Il migliaccio!!!

Anche questa settimana è giunta al termine,il Carnevale ci sta salutando ed io ricambio con un dolce tipico di questa festa:il migliaccio.E’ fatto con semolino e ricotta,qualcuno usa fare una base di frolla per accogliere il goloso ripieno,altri lo preferiscono così,semplice senza alcun guscio.Questa volta anch’io gli ho voluto donare un bel lettone di frolla, anch’essa come il ripieno”profumatissima” agli agrumi,questa è un pò la particolarità di questo dolce…Ed è così che mi sono arrampicata sul mio bel limone, alto”udite,udite”1 metro e 0 cm,e non vi sto a dire che impresa sia stata la raccolta delle arance,ho rischiato quasi la vita..Ok ok ,mento spudoratamente dato che alla fine è stato il marito a fare razzia di limoni, arance e……….mie imprecazioni!Ma possibile che di tutte quelle meraviglie lui abbia preso le più”scartellate”??Così è scattata la seconda missione in giardino,ma questa volta si è svolta sotto la mia super visione…simpatica sono eh????Il marito si è lamentato,si è “imbronciato”,non mi ha rivolto parola per tutto il pomeriggio,ma alla sera gli ho offerto con occhi dolci una fettina di migliaccio,l’ha presa con riluttanza,ma al primo assaggio si è allargato il sorriso e la pace è stata fatta!
Ingredienti per una tortiea da 22 cm
600 ml di latte intero
150 g. di semolino
1 cucchiaio di burro
500 g. di ricotta
400 g. di zucchero
5 uova
2 limoni
2 arance
un cucchiaio di fior d’arancio
1 pizzico di sale
un cucchiaino di estratto di vaniglia
Per foderare la tortiera :
250 g. di pasta frolla profumata all’arancia e limone
Scaldare il latte e lasciare in infusione le bucce di un limone e di un’arancia almeno un’oretta.Riprendere il latte,filtrarlo,aggiungere il burro e il pizzico di sale.Rimettere sul fuoco e versarvi a pioggia il semolino.Continuare a mescolare fino ad addensare il tutto,ci vorranno una decina di minuti.Lasciare raffreddare.Intanto mescolare la ricotta con lo zucchero,aggiungere i tuorli,la buccia grattugiata del limone e dell’arancia,l’aroma al fior d’arancio e la vaniglia.Unire il semolino e mescolare bene usando possibilmente le fruste elettriche,così il composto risulterà liscio e senza grumi.Montare a neve gli albumi e unire al composto di ricotta mescolando dal basso verso l’alto.Foderare la tortiera con la frolla stesa sottilmente e versarvi il composto di semolino e ricotta.Infornare a 170° per una quarantina di minuti.Sformare e decorare con abbondante zucchero al velo.Servire freddo,anche se io lo adoro ancora caldo..ma si rischia un bel mal di pancia.

Buon fine settimana a tutte e mi raccomando,ora che siamo in periodo di quaresima cerchiamo di purificarci facendo magari un bel digiuno!!
Digiunooooo???
Ma cosa sarà mai????

Comments

  1. Leave a Reply

    Elisa
    6 marzo 2012

    Mio marito lo amaaaaaa, l'originale è con o senza la base di frolla?
    Lo devo fare appena possibile perchè mio marito è nato a Napoli e la sua nonnina lo faceva sempre, ora tocca a me!

  2. Leave a Reply

    dario
    4 marzo 2012

    spettacolooooo!!!!!!
    mai assaggiato, ma solo a vederlo, lo adoro!!!!!!!
    bravissima
    ciaooo

  3. Leave a Reply

    Maria Luisa
    3 marzo 2012

    Damià ma sai che non l'ho mai mangiato? Ne avevo sentito parlare ma non immaginavo che era bellissimo così, sono curiosa di provarlo..mò è cumbinat u guaio!!!! Baciuzzi!!!!

  4. Leave a Reply

    francesca
    2 marzo 2012

    mi e` davvero mancato quest'anno questo dolce….magari ho ancora tempo di farlo….bello dorato il tuo….
    ciao francesca

  5. Leave a Reply

    Elisabetta
    2 marzo 2012

    ahahah..Damia',quant risat ch m'hai fatt fa'….mannaggia…ho trovato il tuo punto debole..i tacos!!!ehiiiiiii….e mo'..sai c'a fa? per limitare i danni…falle tutte sulla piastra…io quelle fritte,le ho fatte mangiare a mio figlio…a pranzo,di quelle arrosto,ne ho mangiate una porzione di 50 gr,al posto del pane…per sfizio!!nu vas grann,piccre' e buon weeeknd!!qua oggi,pare estate ;0))

  6. Leave a Reply

    MagaFornella
    2 marzo 2012

    Ciao Damiana, scusa se occupo questo spazio ma non riuscivo a contattarti privatamente….ho un problema….non so se tu eri iscritta
    tra i miei lettori fissi, ma da un pò di giorni mi hanno resettato per un
    errore tecnico tutti gli amici del blog e sono "rimasta sola".
    Se tante volte tu eri tra questi amici, passeresti a aggiungerti di nuovo???
    sto soffrendo di solitudine….

    http://magafornella.blogspot.com/

    Grazieeee!

