Tarallo ‘nzogna e pepe(sugna e pepe)

Il tarallo”nzogna e pepe”è un biscotto tipico di Napoli!Uno street food unico,per la sua friabilità,dal gusto intenso di pepe e mandorle;da gustare beatamente ai vari chioschetti,sul lungomare di  Mergellina;tra una birra gelata,quattro chiacchiere ed una vista sul Vesuvio commovente.E se li gusti ancora caldi,allora davvero bisogna munirsi di fazzoletto:le lacrime scivoleranno senza impedimenti.Si,è una pura goduria,a cui è impossibile resistere e se resisti,sei da pigliare a botte 

(altro…)

Rustico dolce napoletano

PicsArt_04-04-07.47.47

Oggi,una preparazione che fa parte della tradizione partenopea:il rustico dolce napoletano.E’ sia dolce che salato,perchè il guscio che accoglie il ripieno,è una classica frolla,quindi dolce.Un piacevole contrasto che fa di questo classico,una bontà unica,che saprà sorprendere anche i palati più diffidenti.Di solito viene preparato in tante monoporzioni,negli appositi stampini ovali e trova posto sia in pasticceria che in rosticceria;infatti a qualcuno piace farci colazione,magari sorseggiando poi, anche “nà tazzulell e cafè”.A me sinceramente piace accompagnarlo ad un vinello bianco,ghiacciato e gentile.Insomma è il suo connubio di sapori così contrastanti,a renderlo adatto a qualsiasi circostanza e gusto.Troppo semplice da preparare in casa,regalerà infinita soddisfazione,ve lo garantisco.

(altro…)

Castagnole con zucca e amaretto

dolci fritti, SFIZI | 4 febbraio 2016 | By

PicsArt_01-20-10.24.50

Se davvero mi sento libera in questo mio angolo dolce e profumato,allora sarò libera nel postarvi l’ultima ricetta di castagnole provate e lo farò senza giustificazioni.Tante ricette,troppe forse, di questi fritti carnevaleschi;ma “il buono”non è mai abbastanza,non è mai troppo.Anzi ne farei una gran riserva,ne prenderei a “vagonate” da cose e persone,se solo potessi.Per farci un bagno quando ancora mi stupisco dinanzi alla superficialità dei legami.

E da queste castagnole,ne ho tratto solo bocconi di bontà,condivisi con chi sa,che attraverso il cibo si dicono le più belle parole d’amore…Potevo non farvele assaggiare e ringraziarvi,una ad una per tutto l’affetto e la stima che sento?Certo che no!Più probabile che mi lanci da un aereo con un paracadute difettoso ,che lasciarvi a bocca asciutta… e vi assicuro che dovrebbero solo darmi una botta in testa o sedarmi a schioppettate nel didietro!

(altro…)

Corona di pane con “friarielli e ciccioli”

PicsArt_01-08-04.33.39

Ieri toglievo lucine e stelle dorate,oggi penso già a frittelle,graffe,bomboloni,lasagne e tutto ciò che attende il Carnevale.Pensavo a piattini leggeri,minestrine annacquate,verdure bollite e pollo sconsolato,per una disintossicazione del corpo,sperando anche a quella dell’anima…Ma mi son caduti addosso,all’improvviso e senza preavviso,giorni fatti di maschere e coriandoli,vetrine ricolme di chiacchiere e castagnole e profumi di fritti e zucchero a velo.Non è stata colpa mia,è stata colpa del tempo,che cerco di frenare e calmare,ma lui ribelle scappa via,a volte senza neanche voltarsi e accorgersi o preoccuparsi del mio fiatone…Non capirebbe le mie spiegazione ed io dinanzi a tanta indifferenza,non faccio altro che dedicarmi a ciò che più mi piace:mettere le mani in pasta e creare la mia corona di pane.Bella,bellissima e tanto saporita.Con lei dico in coro un bel “Vaffa” liberatorio.Quello, garantisco,lo capiscono davvero tutti,tempo compreso! 😛

(altro…)

Noci al miele…e il suo profumo!

