Ciabatte con farina integrale e lievito madre

Mi fa stare bene.Annusare la farina,palparla e guardarla,mentre gia la vedo trasformata in caldo e profumatissimo pane.Mi fa stare bene.Tirare fuori il mio asse di legno,innevarlo e accarezzarlo,lasciando le impronta di dita,spesso frettolose e gelide.Mi fa stare bene.Sfornare e respirare il tepore che invade la cucina ,mentre la calma cede il passo all’impazienza di assaggiare.E sono stata benissimo nell’impastare queste ciabatte;lavoravo pregustando ciò che sarebbe accaduto:favolosi pani fragranti da farcire con i più svariati ingredienti.Che v’aggia di;beo di spicciole emozioni.

(altro…)

Corona semi-integrale con patate,pancetta e asiago

13343149_1114393635291180_3042204074489666018_n

Una corona salata di semplice pane semi-integrale,resa ancora più bella dalle treccine che si appoggiano sul morbido impasto e che diventa super golosa grazie al ripieno che più ci soddisfa o che incontra l’esigenza di riciclare ciò che è avanzato.Infatti,nel mio caso,ho adoperato patate e pancetta ripassate in padella,della sera precedente.Come al solito cucino per un esercito,dimenticando che spesso i ragazzi e senza avvertire rimangono fuori per cena.Quindi,siccome me ne erano avanzate un bel pò e poichè alla sera avevo impastato il pane per il giorno dopo,ho preparato questo rustico,dandogli la sua forma particolare e tanto accattivante.Vi garantisco,che vi farà un figurone in previsione di una serata tra amici;bellissimo da presentare e squisito da gustare!

(altro…)

Bocconcini di pane con semola e crusca

IMG_20151021_140043~2

Ormai si sa,mi diverto con i lievitati.Con loro posso farlo,posso giocarci senza avvertire la stanchezza.Posso maneggiarli,accarezzarli,schiaffeggiarli e perfino parlarci,senza badare troppo alle parole,buttate lì a seconda dell’umore.Spesso gli dico anche qualche parolaccia,quando li vedo pigri e insolenti,li esorto a modo mio,a darsi una mossa,perchè la cena non aspetta i loro comodi.Eppure ogni impasto, ha la sua anima che palpita in ogni bollicina che sale su,in superficie e si lascia ammirare da questi occhi,che ancora e ancora,ancora,l’ aspetta in un ‘esplosione che mai avviene.Lo maltratto a modo mio…Ma lui mi riconosce,riconosce queste mani che in ogni movimento gli parlano d’amore!Un amore infinito che profuma del suo odore tipico,unico e antico:il profumo del pane…Se un giorno riusciranno a riprodurlo in laboratorio,sarà  “pour femme”;perchè solo le donne sanno essere uniche e accoglienti,quanto un pezzo di pane!

(altro…)

Spighe di pane di segale

PicsArt_11-10-04.39.51

Queste spighe,da tempo hanno catturato la mia attenzione e come mi sono tornate in mente,belle più che mai e forse ancor di più,mi sono avvicinata a loro con non poco timore;ma dopo averle studiate un pochino,gli ho dedicato il giusto spazio  e tempo.Alla fine si sono rivelate semplici con la loro sorprendente bontà e quando si sono presentate alla vista dei”soliti”commensali hanno strappato gradimento e curiosità…Non mi abituerò mai a tutto ciò,ogni volta ne provo godimento… alla fine per chi cucina,l’apice del piacere si raggiunge  nell’approvazione quasi”solenne”di chi mangia!Poi vabbè,io scalo vette e cime e cucuzzuli quando io stessa trovo la”perfezione”!

(altro…)

Pizza di scarole…immancabilmente!

PicsArt_11-22-11.03.54

Succede che ti avvii in cucina,come trasportata dalla voglia di rifare ciò che il cuore suggerisce,senza pensare a foto,set carini,nuovi esperimenti,ma solo dalla voglia che ha il cuore di muovere le mani in ciò che amiamo da una vita e che da sempre ci rende libere e serene.Mi sento così quando annuso la farina,la verso in una ciotola e aggiungo passione,amore e mille ricordi di una bimba che sentiva i profumi,ammirava la mamma mentre cucinava e respirava a pieni polmoni,la gioia che essa ci metteva…Era attraverso il suo amore,la sua dedizione che mi sentivo libera,grata ed oggi sono quegli stessi ricordi a farmi vivere una vita fatta di “sentire”.A volte mi spaventa questo troppo”avvertire”,ne rimango sconvolta io per prima…poi mi calmo e mi dico,che mi piaccio così:passionale,estrema,veemente,con poche vie di mezzo.E’con tutto ciò che sono capace di apprezzare ciò che mi circonda,di non dare nulla per scontato e che ogni giorno è un dono del signore…Ed io inneggio a questa vita,anche attraverso la cucina.Essa è messaggera d’amore ed io ve lo dico mentre,libera,impasto una pizza di scarole…

(altro…)

Pan di zucca con semola e mix di semi

 

PicsArt_11-08-04.25.57

Come se fossi posseduta da un’esaltazione,a tratti travolgente e a momenti più mite ma ugualmente coinvolgente,mi lascio ammaliare da tutto ciò che lievita e profuma di pane.Allora mi chiudo in cucina,tiro fuori il mio barattolino di vetro,ne tolgo il coperchio,annuso il mio lievito e decido a seconda del suo odore se usarlo all’istante o dargli una rinfrescatina,fatta di farina,acqua e qualche carezza.Inutile,lui vi cede ogni volta come in un rito magico che soddisfa lui e me.Siamo una bella coppia,lo avverto ancor prima di cominciare,per poi esultare a fine lavoro,ammirando il bel risultato…Allora gli apro la porta del frigo,lo guardo con occhi seducenti e gli strizzo l’occhio…ci intenderemo ancora meglio la prossima volta.E il risultato con questo pan di zucca,è stato così entusiasmante che oltre alla strizzatina d’occhio,gli ho lanciato pure un bacio.Lo meritava per queste pagnotte,tonde,cicciose,piene di curve,bozzi,anfratti e segreti.Sono state una scoperta così bella che non vedo l’ora di rifarle.Si “bella”,questo è l’aggettivo giusto per descrivere la stretta di mano con  queste meraviglie

(altro…)

CONSIGLIA Ciambella con sorpresa