  7. Leave a Reply

    Rossella
    1 marzo 2012

    ciao …Maruzzella ! per poco non mi perdevo questo tuo post ! copiata e incollata la ricetta, non hai idea di come questa torta risponda ai miei ricordi, ai miei gusti…Grazie ! Ma quante arance hai ?! Troppo forte le spedizioni di raccolta ! Sai che tutte le volte che arrivo qui credo di aver sbagliato blog, ho sempre in mente come era prima, ora lo trovo sobrio, elegante e primaverile ! Un abbraccione carissima Damiana !

  8. Leave a Reply

    Donatella
    29 febbraio 2012

    E come avrebbe potuto continuare a tenerti il broncio dopo aver assaggiato una simile delizia? Complimenti, il tuo migliaccio è un vero spettacolo!

  9. Leave a Reply

    Enza
    29 febbraio 2012

    Damia'che meraviglia stu' migliacci..
    con questo guscio di frolla poi
    chissa' che bonta'!!
    un bacione

  10. Leave a Reply

    Lory B.
    29 febbraio 2012

    Damiana!!!! Sabato mi dovrai pensare tanto tanto!! Perchè proverò a preparare i Babà!!!!!!!!
    Chissà che disastro!!!!!!!!! ^__^
    Un bacioneeeeeee!!!!

  11. Leave a Reply

    Mammazan
    29 febbraio 2012

    CARA Damiana
    Ne ho sentito parlare tanto di questo dolce ..
    La tua bella ricetta mi invoglia veramente a prepararlo!!
    Buona giornata!!

  12. Leave a Reply

    stefy
    28 febbraio 2012

    ma che spettacolo di torta….Damiana è veramente favolosa….bacini

  13. Leave a Reply

    Max
    28 febbraio 2012

    Senza parole e senza commento…può bastare? o mi sono dilungato troppo…? Bravissima…ciao.

  14. Leave a Reply

    Ambra
    27 febbraio 2012

    Quanto mi piacciono i dolci con il semolino!!! Non li posso fare se no me li devo mangiare tutti io!!! Ha un aspetto strepitoso questo migliaccio! Quantio mi piacerebbe poterne mangiare una fettina nella tua cucina tra una chiacchiera e l'altra!!! Un bacio tesoro!!Smack!

  15. Leave a Reply

    Solema
    27 febbraio 2012

    Già stampato la ricetta, meraviglia!!!
    Non proprio digiuno, ma mi riprometto di iniziare sempre un pò di dieta il lunedì. Va abbastanza bene fino alla sera, ma poi……
    Come stai? Spero un pò meglio!!!

  16. Leave a Reply

    Lucia
    27 febbraio 2012

    Con frolla o senza frolla, mi sa che questo "migliaccio" è qualcosa di strepitoso! E poi se ne basta una fettina per far pace col maritino, è un asso da tenere sempre nella manica 😀 Ora però ti chiedo di cominciare a pubblicare ricette tipo brodo vegetale o insalata di germogli di soia perché devo mettermi a dieta, mannaggia a miseria! Infatti con questo pensiero ieri mi son fatto fuori da sola una decina di pippilotti abbondantemente farciti 😀 Bacioni, tesoro bello!!!

  17. Leave a Reply

    Aria
    27 febbraio 2012

    è tanto che non passavo…e mi sarò persa mille delizie! vado a recuperare;-)

  18. Leave a Reply

    Lory B.
    27 febbraio 2012

    Le arance scartellate!!!!
    Mi fai morire!!! Ti vorrei qui vicino a me!!
    Sai che.. aprendo la tua pagina mi è venuto l'istinto di.. soffiare via lo zucchero a velo??? Sembra talmente vicino questo dolce!! Magariii???
    Così potrei assaggiarlo!!!
    E' meraviglioso!!!!!!
    Quanto sei bravaaaaaaa!!!!!
    Un bacione bellissima!!!!!!!!!!!!!

  19. Leave a Reply

    Lilly
    26 febbraio 2012

    Non conoscevo questo dolce, ma contiene due ingredienti che io adoro usare nei dolci: ricotta e semolino.
    Da provare al più presto!

