieri,suoni,sogni,paure,risa.Tutto è più grande e ineguagliabile e insormontabile…

Tutto si amplifica anche una pasta brioche.Una pasta brioche semplice,che lascia spazio all’immaginazione,perchè io l’ho accarezzata con marmellata di arance,ma con la fantasia potrete farcirla con ciò che più vi ispira… A dirla tutta sarei stata ispirata dalla nutella,ma come al solito ho avuto il cosiddetto”pacco”.Insomma il barattolo era sempre lì al solito posto,tra biscotti,merende e farine…riposto con cura e attenzione,ma inesorabilmente vuoto.Si,perchè qui gettare una cosa equivale al giro del mondo in un giorno, senza scarpe e senza manco le mutande!

(altro…)

CONSIGLIA Latte di avena