Ghoriba e crepe….

BISCOTTI | 6 febbraio 2014 | By

Le crepe…indicano un cedimento,una frattura,una spaccatura o comunque l’instabilità di un qualcosa.Non evocano mai pensieri positivi,riportano magari ad un rischio che si corre,come può esserlo una ruga che rischia di farci fare i conti con il tempo che avanza inesorabile…però poi si pensa alla fortuna di correrlo quel rischio e che tanti non avranno mai quella fortuna.Allora ci si accontenta e le”crepe”di quel viso ricordano che ci sei,stai vivendo il tuo tempo insieme alle sue incognite e certezze,alle sue gioie e ai suoi dolori e alle sue infinite sfumature.
Ogni ruga è la somma di mille sorrisi quotidiani,mille bronci capricciosi,mille espressioni di un viso che respira il tempo col suo sole e le sue tempeste…nulla racconta silenziosamente più di una ruga!

Forse le crepe di questi biscotti hanno saputo fare ancora meglio…giusto giusto loro,mi hanno sussurrato:”Damià vieni via da quello specchio,la crema non funziona,aivoglia a consumarne a quintalate!Forse un pò di botulino,ma non sei il tipo di andare in giro con gli occhi da cinese mbriaco,due botti al posto degli zigomi,un bombolone al posto delle labbra o ancor peggio sembrare la sorella sfigata di Patty Pravo(altro che bambole e pensieri stupendi)!Assaggiami,rilassati e anche le rughe si stenderanno per puro godimento”!
E dopo averne ingoiato una decina,ho rischiato di crepare per davvero,ma ho volteggiato come una bambola facendo pensieri stupendi!
Ringrazio Donatella per avermi fatto conoscere questi biscottini marocchini deliziosi.Non ho apportato alcuna modifica,sono perfetti nelle dosi,ma naturalmente come lei stessa dice,ci si può sbizzarrire con la fantasia e usare al posto del cocco altri ingredienti come noci,mandorle,nocciole…

Ghoriba al cocco 
Ingredienti:
180 g. di farina di semola
120 g. di farina di cocco
120 g. di zucchero
2 uova
un pizzico di sale
una tazza da thè di olio di arachidi
un cucchiaino di estratto di vaniglia
mezza bustina di lievito per dolci
abbondante zucchero a velo
Battere in una ciotola le uova con lo zucchero,aggiungere l’olio e la vaniglia.Unire sempre mescolando la semola,precedentemente mescolata al cocco e al lievito e al pizzico di sale.Si otterrà un composto molliccio.Con le mani infarinate di cocco,formare delle piccole noci che andranno rotolate nello zucchero al velo.Disporre su una teglia coperta di carta forno e cotte  a 170° per una quindicina di minuti o fino a quando non si formeranno le famose crepe. 

I miei ghoriba non son troppo “rugosi”,sarò mica troppo giovane io o-O?
Un bacio donne belle!

Comments

  1. Leave a Reply

    Lory B.
    13 febbraio 2014

    Quei visi tirati, finti, inespressivi, quasi paurosi li lascio ad altri, accetto le rughe e vado avanti 🙂
    Tesoro mio quei biscotti sono invitantissimi, ho preso al volo la ricetta… sabato se riesco, provo 🙂
    Un bacione grande grande grande!!!!

  2. Leave a Reply

    Stefania Dalla Pria
    12 febbraio 2014

    Damiana sei troppo simpatica, bella e brava!è sempre un piacere leggerti mi fai sempre fare un sorriso!
    un sorriso e questi deliziosi biscotti è un momento bellissimo!
    baci a presto