  20. Leave a Reply

    due bionde in cucina
    25 febbraio 2012

    oh mamma deve essere buonissima!!!!!
    Dai tuoi racconti sembrate me e mio marito e mi fai sempre sorridere perchè vi immagino.
    un bacione e buona domenica
    sabina

  21. Leave a Reply

    babbà
    25 febbraio 2012

    DAMIà SI DOCE COMM O'ZUCCHER…HAHAHAHAHA!!!SI NA DISGRAZIATON..è FATT SAGLì E SCENNER A CHILLU POVER MARIT RO TUOIO..LE FATT ACCIDER E DOPP è ITT PUR CA è PURTUALL NON ERANO NEANCHE BON..HAHAHAHAHA!!!MA TU CI SAI FA TROPP BUON..TE LE RAVUGLIAT CU NA BELLA FELL E STU MIGLIACCIO MERAVIGLIOSO DAL SENTORE DELLA PASTIERA PE FA A PACE CU ISS..VULESS VERè SI è FATT A PACE SOL CO MIGLIACCIO???..HAHAHAHA!!!SE..SE..E VAI VAI…CHE FEMMENON CA SI!!!ALTRO CHE MONDO VIRTUALE!!!FEMMANA BELLA..BABBà TE VENUT A TRUVà PUR SI NUN TENG A FORZ RO Fà..MA LA GIA FA..PECCHè TO MIERET..CUMPAGNA MIA!!!UN BACIONE GRANDE AFFETTUOSO è SINCERO!!CIAOOOO..DAMY..STAI SEMP DINT O'COR MIO..PUR SI è SCASSAT..MA CI STAI!!!

  22. Leave a Reply

    Paola
    25 febbraio 2012

    Ahahaha, il mio fidanzato può ritenersi fortunato che io non abbia alberi di limoni e arance nelle vicinanze, che altrimenti altro che lamentele da nutellotta.. mi sarebbe partita una denuncia per sfruttamento XD
    sai che non sapevo che il migliaccio si potesse racchidere anche in una frolla? mi piace un sacco questo guscio. dovrò provare a farlo anche io così 🙂

  23. Leave a Reply

    Giovanna
    25 febbraio 2012

    Eh si i mariti sono così, ci vuole tanta pazienza. Anche il mio se gli faccio notare che quello che ha preso non era esattamente quello che volevo mette il broncio.
    Il tuo migliaccio è favoloso, sembra incredibile, so' napoletana e non l'ho mai mangiato. Mi hai fatto venire l'acquolina.
    Digiuno? Che brutta parola! Eppoi, come si fa solo a pensarlo al digiuno di fronte a cotanta bontà?
    Un bacione e buona domenica

  24. Leave a Reply

    Elisabetta
    25 febbraio 2012

    di Damiana ce n'è una sola!!!questo dolce è stupendo,come tutte le anticipazioni,che ci regali e tutto sorride,qua,da te!!grazie di esistere,ciaciona bella e complimenti!!ma c tu ric a fa'……ehehehh smackkkk

  25. Leave a Reply

    Ely
    25 febbraio 2012

    Ma che digiuno e digiuno io sono ancora in carnevale fino a mezzanotte di oggi lanciamene una teglia di sta meraviglia!!!! Fa passare la tristezza a chiunque!!! Che buono dev'essere! Un bacione!!!

  26. Leave a Reply

    ornella
    25 febbraio 2012

    Hai ragione cara Damià e che sarà mai 'sto digiuno?? E come si fa dico io, solamente a pensare, di privarsi di una tale meraviglia??? Adoro questo dolce 🙂
    Un bacione e felice w.e.

  27. Leave a Reply

    Simo
    25 febbraio 2012

    …questi sono i dolci belli umidi e morbidosi come piacciono a me!!!!!!!!!!
    Che delizia!!!!!
    baci

  28. Leave a Reply

    Federica
    25 febbraio 2012

    Ecchecivuoifà bella bionda! Gli uomini si sa…son così! Se ripenso a quella volta a cui ho commissionato i fichi alla talpa…lasciamo sta' che è meglio! Godiamoci invece insieme una bella fetta di questo dolce profumatissimo che devo fare da un secolo! Ma perchè non basta mai…il tempo? O forse aspettavo solo la versione della mia bionda preferita 😉 Fa una gola quella fetta…^_^ Un bacione, buon we

  29. Leave a Reply

    Cristina
    25 febbraio 2012

    Dami, che cosa fantastica hai fatto la salvo e la provo perchè deve essere buonissima…
    mi ispira proprio
    bacio

  30. Leave a Reply

    titty
    25 febbraio 2012

    Damiana non ci crederai ma anche se è tradizione io non ho mai assaggiato questo dolce e chi più di te poteva fsarmi venire la voglia di farlo!!! mannaggia a te e sti primi piani!!!

  31. Leave a Reply

    Claudia
    25 febbraio 2012

    Qui a Roma è finito martedì scorso!!!! ottimo questo docle.. l'ho visto in un blog qualhce giorno fa.. mi piace più della pastiera!!!! baci e buon sabato 🙂

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Torta di mais