“Ncìnetti” o “Uncinetti”?

PASTICCINI | 17 marzo 2010 | By

Dolce semplice,..uova zucchero e farina.Una semplicità che mi ricorda l’infanzia,quel trascorrere i fine
settimana in un paesino in provincia di Caserta,dalla zia.Allora abitavamo in un palazzo e andare da lei che viveva in campagna era un sogno..Correre in bicicletta per quei campi,che agli occhi di una bimba sembravano ancora più grandi, era la libertà,assaporare quell’aria di terra coltivata…non mi fara mai dimenticare quei profumi.Vedere le lucciole..una coperta di lucciole..credo che i miei figli non le hanno mai viste.Che ricordi e come è dolce ritornare a quei momenti così intrisi di leggerezza,colori,profumi…Con occhi sognanti mi sedevo vicino al tavolo e scrutavo tutti i movimenti di quelle mani così abili nell’impastare,dosare,montare….e poi il profumo arrivava e la dolce attesa aveva la sua fine…Pasqua era uno di quei periodi che amavo di più,c’erano le vacanze a scuola e con zia e cugine tra tutti i dolci c’erano anche questi.In dialetto li chiamano “ncìnetti”,dovrebbe essere uncinetti ,forse per la forma.

 

Ingredienti

500g. di farina 00
2 cucchiai di zucchero
3 uova
2 cucchiai di latte
2 cucchiai di olio extra vergine
pizzico di sale e buccia grattuggiata di limone
una bustina di lievito

 

Lavorazione

In una terrina mettere tutti gli ingredienti e lavorare fino a rendere la pasta liscia.Tagliare a tocchetti e fare dei cordoncini di circa 10 cm,arrotolare su se stessi,mantenendo una estremità un pò alzata in modo da creare una puntina.Disporre su una teglia con carta forno e cuocere a 180° per 20 minuti.A me piacciono morbidi ecco perchè aggiungo un pò d’olio e di latte,quindi li faccio appena dorare.Preparare una glassa con 500g. di zucchero al velo , un pò di succo di limone e acqua q.b. a rendere un composto abbastanza fluido..Infatti è una copertura molto leggera da come potete vedere dalle foto, deve solo velare il dolcetto.Lasciare asciugare

 

 
 

 

Questa ricetta partecipa al contest di pasqua de il cucchiaio d’oro

 

Sponsorizzato da Esperya

Comments

  1. Leave a Reply

    Shade
    20 marzo 2010

    buoni!!! hai evocato la mia adolescenza! in Sicilia facciamo un dolcetto uguale uguale, i taralli! complimentoni anche per la torta paradiso! una domanda: cos'è la crema di latte?
    grazie!!!
    buon fine settimana!

  2. Leave a Reply

    CRI
    19 marzo 2010

    Ciao Damiana, piacere di conoscerti.
    Mi piace il tuo blog e questi dolcetti sono davvero semplici da preparare… grazie dell'idea. Tornarò presto a trovarti. Un bacio.

  3. Leave a Reply

    dolcideliziedicasa
    18 marzo 2010

    @marsettina e che fa ogni tanto bisogna cedere alle tentazioni!
    @monella golosa e chi lo dice che le hai perse,c'è tanto di quel tempo!
    @tori bambina solo sentendo il profumo,un bacio!
    @paolaotto alla fine non si inventa niente di nuovo e le tradizioni dobbiamo pur conservarle,baci a presto!
    @fabià ma tu sei qua con me,un abbraccio!
    @dolceamara a me piacciono molto proprio per la semplicità,un bacio!
    @Francesca vengo da te,ci vediamo di là,un baciotto!