  3. Leave a Reply

    Elisabetta
    11 febbraio 2014

    hai detto bene,Damia'…in ogni nostra ruga, si legge il tempo,le gioie,le malinconie,le arrabbiature…non vorrei mai avere un viso di plastica e inespressivo,come le galline piene di soldi…per vedere quelle facce,ci sono i musei di cera…ahahah e mo,m'arrecreio,con questi meravigliosi biscottini,che come sai,nella classifica dei dolci,per me,sono al primo posto!!
    ma 10 noooo…non li posso mangiare…ahahah ne prendo uno,va'…nu vas esagerato,bellezza mia!!ca tir nu vient incredibile..;)

  4. Leave a Reply

    Giovanna
    11 febbraio 2014

    I visi innaturalmente stirati, sono terribili.
    Le rughe raccontano una storia, come i tuoi dolcetti.
    Beh, loro non raccontano solo una storia, sono un meraviglioso e goloso romanzo! Un bacione

  5. Leave a Reply

    terry giannotta
    10 febbraio 2014

    Ahahahah certo che sei troppo giovane, che rughe pensi di avere!! Mi hai fatto sorridere davvero. Ti immaginavo con il botulino e le labbra a canotto! Questi biscotti mi sembrano bellissimi, altro che rughe :)Un bacio bella

  6. Leave a Reply

    Enza
    9 febbraio 2014

    sei troppo forte Damia'..mi mette
    il buon umore leggerti!!
    deliziosi questi tuoi biscotti
    un abbraccione!!

  7. Leave a Reply

    sabina
    8 febbraio 2014

    Damiana, leggerti è sempre uno spasso, sei una delle prime che ho conosciuto in questo mondo di blogger e non mi annoi mai. Sono passati quasi tre anni da allora e qualche rughetta in più l'abbiamo sicuramente, sono il segno dei ricordi, della vita vissuta intensamente, delle gioie, dei dolori.
    Poi come dici tu non c'è nulla che riesca a rilassarci come un buon dolcetto, di quelli fatti bene come tu sai fare. Vengo qui e rimango sempre incantata
    un abbraccio
    sabina

  8. Leave a Reply

    Mari e Fiorella
    7 febbraio 2014

    Rughe what's?Tu sei bella come il sole e sulle mie sorvoliamo….Questi biscottini devono esssere strepitosi!!!!Ciao, buon fine settimana..

  9. Leave a Reply

    Emanuela - Pane, burro e alici
    7 febbraio 2014

    Oddio, ma sai che anche io oggi ho pubblicato una torta che mi si è crepata tutta al taglio! Che significherà??? 🙂
    Questi dolcetti li ho fatti anch'io prima di Natale, però alle mandorle!
    Proverò la tua versione al cocco! Devono essere buonissimi!
    Un abbraccio cara Damiana!

  10. Leave a Reply

    giovanna bianco
    7 febbraio 2014

    Proprio stamattina guardavo una foto di quando ero più giovane, 13 anni in meno e la differenza c'è, ma lo dico sempre il passare del tempo è per me sinonimo del fatto che ci sono ancora, con i miei affetti, con i miei problemi di ogni giorno e soprattutto con le mie gioie, il resto lo metto in secondo piano. Molto meglio soffermarci sulle rughe dei tuoi biscotti, con la semola non ci avrei mai pensato. Molto invitanti!!!

  11. Leave a Reply

    Le Ricette di Tina
    6 febbraio 2014

    Damià e senti ai biscotti,spostati e non ci pensare che sei bellissimaaa anzi sei come il vino,sempre più BONA …io prendo un vassoio di questi biscotti e in cambio ti do un vassoio di graffe ci stai?

  12. Leave a Reply

    Rossella
    6 febbraio 2014

    Sto per partire per il mare e sono affranta per la tanta ciccia che mi avvolge , mannaggia sto sempre con la bocca aperta … ma essere rotondi salvaguarda dalla crepe …. ciao Damiana , mi hai fatto crepare dal ridere ! Un abbraccione !!!

