Danubio e pizza farcite di zucchine trifolate

Liscia o ondulata?Per natura”ondulo”,arriccio,increspo,dò insomma movimento;da quello che può essere uno scarabocchio alla messainpiega,da un gesticolare all’impastare,dal rifare il letto al decorare una torta…Mi piace avvolgere,mi piacciono le curve e tutto ciò che può essere arrotondato,io”arrotondo”!Non amo ciò che è piatto,lineare,basico o spigoloso(se non nell’arredamento),tendo a prenderlo e ad avvolgerlo,anche i fili del bucato son riuscita ad ondulare,nonostante il marito continui a tenderli con determinazione e impegno O-o!
Sarà una deformazione del mio essere o sentire,sarà che sono”rotonda” e riccia,a farmi amare così tanto bozzi,curve,cupole e avvallamenti vari,sarà che le mie mani e la mia mente mi portano a voler chiudere dei cerchi che poi inesorabilmente tendono a riaprirsi,sarà quello che sarà, il fatto è che liscia,proprio non mi piaceva…Così ho fatto delle belle montagnelle in cui ho avvolte le zucchine lisce e lunghe e un tantino insipide,vista la stagione!E poi come se non bastasse,una bella nevicata di emmentaler in filetti,sparse naturalmente con le mani che in quel fare,disegnavano un bel cerchio…

Danubio e pizza farcite di zucchine trifolate
Ingredienti:
200 g. di pasta madre rinfrescata la mattina
500 g. di farina 0
500 g. di farina di semola
20 g. di sale
3 cucchiai di olio
acqua q.b
Per la farcitura:
1 Kg di zucchine
150 g, di speck in cubetti
2 cucchiai di grana grattugiato
100 g. di emmentaler a filetti
sale e pepe q.b
4 cucchiai di olio evo
La mattina rinfrescare il lievito.Alla sera prelevarne 200 g. e scioglierlo con altrettanta acqua e un cucchiaio di miele.Versare nella planetaria aggiungendo le farine ed iniziare ad impastare.Versare man mano l’acqua necessaria,si dovrà ottenere un impasto morbido ma sostenuto.aggiungere il sale continuando ad impastare e per ultimo l’olio.Continuare ad impastare un altro pò sulla spianatoia,lasciare riposare e dare qualche piega,pirlare e mettere a lievitare in una ciotola oliata precedentemente e coperta con pellicola.Viste le temperature non metto in frigo.Preparo le zucchine tagliandole a filetti e facendo trifolare insieme allo speck,uno spicchio d’aglio,che dopo andrò a togliere.Faccio cuocere una decina di minuti,aggiusto di sale e pepe e finisco con una bella spolverata di parmigiano.Al mattino prendo l’impasto e lo verso sulla spianatoia infarinata e procedo sia per la pizza in teglia che con il danubio.Per la pizza stendo due dischi,con uno copro la teglia oliata e ricopro di zucchine.Copro con l’altro disco,spennello con un goccio d’olio e copro con pellicola.Per il danubio forme delle palline,le allargo leggermente con le mani e farcisco.Chiudo bene e dispongo sempre in una teglia,lasciando un pò di spazio fra di esse.Lascio lievitare fino all’ora di pranzo.Inforno a 180° per una mezz’ora sia il danubio che la pizza.Sul danubio prima di sformare cospargo di emmentaler in filetti. 

I

* il ripieno può essere sostituito con qualsiasi cosa vi suggerisca la fantasia
*il lievito madre può essere sostituito col lievito di birra,meglio sempre usarne pochi grammi,anticipandosi magari un giorno prima.
*mangiarne poco,perchè ci si arrotonda in modo continuo e il cerchio potrebbe anche scoppiare.
*come al solito cerco di essere seria,ma son sempre più scema
*vabbuò gli ultimi due punti son da cancellare.

Un abbraccio amiche mie,buona settimana e al prossimo cerchio!