SFIZI | 16 novembre 2012 | By

Come un segugio,ne seguo le tracce,lo annuso fino a rimanere quasi senza fiato,per poi rincorrerlo in ogni dove “lui”ci sia.Lo avverto nell’aria,quando scende la sera,magari mentre stendo il bucato o percorro il viale di casa.Sembra che il cielo,con i suoi colori,le sue foschie,le sue nebbie o la terra coi suoi odori,con la sua rugiada,i suoi tappetti di muschio,lo nascondano in un caldo abbraccio,per lasciarlo poi libero,quando ormai è il suo tempo!
E il suo tempo è ormai alle porte,ecco perchè lo respiro in ogni cosa.Amo il Natale,con i suoi luccichii e i suoi silenzi!Luccichii che abbagliano gli occhi,ma  li riempiono dei buoni e sani sentimenti che rappresenta.Amo addobbare il mio albero,come riporre il bambin Gesù nella sua calda culla…amo il Natale con il suo sacro e profano.
Ingredienti:
100 g. di noci sgusciate(anche pecan)
un cucchiaio di miele
un cucchiaio di olio di semi
un  cucchiaio di acqua
100 g. di zucchero
un cucchiaino di zenzero in polvere
un cucchiaino di sale
************
Infornare le noci per 10 minuti a 160°.Portare ad ebollizione il miele,l’acqua e l’olio,abbassare il fuoco,unire le noci tostate e mescolare per due tre minuti.Passarle ancora calde in un miscuglio di zucchero,zenzero e sale.Fare raffreddare.
Non so se chiamarla ricetta,viene dritta dritta da una rivista di cucina moderna,vecchia di non so quanti anni,ma vi assicuro che sono deliziose,sanno di feste,di risa ,buona compagnia e tante bollicine…
Uno sfizio pericoloso,da non lasciare incustodito e da tenere, rigorosamente lontano dalla portata degli ingordi.Sono una tentazione fortissima,fermarsi sarà difficile,perciò declino ogni responsabilità!

Un bacione e buon fine settimana a tutti,soprattutto a chi in questi giorni ha vissuto i disagi di questo clima spietato,ma non più colpevole dell’incuria dell’uomo e di chi ci governa.

E con questa ricetta sono felice di partecipare al  nuovo contest,tutto natalizio di Imma di Dolci a go go

Abbracci di pane e bontà

 

 

 

 

 

Torno in punta di piedi e con un pò di timore….,mi dispiace essere scomparsa nel nulla!Questo periodo spero sia agli sgoccioli,sarà un’estate da ricordare,ma non vi voglio annoiare con le mie disavventure,ultimamente sembrano essere infinite…Ma vi rassicuro sono ancora “”VIVA””,anche il pc…un pò di acciacchi… ma funzionanti!!Ora finalmente mi godrò un pò di vacanza,un pò di mare sarà la mia panacea..non c’è medicina migliore per me!!Entro in acqua  e tutto mi sorride,il sole è più luminoso,il cielo ancora più azzurro nessuna nuvola all’orizzonte può rendermi triste!tutto si dissolve,ansie,preoccupazioni lasciano il posto alla calma,alla serenità…….mi conoscete, basta poco per rendermi felice,anche un paesaggio,un tramonto possono lasciarmi senza fiato!
E’ vero, mi conoscete abbastanza,quindi capirete il mio dispiacere!!!Non essere riuscita a dare delle spiegazioni mi ha fatto stare in ansia,non poter commentare i vostri post è stata una tortura…ma prometto che a settembre faro scintille!!Per un pò non ci sarò,mi mancherete e per questo vi stringo forte forte amiche mie!!Vi sentite soffocare???Beh è solo il mio affetto!!!
 
 
 Abbracci di pane e bontà
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Null’altro che rotoli di pane ripieni di parmigiana .
Un pò di frescura ci ha riavvicinate ai fornelli e così mi sono deliziata a pasticciare..e poi libero sfogo alla fantasia.Un pò di parmigiana avanzata ha subito arricchito questo soffice impasto!

 

 
E  poi che ne dite di papparci anche dei bei rotoloni ricchi di salumi e ricotta???Ma si!!! l’aria è più freschetta,sarà piacevole..e facciamolo sto’ sacrificio…io sarò la prima ….mi immolerò per voi!!
 
 
 
 Tutto semplice..siete delle super cuoche quindi fate il vostro impasto di pane preferito e arricchitelo come più vi piace..niente ricette siete delle grandi  e farete dei capolavori di bontà..ne sono certa!!
 
Ancora un minutino e vi lascio in pace!!
Sono la seconda estratta del contest  Dolci freschezze d’estate di Maria Luisa del blog  In cucina da Malù e non vi  dico che gioia..tornare dopo tanti giorni e trovare questa sorpresa.Ancora un grazie di cuore e come direbbe “”qualcuna….”.un abbraccio circolare”””!!

A presto!

 

 

 
CONSIGLIA Latte di avena