  13. Leave a Reply

    m4ry
    6 febbraio 2014

    Ma che ce ne frega delle rughe…ci rendono vere ! perché siamo donne vere..e tu lo sei mia cara..e sei anche bella ! E questi biscotti, se me li molli, li faccio fuori in 5 minuti ! Ti abbraccio <3

  14. Leave a Reply

    Federica Simoni
    6 febbraio 2014

    sei troppo forte Damiana!! <3.
    bella questa variante di questi biscottini!! segno da provare!! baciiiii

  15. Leave a Reply

    piccoLINA
    6 febbraio 2014

    Ma come fai?? Tu devi dirmelo come fai! Che ogni volta che passo a leggerti mi strappi un sorriso anche se parli di rughe…
    Semplicemente ti adoro!
    E anche i tuoi pensieri stupendi!!!
    E pure sti dolcini….slurp!

    Uno stritolo!

  16. Leave a Reply

    Federica
    6 febbraio 2014

    nulla racconta silenziosamente più di una ruga…quanta verità c'è racchiusa in questa frase.
    per niente al mondo cambierei un viso disegnato dal tempo con un volto inespressivo stile bambola di cera. non è sempre facile accettare lo scorrere del tempo ma anche le "crepe" possono avere il loro fascino. questi biscottini, con una superficie liscia e perfetta non sarebbero altrettanto intriganti. sono nella mia lista "to do" da un secolo, ce la farò eh, ce la farò 🙂
    un bacione bella "sorella sfigata di patty pravo"…sei unica ^_^

  17. Leave a Reply

    Natalia
    6 febbraio 2014

    Hai ragione! Questi sono meglio di mille creme che tanto promettono e non funzionano.
    Baci cara.

  18. Leave a Reply

    Donatella Bochicchio
    6 febbraio 2014

    ahahahah…grazie per avermi fatto sorridere e per aver provato la mia versione dei ghoriba.
    Vedendo quei bellissimi biscotti crepati mi hai fatto venir voglia di rifarli :))
    Un bacione cara

  19. Leave a Reply

    carmencook
    6 febbraio 2014

    Mi incuriosiscono molto questi biscottini con le rughe soprattutto per l'utilizzo della semola!!!
    Grazie mille per la bella ricetta, li proverò di sicuro!!!
    Un caro abbraccio e buona serata
    Carmen

  20. Leave a Reply

    elenuccia
    6 febbraio 2014

    Non ti conosco di persona ma effettivamente non so perchè ma mi vien da pensare che non sei il tipo da bocca a canotto ^_^
    A fare pensieri stupendi, invece ti ci vedo benissimo!
    Non son sicura di avere la semola in casa altrimenti ti direi che li proverei questa sera stessa. La tua descrizione mi ha stregato!

  21. Leave a Reply

    Simo
    6 febbraio 2014

    amica mia…tu mi fai morire, sei come un antidepressivo per me…perchè sei così lontana?!
    Questi biscotti sono nelle mie corde…credo che li proverò, sai?!
    Intanto inizio a salvarmi la ricetta!
    bacioniiii

  22. Leave a Reply

    Fr@
    6 febbraio 2014

    🙂 Ogni volta che ti leggo, mi regali un sorriso.
    Anna Magnani diceva al suo truccatore di lasciarle tutte le rughe, perchè ci aveva messo una vita per farsele venire.
    Preferisco vedere visi veri solcati di vita… che visi finti, bloccati ed inespressivi.

    Questi dolcetti di Donatella sono nella lista da fare.