Comments

  1. Leave a Reply

    marifra79
    5 febbraio 2014

    Il liscio e il piatto non piacciono neanche a me, sarà per questo motivo che non sopporto i miei capelli che sono lisci come spaghetti :D!!!!! Vabbè meglio pensare al tuo danubio, che bontà cara Damiana!! Un abbraccio

  2. Leave a Reply

    terry giannotta
    5 febbraio 2014

    Ohhh mamma che bontà hai fatto? Riccia, liscia, tonda o quadra alla fine cosa importa con un risultato del genere? Bravissima Damiana, davvero bravissima!

  3. Leave a Reply

    Paola
    4 febbraio 2014

    Abbiamo la stessa propensione ad arricciare, ondulare, arrotondare. Siamo invase dai ricci e non potrebbe essere altrimenti 🙂 perciò la tua pizza mi piace un sacco. Quella foto della fetta mette fame 😀

  4. Leave a Reply

    Rossella
    3 febbraio 2014

    Ondulata o con romantico cuore la tu preparazione è da fare ! ne prendo nota per questa estate !! Ciao bella ondulata e mai insipida ! Un abbraccione e buona settimana !

  5. Leave a Reply

    ilcucchiaiodoro
    31 gennaio 2014

    Mia dolce e bella Donna, mi dovrai perdonare per le mie lunghe assenze 🙁 ma io delle vere foodblogger non mi dimentico mai passassero pure degli anni!!! :*

  6. Leave a Reply

    Federica Simoni
    31 gennaio 2014

    Ma tu cara Damiana sei splendida così <3!
    e vogliamo parlare di tutte le meraviglie che ci proponi?? Un abbraccione e buon we

  7. Leave a Reply

    Elisabetta
    30 gennaio 2014

    son tanto belle le curve,le onde,le increspature…segnano il passo con la nostra vita,che è meglio che sia movimentata…:) e quando il movimento, crea queste meraviglie,che dire?? w le montagnette di pasta,gli avvallamenti pieni di formaggio filante e pure le zucchine,che adoro!!complimenti,bellezza mia,ti sei superata,come sempre!!!nu vas grann e a pizzichill :))

  8. Leave a Reply

    Enza
    30 gennaio 2014

    dillo a me se mi piacciono le curve..ci sono e ce le teniamo..
    quelle palline sono strainvitanti peccato non poterci arrivare.
    un abbraccione

  9. Leave a Reply

    Giovanna
    30 gennaio 2014

    Tesoro bello, la vista di questo Danubio mi ha talmente catturata che mi è venuta l'acquolina. Forme morbide, forme meno morbide, poco importa, l'importante è che siano armoniose e in sintonia con se stessi. Un bacione grande grande

  10. Leave a Reply

    Anastasia
    30 gennaio 2014

    Damiana??? vuoi farmi morire tu? La vista di questo danubio a quest'ora nun se poffà bella mia! Che idea magnifica, devo troppo copiare 😛
    Anche a me piacciono tantissimo le forme curve, tonde, morbide, che dici sono di parte? Sarà, ma sono partenopea e il fisico mediterraneo l'ho ereditato, c'è poco da fare! Poi tu induci in tentazione… e così si lievita… benedetto lievito madre!
    Un bacio con o schiocco, a presto Any

  11. Leave a Reply

    Ilenia Meoni
    29 gennaio 2014

    che bontà ! se questo è il fantastico risultato del tuo amore tondo…beh non si può certo non chiamarla arte! e poi lo cose "tonde" sono troppo più simpatiche! un bacione carissima

  12. Leave a Reply

    Emanuela - Pane, burro e alici
    29 gennaio 2014

    Allora, se proprio non ti piace liscia, la pizza la mangio io!
    Comunque anche io tendo alle "onde"! 🙂
    Un bacio e grazie per questa appetitosissima ricetta!

  13. Leave a Reply

    Mammalorita
    29 gennaio 2014

    ma non sei affatto scema mia cara ma al contrario simpaticissima !!!per quanto riguarda la "lievitazione"corporea devo stare sempre più che attenta altrimenti altro che rotondità!!!ma perliamo di queste bontà …io non ci saprei proprio rinunciare…complimenti e un bacione…

  14. Leave a Reply

    Le Ricette di Tina
    28 gennaio 2014

    weeeeeeeeeeee ciaooooooooo ti son mancata? hihiihiiiihhhii tutto bene?Fa freddo è?Sto tempo sempre nuvoloso..per fortuna abbiamo il sole dentro noi…besosssssssss notte

  15. Leave a Reply

    Betty
    28 gennaio 2014

    ma sarà allora per lo stesso motivo tuo (tondetta e riccia) che anch'io amo da impazzire le curve, le rotondità e le ondulazioni 😀
    tutto meraviglioso, brava come sempre 🙂
    baci.

