crostata morbida con crema,amarene e meringa

La figlia femmina di un papa’.
Esserlo è un privilegio.Ti rende “intoccabile”per chi vuole toccarti con inganno,illusione e false chimere.Ti chiude in un cerchio invalicabile dalle delusioni e da mani sporche.Ti copre con un mantello di tenerezza,che ti copre quando ti senti nuda ed indifesa,che ti riscalda quando il freddo raggiunge anche il cuore.
IO sono la figlia femmina del mio papa’.Lui mi ha reso intoccabile,mi ha chiusa in un cerchio,mi ha coperto col suo mantello…Ancora oggi coi suoi capelli bianchi lo fa,ma la vita spesso è stata più forte di lui…
Mi rifugio e trovo riparo,nonostante le tue braccia stanche…ma io non me ne accorgo.Auguri papa’…

AUGURI A TUTTI I PAPA’,guerrieri fino all’ultimo respiro.
 Crostata morbida con crema,meringa e amarene
Ingredienti:
Per la base
130 g. di fecola di patate
120 g. di zucchero semolato
130 g. di burro morbido
2 uova
buccia grattata di un limone
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
un pizzico di sale
mezza bustina di lievito per dolci
Per la crema
4 tuorli
500 g. di latte intero
25 g. di fecola di patate
25 g. di amido di riso
buccia di un limone
120 g. di zucchero
Per la meringa all’italiana
4 albumi
250 g. di zucchero semolato
100 g. di acqua
1 cucchiaino di succo di limone
Inoltre
200 g. di confettura di amarene
amarene sciroppate q.b
Preparare la crema,mettendo a scaldare il latte con la buccia del limone e metà dello zucchero.In una terrina battere i tuorli con lo zucchero restante e la vaniglia,amalgamarvi anche la fecola setacciata insieme all’amido.Sempre mescolando aggiungere a filo parte del latte caldo filtrato per togliere le bucce del limone.Ora travasare questo composto nella pentola del latte rimanente e rimettere sul fuoco sempre mescolando.Far addensare,riporre in una ciotola e coprire a con pellicola a contatto.Lasciare raffreddare in frigo.Preparare ora la base.Montare il burro morbido con lo zucchero.Unire le due uova una alla volta.Sempre mescolando ora con una spatola,aggiungere la fecola setacciata insieme al lievito e al sale.Versare il composto ottenuto nell’apposito stampo per crostata precedentemente imburrato e infarinato.Cuocere a 170° per circa venti minuti.Far raffreddare e sformare sulla placca del forno,perchè in seguito verrà messa in forno per dorare la meringa.Logicamente non vale per chi ha l’apposito cannello evitando il passaggio sotto al grill.Preparare la meringa.Far sciogliere in una pentolino su fuoco lo zucchero nell’acqua portandolo ad una temperatura di 121°.Nel frattempo iniziare a montare gli albumi insieme al succo di limone.Aggiungere a filo lo zucchero sciolto abbassando la velocità delle fruste.Montare fino a quando la ciotola non sarà ormai fredda,mettere un attimo da parte.Prendere la base di frolla montata,coprire il fondo con la confettura di amarene,resa più fluida facendola scaldare leggermente e con un goccio d’acqua.Stendere sopra la crema pasticcera e infine con ciuffi di meringa montata.Volendo si può usare anche una sac a poche.Ripassare due minuti sotto al grill per dorare la meringa.Impiattare e decorare a piacere con amarene sciroppate.

Il mio guerriero ha apprezzato il dolcino.Ha mugugnato un”mmmhhhh”,mentre gia pensava al bis col suo bicchierino di grappa!Ma sul più bello è arrivata la “madre guerriera”e gli ha tolto il piattino che aveva davanti,il bicchierino con metà della grappa ed ogni speranza di un bis veloce.Ci siamo solo guardati e sospirato….ancora una volta complici.

Buona settimana a tutti,buona festa del papà,auguri a tutti i Giuseppe,Giuseppina,Peppino,Pinuccio e compagnia bella :)…

Comments

  1. Leave a Reply

    speedy70
    22 marzo 2015

    Complimenti Damiana, bellissima e tanto golosa questa crostata!!!!