  23. Leave a Reply

    Roberta Morasco
    6 febbraio 2014

    Sulla 'sorella di Patty Pravo sfigata' son quasi caduta dalla sedia!!! ahahahaa….sei fantastica Damiana…come il sole che è arrivato oggi dalle nostre parti..mi fai sempre venire un sorriso sulle labbra!! <3
    I biscotti che dire??? Ho la farina di cocco nuova nuova in dispensa..
    Buoni e bellissimi, crepe e tutto il resto!!! 😀 Baci con lo schiocco! Roby

  24. Leave a Reply

    Dani
    6 febbraio 2014

    Suadenti biscottini mi volete far schiattare la dolce Damiana? Mi sacrifico io per salvarla, quindi venite tutti da me che ci penso io :*

  25. Leave a Reply

    Morena
    6 febbraio 2014

    Ho notato che quando sorrido mi si formano le rughe sotto agli occhi… e per questo dovrei smettere di sorridere??? Non ci penso nemmeno!!!
    Gli anni passano, le esperienze si susseguono ma… l'importante è viverle tutte intensamente…
    E soprattutto, cucinando!!! Questi biscotti, hai ragione, sono invitantissimi e quelle piccole crepe fanno aumentare l'appetito!!!
    Brava Damià!!!

  26. Leave a Reply

    Günther
    6 febbraio 2014

    sorella di patty pravo sfigata :-))))
    bellissima
    complimenti per i biscotti

  27. Leave a Reply

    SimoCuriosa
    6 febbraio 2014

    aahah
    dami mi fai morire dal ridere!
    rughe? che vuol dire ? mai sentita questa parola 😉
    ahaha
    a parte gli scherzi questi biscotti devono essere ottimi adoro il cocco..che dici li faccio!
    ma sì dai sono proprio da fare,
    mi devo ricordare però di comprare la semola…ma ce ne sono diversi tipi… quale consigli?
    smuacckkkkkk
    un bacione!!!

  28. Leave a Reply

    Ely
    6 febbraio 2014

    Angioletto vero.. nessuna parola poteva essere più bella e sincera come quelle che hai usato tu per il tempo che scorre. Una ruga è una crepa, ma non sempre significa decadimento o rottura: una crepa è anche storia, esperienza, ricordo, tempra per lo spirito e per il cuore. Per quello amo molto l'archeologia e il passato, paradossalmente! Trovo certi vasi ricostruiti più belli di quelli nuovi nuovi, perchè ognuno racconta chi è stato veramente. Tu non hai bisogno di creme, perchè la tua anima non potrebbe essere più splendida di così.. e il tuo sorriso resterà sempre bello come il sole, ora e non solo! <3 Questi biscottini sono unici, al cocco li adoro! Un abbraccio di luce, anche se sono di corsa oggi non potevo non lasciarti un bacio.

  29. Leave a Reply

    Dolci a gogo
    6 febbraio 2014

    Amo le crepe nei biscotti perché mi sanno di rustico di casalingo e di famiglia mentre odio tutte le altre crepe soprattutto quelle del cuore!!! Un bacioneeee dolcezza tvbbbb

  30. Leave a Reply

    Letiziando
    6 febbraio 2014

    Deliziosa ironia la tua! E questi biscottini sono una favola 🙂

    buona giornata "bimba" bella

  31. Leave a Reply

    raffy
    6 febbraio 2014

    questi biscottoni sono una meraviglia… li assaggerei proprio volentieri…

  32. Leave a Reply

    Claudia
    6 febbraio 2014

    haahahah con la sorella di Patty Pravo sfigata mi son crepata!!!! Io a forza di ridere e piangere.. e incax…. avoglia di rughine intorno agli occhi.. ma che ce frega.. come dici tu.. raccontano tanti eventi.. ogni singola ruga è stata un'emozione vissuta.. perchè cancellarla? Ottimi i tuoi biscottini.. mi incuriososce la semola .. la salvo.. smackkkkkkkk

  33. Leave a Reply

    elly
    6 febbraio 2014

    Lo ammetto mia tenera DCCC … stavolta mi hai fatto venire i brividi. Perché sai a seconda dei propri stati d'animo, ti imbatti in qualche frase che ti colpisce in maniera così forte, quasi un pugno nello stomaco… e poi riaddolcirsi alla visione di quegli splendidi biscotti. Non ti svelo quale è quella frase, così vera… così violenta! Bacio bella mia!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Plumcake al panettone