  16. Leave a Reply

    elenuccia
    28 gennaio 2014

    Devo dire che la versione danubio mi ispira quasi di più. Non che non addenterei volentieri anche l'altra, ma vuoi mettere il piacere di staccare una pallina e addentarla senza pudore? 🙂

  17. Leave a Reply

    Cinzia Ceccolin
    28 gennaio 2014

    Come sempre è un piacere passare da te Damiana.. e anche se da poco ho finito pranzo rifarei il bis con queste delizie.. Ti mando un bacione

  18. Leave a Reply

    nonna dani
    28 gennaio 2014

    Che bella la tua focaccia, io le adoro… sono passata per caso da te, ma ritornerò volentieri.Quando hai tempo fai un salti nel mio blog.
    ristorantedainonniblog.spot.

  19. Leave a Reply

    Mila
    28 gennaio 2014

    O mamma mia quella pizza ripiena mi fa morire di fame!!!!!!!!!!
    Bravissima

  20. Leave a Reply

    Mila
    28 gennaio 2014

    O mamma mia quella pizza ripiena mi fa morire di fame!!!!!!!!!!
    Bravissima

  21. Leave a Reply

    Roberta
    28 gennaio 2014

    Che spettacolo!!!! Anch'io sono rotonda e adoooooooro queste montagnelle!!!!! E che foto fantastiche!!!!! ^_^
    Bravissima

  22. Leave a Reply

    Dolci a gogo
    28 gennaio 2014

    Tesoro, pizza o danubio qui c'è l'imbarazzo della scelta, ma di sicuro mi butterei sulle curve morbide del danubio e dopo Natale sono entrata anch'io nel mondo delle curvy…credo che sti 3 kg in più non li perderò mai!!!!Un bacione grande cara

  23. Leave a Reply

    Le Ricette di Tina
    27 gennaio 2014

    hhiihihihihiihhihiih le corde no come fai a stendere i panni???Me lo spieghi?Immaginavo fossi un po "strana"ma non fino a questo punto hahahaahahahahahahahahahhaah.Il danubio a quest'ora non si può guardare ufff che fame!!Fantasticooooo!!Notte bellezza e alliscia almeno la sfoglia 😀

  24. Leave a Reply

    Puffin Incucina
    27 gennaio 2014

    carissima che rotondità gustose hai preparato!!! Sicuramente non è liscio e piatto nelle forme e nel gusto!Evviva tutto ciò che avvolge e arriccia ^_^

  25. Leave a Reply

    Ely Mazzini
    27 gennaio 2014

    Ciao Damiana, tutto ciò che è tondo e pieno di curve ha un che di rassicurante… mi piace!!!
    Gustosissime entrambe le versioni, ti viene la voglia di addentarle!!!Brava!!!
    Bacioni, buona settimana…

  26. Leave a Reply

    m4ry
    27 gennaio 2014

    Mamma mia…che bontà ! Non so che darei per assaggiarne un po' adesso…e poi, io amo le curve 😉
    Ti abbraccio !

  27. Leave a Reply

    Ketty Valenti
    27 gennaio 2014

    Sarà perchè sono "tonda" anch'io ma mi ritrovo tutto quello che dici anche nell'arredamento,il liscio e piatto non mi piace proprio ho bisogno di sentirmi "avvolta" da ciò che mi circonda.Ti assicuro che il tuo danubio fa una gola impressionante e una di quelle cose che prima o poi devo fare.
    Z&C

  28. Leave a Reply

    Simo
    27 gennaio 2014

    maròòòòòòòò
    mò addento il monitor, fra un pò!!!
    Che delizia…sai che è da troppo tempo che non ne faccio uno di danubio?!
    Urge rimediare…
    Baci dolce amica mia!