  2. Leave a Reply

    Simo
    21 marzo 2015

    che belle parole hai scritto amica mia! E che dolce meraviglioso hai preparato….
    Ti abbraccio forte forte

  3. Leave a Reply

    Silvia A.
    20 marzo 2015

    Ecco che io stavolta mi ritrovo al 100% nelle tue parole, perchè il mio papà è un po' come il tuo, quel proteggere con amore che non chiede mai. Possiamo essere più o meno grandi ma questo tipo di affetto sarà sempre lo stesso! e la tua torta è una specie di protezione contro i momenti no, confortevole direi! e l'abbinamento che hai scelto con crema e amarene è uno dei miei preferiti!! un abbraccio :*

  4. Leave a Reply

    Natalia
    18 marzo 2015

    Un post che mi ha commossa!
    Bellissima la tua crostata!
    Un abbraccio.

  5. Leave a Reply

    SimoCuriosa
    18 marzo 2015

    ha ragionissima, cara
    io sono nata dopo due figli maschi non voluta ma STRAVOLUTA..credo che se non fossi venuta mio babbo avrebbe fatto una squadra di calcio.
    Io ho un figlio maschio ma credo che a mio marito manca proprio una femminuccia (oddio anche a me) ..ma oramai mi sa…che non si può rimediare! ahahah
    bellissima e golossissima la tua crostata morbida altro che zeppoleeeeeeeeeee
    e che te lo dico a fà????

  6. Leave a Reply

    elenuccia
    18 marzo 2015

    Che dolce, figlia fortunata ma anche papà fortunato. Mi ha fatto troppa tenerezza l'immagine della mamma guerriera che controlla che il papy non faccia degli stravizi in complicità con la figlia

  7. Leave a Reply

    Monica Zacchia
    18 marzo 2015

    io non ci vengo più da te mi fai sempre commuovere… tocchi tutti i puntini precisi intoccabili di rottermeier.
    vabbè mi riprendo con un pezzo di crostata, una fetta è poca! <3

  8. Leave a Reply

    Dolci a gogo
    18 marzo 2015

    Sono commoventi tesoro le tue parole ed è vero un padre per una figlia femmina è un punto di riferimento forte e concreto e questa torta mamma mia che goduria amica mia!!Baci,Imma

  9. Leave a Reply

    pastaenonsolo.it
    17 marzo 2015

    tuo padre può essere fiero di avere una figlia dolcissima come te. Tantissimi complimenti per il dolce che proverei in questo momento, con molto piacere. Un abbraccio.

  10. Leave a Reply

    Mary
    17 marzo 2015

    Dolcissima dedica Damiana…fortunato il tuo papà ad avere una figlia riconoscente e affettuosa. Non è così scontato al giorno d'oggi…E meravigliosa è la tua crostata, una nuvola di golosità! Un caro abbraccio e buona serata, Mary

  11. Leave a Reply

    SABRINA RABBIA
    17 marzo 2015

    SEI DOLCISSIMA, HAI RAGIONER, I NOSTRI PAPA' SONO COSI'!!!!!!BEL DOLCE, COMPLIMENTI E AUGURI A TUTTI I PAPA'!!!!!BACI SABRY

  12. Leave a Reply

    Cristina D.
    17 marzo 2015

    Se sei una donna forte, volitiva, intensa e appassionata è anche perché hai avuto un padre così. Fantastica questa torta, io pure ne ho fatta una di simile a suo tempo. Bellissima donna…un mega abbraccio !

  13. Leave a Reply

    Donaflor
    17 marzo 2015

    evviva tutti i papà…!
    bellissima dedica al tuo papà speciale come te!
    e questa torta super golosa…? te ne rubo una bella fetta per festeggiare insieme!
    un bacione

  14. Leave a Reply

    Claudia Pane
    17 marzo 2015

    Dolcissima l'introduzione al post, sei molto fortunata 😀
    La torta è altrettanto bella, si presenta bene e sono sicura che è buonissima

  15. Leave a Reply

    m4ry
    17 marzo 2015

    Che dedica d'amore meravigliosa….

    E che meraviglia questa torta…

    Auguri al tuo papà, un abbraccio !

  16. Leave a Reply

    i Pasticci di Terry
    17 marzo 2015

    Dolcissima … parole bellissime, evviva i papà!!! ♥
    Questa torta è proprio succulenta, guarda che foto. Brava Damiana, un abbraccio

  17. Leave a Reply

    Luisa M.
    17 marzo 2015

    Dolcissimo il prologo di questo post!
    Sono sicurissima che tuo padre sia immensamente felice di avere una "figlia femmina" come te.
    Questa crostata sembra davvero ottima! Mi piace!

    Baci, e auguri al tuo papà!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA "Crespelle" con lo stoccafisso