Crostata alla crema,mele e amaretti

Mi e’ bastato sentire il nome di mele, crema e amaretti per mettere in moto la mia incurabile curiosità e allora solo dopo un giorno,avevo comprato gia il necessario per elaborare un dolcino,che sapesse raccogliere questi tre ingredienti e regalasse al mio amico,quel sapore assaggiato pochi giorni prima e che lo aveva così entusiasmato…
E lui, sempre il mio amico, quando a casa ha trovato questa torta, mi ha sorriso per un grazie, mi ha abbracciato per la gioia e dopo il primo boccone,tra il godimento e gli occhi socchiusi, mi ha pure baciata e sussurrato per non strozzarsi con la bocca piena,che era più buona e delicata di quella provata giorni prima a una maratona.
Tranquille,non ho amici da baciare tra una torta ed un boccone, ma un cognato goloso con richieste culinarie sconce,si…Ogni tanto lo accontento ma solo perché ho qualche tubo da riparare e qualche fontana da domare; si il maratoneta è un ottimo idraulico oltre ad essete un amico a cui dare scappellotti quando fa richieste culinarie sconce!
Però stavolta devo ringraziarlo, perché mi ha dato modo di mettere assieme ingredienti che regalano un sapore unico, delicato….quasi raffinato.Credetemi è una crostata di mele deliziosa, avvolgente grazie alla crema, profumata con le le mele annurca e sorprendente per il gusto un pò liquoroso degli amaretti,che non si avverte subito ma stuzzica il palato dopo un po’.
Provatela non ve ne pentirete!

Crostata alla crema,mela e amaretti
Ingredienti:
Per la frolla
400 g. farina 00
100 g. amaretti ridotti in polvere
250 g. di burro
190 g. di zucchero fine
2 uova intere
un pizzico di sale
un cucchiaino di estratto di vaniglia
mezza bustina di lievito per dolci
Per la crema
2 tuorli
1 uovo intero
500 ml di latte intero
150 g. di zucchero
70 g. di farina 00
la scorza di un limone
Ancora per il ripieno
100 g. di amaretti
1 bicchiere di rum
mezzo bicchiere di acqua
2 cucchiai di zucchero
Per la copertura
4 mele(annurche le mie)
2 cucchiai di zucchero di canna
50 g. di burro
tre cucchiai di confettura di fragole
°°°°°°°
Per la crema mettere a scaldare il latte con metà dello zucchero e la scorza di limone.In un’altro tegame mescolare le uova con il restante zucchero e la farina.Unire il latte caldo filtrato dal limone e rimettere sul fuoco fino a far addensare la crema.Versarla in un altro recipiente e coprire con pellicola a contatto.Lasciare raffreddare.Preparare la bagna,facendo sciogliere lo zucchero nell’acqua e fuori dal fuoco aggiungere il rum.Lasciare raffreddare.Per la frolla ridurre in polvere gli amaretti in un mixer.Versare la farina e gli amaretti nella ciotola della planetaria.Unire il sale,il lievito,lo zucchero e la vaniglia.Girare un pò per mescolare le polveri.Aggiungere il burro a pezzetti e con il gancio a foglia,mescolare fino a ridurre in briciole.Aggiungere le uova a far andare pochi istanti il tempo,che si raccolga l’impasto in una sola palla.Raccogliere sul piano di lavoro in un panetto,avvolgere in pellicola e lasciare riposare in frigo.Dopo mezz’ora stendere ad uno spessore di circa mezzo cm e foderare il fondo e i bordi di una tortiera precedentemente imburrata.Forare il fondo con i rebbi di una forchetta,spalmarvi un velo di crema e coprire l’intera superficie con gli amaretti leggermente imbevuti nella bagna al rum.Coprire con la restante crema e le mele tagliate a fette e messe in modo circolare.Spolverare di zucchero di canna e aggiungere il burro in fiocchetti.Decoarare il bordo con la pasta che avanzerà secondo la propria fantasia.Cuocere per  circa un’ora a 170°.Fuori dal forno,far raffreddare un pò,sformare sul piatto di portata e lucidare con la marmellata fatta intiepidire leggermente in un pentolino.Deliziosa tiepida,squisita fredda.