  29. Leave a Reply

    SimoCuriosa
    27 gennaio 2014

    ma sìì sono d'accordo sarà che anch'io sono rotonda? ahahah (riccia no purtroppo però!)
    Dami questo danubio è fantastico e quella colatina di formaggio?
    direi … irresistibile!
    da fare al più presto
    un bacione e buona settimana carissima

  30. Leave a Reply

    Cristina D.
    27 gennaio 2014

    In un carattere ed in una personalità come la tua non me le vedo proprio le asperità, le punte, le cose squadrate o piatte. Il tondo avvolgente e rassicurante ti si addice proprio. Proprio come questo danubio !

  31. Leave a Reply

    Claudia
    27 gennaio 2014

    E noi ti amiamo così come sei!!!!!! Poi letue proposte nom ne parliamo.. mamma mia.. danubio.. pizza farcita.. ho una fame!!!! 😀 un baciotto e buon lunedì

  32. Leave a Reply

    Claudia
    27 gennaio 2014

    E noi ti amiamo così come sei!!!!!! Poi letue proposte nom ne parliamo.. mamma mia.. danubio.. pizza farcita.. ho una fame!!!! 😀 un baciotto e buon lunedì

  33. Leave a Reply

    Fr@
    27 gennaio 2014

    Beh sei un'amante delle linee curve.
    Io invece sono un'amante dei tuoi lievitati, quel ripieno mi fa gola!

  34. Leave a Reply

    Any
    27 gennaio 2014

    Resta così, cara Damiana, ci piaci così come sei!!!
    Sia il Danubio sia la pizza sono ottime, come si fa a fermarsi ad una sola fettina?

  35. Leave a Reply

    giovanna bianco
    27 gennaio 2014

    belle le forme arrotondate, sicuramente da preferire a quelle piatte, informe. L'emmental di sopra a neve, lo rende ancora più invitante!!!!Buona giornata.

  36. Leave a Reply

    elly
    27 gennaio 2014

    Tu sei pasticcera dentro e sarà la tua passione per le curve, ma anche le torte salate le rendi golose a prima vista! Io – già lo sai à ho predilezione per i salati… Non aggiungo altro! Anzi aggiungi tu un posto a tavola!

  37. Leave a Reply

    Mila
    27 gennaio 2014

    Mmm molto molto invitante questa tura ricetta!
    Ho appena scovato il tuo blog e mi sono iscritta… Ti aspetto sul mio!

  38. Leave a Reply

    Clara pasticcia
    27 gennaio 2014

    Damiana non completamente rapita dal ripieno e da questa teglia meravigliosamente conturbante!!! Buonissima settimana

  39. Leave a Reply

    Lory B.
    27 gennaio 2014

    Hai dato vita ad una scultura a tutto tondo 🙂 Meravigliosamente invitante e stuzzicante!!!
    Mangiarne poco????? Ma sei matta?!?! ^_^
    Un bacione tesoro!!!!!!!!!!!!

  40. Leave a Reply

    Roberta Morasco
    27 gennaio 2014

    Ciao Damiana!!!
    E mi piaci così amica mia, come mi piacciono i tuoi post e le tue ricette!!!
    Questo Danubio è da svenimento…adesso è quasi mezzogiorno e credimi mi ha fatto venire l'acquetta in bocca dalla fame!!
    Ti abbraccio forte!! buona settimana anche a te!! Roby

  41. Leave a Reply

    Tamtam
    27 gennaio 2014

    Damiana quanti tuoi post mi sono persa…cose bellissime che mi vedo passare sotto il naso e non riesco a commentare, adesso non succederà più, i tuoi post sono troppo belli per non essere commentati, e poi sei una fonte di ispirazione, questa ricetta è quello che piace a me, un abbraccio cara Damiana

  42. Leave a Reply

    pagnottella
    27 gennaio 2014

    Quell'ombellico li, nell'ultima foto…che tira morsi :)))
    Sei bella Lucilla mia, le forme morbide e tonde sono dolci come te, fisica quantistica tesò, le linee smussate rilassano o ciervell 😀
    TVB, ora scappo però che l'acquolina sta pazziando!!!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Torta di mais