  4. Leave a Reply

    Nel cuore dei sapori
    18 marzo 2010

    Ciao dolce Damiana,se ti fa piacere c'è un premio per te nel mio blog, volevo farti dono anche del precedente ma entrando nel tuo blog mi accorsi che già lo avevi! Quindi questo vale doppio eh eh 😀 Spero sia gradito,kiss kiss

  5. Leave a Reply

    dolceamara
    18 marzo 2010

    Devono essere deliziosi seppur semplici. Le foto che hai fatto li rendono golosi :).
    Ciao. Lisa

  6. Leave a Reply

    Fabiana
    18 marzo 2010

    Ciao Dami, ma che racconto dolce… mi sembra di essere lì con te … un quadrettto magico… fatto di qualcosa che oggi tende a scomparire!!!!! le lucciole… quanti ricordi… i dolcetti sono favolosi!!!! un baciotto… grande DAMI

  7. Leave a Reply

    Dolcetto
    18 marzo 2010

    Il dolci che profumano dei ricordi dell'infanzia sono sempre i più buoni!

  8. Leave a Reply

    Monella Golosa
    18 marzo 2010

    Non ho mai avuto il piacere di vedere le lucciole, nè tantomeno di assaggiare questi deliziosi dolcetti, quante cose si perdono nella vita…
    Sono davvero molto invitanti!

  9. Leave a Reply

    dolcideliziedicasa
    18 marzo 2010

    @ si è vero sono molto delicati Luciana,un abbraccio!
    @maqnuela e silvia salve ragazze è un piacere conoscervi,avremo modo di conoscerci meglio!Baci!

  10. Leave a Reply

    manuela e silvia
    18 marzo 2010

    Bello il ricordo che ne è legato! forse anche per questo devono avere un sapore tutto particolare!
    molto dolci e delicati!
    baci baci

  11. Leave a Reply

    Luciana
    18 marzo 2010

    Ciao sono davvero semplici e molto delicati…per niente stucchevoli!!! sono di una finezza unica…complimeti…baci

  12. Leave a Reply

    dolcideliziedicasa
    18 marzo 2010

    @ely ma insomma con questa dieta basta,ma siamo solo a marzo,che fai a pasqua ti fai scappare tutta sta robina qua??
    @ Ambra non ti avevo visto lassù!!Anch'io non sono stata dalle tue parti,questo è un bel modo per scambiarci un pò tradizioni e caratteristiche del nostro paese..Eh ma poi mica viviamo in australia??Ciao amoruccio!
    @malù eh la mamma forse li conosce meglio di te questi dolcetti,Malù un abbraccio!
    @ele si anch'io ci passavo intere settimane,forse sono i ricordi più belli!Un bacio!
    @pagnottella ciao lo so che sei una pugliese doc,dalle tue parti mi rifornisco del vostro ottimo olio..Un abbraccio bellissima!
    @Tania ma dalle vostre parti non si fanno?A me sembra di si o sbaglio?ciao e buona giornata!!
    @Sabrine beh se piacciono a te sono davvero soddisfatta!! Ciao e a presto!
    @federica buongiorno super federica segna segna che tu sei un vulcano di energie,ciao super!
    @ Rossella si si li voglio vedere questi pesci,così li conosco almeno virtualmente e bentornata viaggiatrice instancabile!!

  13. Leave a Reply

    Rossella
    18 marzo 2010

    ciao Damiana !! Ti lasco per 15 giorni e ….ma quanto hai lavorato ???? Dovrò tornare a guardare con calma per prendere un dolcetto pasquale… complimenti !
    Tra qualche giorno, se ti interessa , pubblicherò le foto dei pesci (vivi e non cotti) delle mie vacanze.
    un caro saluto
    Rossella

  14. Leave a Reply

    Federica
    18 marzo 2010

    le cose semplice legate a un ricordo sono le più buone…ecco io non li mai mangiati quindi segno..sono così invitanti!!
    baci!

  15. Leave a Reply

    sabrine d'aubergine
    17 marzo 2010

    Mai visti prima, questi dolcetti. Ma mi piacciono tantissimo. Brava! Una ricetta inusuale, e da fare.
    A presto

    Sabrine

  16. Leave a Reply

    Tania
    17 marzo 2010

    I cibi legati ai ricordi hanno un sapore speciale, quando si tratta di dolci poi!