All’idraulico ho dato uno scappellotto prima che iniziasse a mangiare e un altro dopo per farlo smettere…possibile che un tubo da riparare mi costi l’intera torta?
Un abbraccio amiche,vi auguro una settimana dolcissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Damia',il cognato smaltisce le calorie
    con le maratone e per questo propone queste ricette meravigliose!!!io solo a guardarla questa delizia,ho preso 2 kg…ahah tu,realizzi le proposte,in maniera sublime e cca' nun dimagrimm maiiiii….eheheheh spettacolare come sempre,ti sei superata anche questa volta,pasticcera del mio cuor 😀 buona domenica,zuccare'(è proprio il caso di dirlo…) nu vas esagerato ^__^

  2. La tua cucina regala sicuramente pasti "lussuriosi e libidinosi" Damiana mia. Non c'è stata volta che io passando di qua non abbia avuto "Pensieri tinti"| per dirla alla Camilleri!!! Abbraccio dolcezza!!!!

  3. Mamma mia Damiana…la foto di quella fetta e' una meraviglia, una tentazione unica!
    Bello avere un cognato-amico-idraulico da viziare…. sono sicura che ti adora!!!
    🙂

    Un abbraccio e buon fine settimana!
    PAola

  4. E' a dir poco favolosa Damiana!!!
    Se solo ci fosse la possibilità, infilerei la mano nello schermo e te ne ruberei una bella fetta!!
    Complimenti!!
    Un mega abbraccio e buona serata
    Carmen

  5. Damiana cara, beato tuo cognato…e tutta la tua famiglia per la verità!! Questa crostata è godimento allo stato puro, una vera squisitezza!! Quant'è bello passare da te!! Un bacione e buona settimana, Mary

  6. Adoro le mele annurche ma qui le trovo raramente!!! Paradisiaca la torta, un mix di ingredienti invitanti e golosi, la proverò presto per la felicità della famiglia!!!
    Un bacio enorme cara!!!!!|

  7. le ricette di torte alle mele sono diverse e quando te ne trovi una così meravigliosa mente buona, non puoi fare altro che riprometterti di farla al più presto. Tuo cognato sarà felicissimo di fare tutte le riparazioni che tu gli chiederai!!!

  8. posso aggiungermi anch'io alla interminabile lista di cognate che sicuramente ti sarai ritrovata con una torta di mele divina a questo modo?
    perchè se io vado già in brodo di giuggiole con la torta classica di mele, in questo caso tocco il cielo con un dito ^_^
    un bacione, buona settimana

  9. Anch'io avevo un cognato buongustaio che apprezzava tutto quello che cucinavo. Purtroppo non c'è più. Mi manca. Le torte con la crema sono le mie preferite, come la torta della nonna e anche questa con le mele deve essere sublime. Che bontà!

  10. Allora dobbiamo ringraziare tuo cognato per questa ghiottoneria! Mi sembra davvero deliziosa. Pacerebbe tantissimo soprattutto a mio marito. Per ora copio la ricetta e spero di rifarla al più presto.
    Buona settimana.
    alice

  11. Ecco io lo volevo un cognato così e benchè io voglia prenderlo per la gola mi ritrovo un criticone saccente….. 🙁 uff….. ma prima o poi lo converto 😀 !
    magari proverò con questa tua magnifica torta di mele che effettivamente già solo a guardarla fa l'occhiolino,com'è succulenta 😛 !
    buona settimana cara Damiana <3
    Z&C

  12. Questo idraulico è mooooolto fortunato ad avere una cognata così, che gli da un sacco di scappellotti ma gli prepara anche delizie del genere. Anche io sono un'amante delle mele con gli amaretti e appena ho visto questa crostata mi è venuta la bava alla bocca. Se hai bisogno per qualche lavoretto da elettricista fai un fischio, arrivo subito

  13. Un dolce classico, gustoso e raffinato in una versione molto delicata dagli accostamenti deliziosamente accattivanti! A parte, la tua straordinaria simpatia che rende ancora più speciale ogni proposta. 🙂
    Un abbraccio grande e felice settimana!