  17. Leave a Reply

    Pagnottina
    17 marzo 2010

    Anche da noi abbiamo un dolce simile ma a forma di taralli con la stessa glassa, e si fanno per Pasqua. Quando dico da noi ti parlo della zona verso Bari e di preciso Rutigliano il paese dei miei nonni…..;D
    Damiana con tutti i tuoi splendidi dolci sto ingrassando!!!
    Grazie per le tue ricette. Baci

  18. Leave a Reply

    ele
    17 marzo 2010

    che dolcezza i tui ricordi…molto simili ai miei, io mi trasferivo proprio a casa di zia durante l'estate! e che buoni 'sti 'ncìnetti!

  19. Leave a Reply

    Ely
    17 marzo 2010

    sono meravigliosi…… ne mangerei uno dietro l'altro ma queste cose alle amiche non si fanno!!! sopratutto se sono a dieta!!! baci Ely

  20. Leave a Reply

    dolcideliziedicasa
    17 marzo 2010

    @marifrà ciao cara hai ragione i ricori dell'infanzia sono i più belli!
    @ grazie a te donatella è stato un piacere è il mio primo contest a cui partecipo,quindi sono molto soddisfatta11
    @nanny ma sai che mi fa davvero piacere che tu liabbia provati?E' bello sapere che qualcuno li conosce,sembrano ormai in via d'estinzione!
    @vale.ciao vale si le cose semplici alla fine sono quelle più buone,ciao a presto!
    @nel cuore dei sapori ciao francesca sempre puntuale è bello vedere spuntare quella faccina buona notte cara!
    @ federica che spettacolo le lucciole,mamma che ricordi..eh le nonne,io ho avuto la fortuna di averle fino a poco tempo fa e quella materna in particolare che brava in cucina…con tanta dolcezza le ricordiamo con gli occhi un pò lucidi,ma sono con noi Federica sempre….buonanotte tesoro!!

  21. Leave a Reply

    Malù
    17 marzo 2010

    Mamma mia che bella faccia che hanno questi uncinetti! Appena li vede mia mamma ci lascia gli occhi secondo me! Come ricetta di Pasqua è veramente fantastica, complimentoni! La proverò sicuramente!

    Un abbraccio!

    Rita

  22. Leave a Reply

    Ambra
    17 marzo 2010

    Eccola qui, oggi questi ricordi mi fanno sognare…purtroppo il fatto che io non sia mai venuta dalle tue parti mi penalizza, non riesco a immaginare molto la tua campagna ma riesco quasi asentire il profumo della cucina di tua zia…e dei tuoi dolcetti…Un bacione

  23. Leave a Reply

    Federica
    17 marzo 2010

    Il tuo racconto cara è pieno d'amore e arriva al cuore. Da piccola anch'io trascorrevo le vacanze dai nonni in campagna e per fortuna le lucciole le ricordo ancora, la sera sul prato davanti casa uno scintillio di puntolini luminosi. Peccato che la nonna, quella della schiacciata del post, l'abbia persa troppo presto! Questi dolcetti sono un'amore, in tutti i sensi. Sai che mi è venuta voglia di farli? Quasi quasi, sembrano abbastanza semplici, perchè no?
    Un bacione cara, in bocca al lupo :X

  24. Leave a Reply

    Nel cuore dei sapori
    17 marzo 2010

    Che bello il tuo racconto,anch'io ho trascorso una infanzia in campagna perchè ci vivevano i miei nonni e spesso andavamo a trovarli! Complimenti per la ricetta sono molto invitanti!

  25. Leave a Reply

    Vale
    17 marzo 2010

    ma che bontà! hai ragione, è un dolce semplice, ma a volte le cose semplici sono le più gustose! ciao ciao
    Vale

  26. Leave a Reply

    Nanny
    17 marzo 2010

    Ma sai che questi dolcietti li ho provati pochissimo tempo fa,me li ha regaliti Dida, sono davvero buonissimi,bene adesso so anche come prepararli 😛

  27. Leave a Reply

    marifra79
    17 marzo 2010

    Che buoni che devono essere…molto leggeri e delicati,soprattutto quando ricordano un periodo della nostra infanzia!Un abbraccio

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Clinica Pediatrica De Marchi in festa