Torta o crostata con ciliegie e ricotta

E’ stato tutto perfetto!Strano come a volte,gli ingredienti sembrano mettersi in mostra,in fila come soldatini diligenti,con un ordine pieno di promesse.Affiancati lì sul ripiano in basso nel frigo,si protendevano,le tonde e succose ciliegie,colte forse un pò tardi;la ricotta candida e soffice, elogiata con non poco zelo dal salumiere chiacchierone,;il resto di una pasta frolla al limone,avanzata da una torta troppo piccina e in ultimo un ingrediente speciale:la voglia matta di annusare il  profumo di dolce!E’ stato tutto perfetto,anche il finale  🙂

(altro…)

Sbriciolata con crema al limone

L’ho vista da Simona,nel suo bellissimo blog,sempre ricco di piatti prelibati,ma che lei rende alla portata di tutti,col suo modo super dettagliato di spiegarli,descriverli con tanta minuziosità.Rende davvero difficile rimanere incollati alla propria sedia,senza farsi trasportare in cucina,tanto c’è lei a guidarci per un successo garantito.La freschezza e la semplicità di questo dolce,mi ha colpito dal primo sguardo che gli ho lanciato.Saranno state le note forti e fresche sprigionatesi dai miei limoni appena colti,sarà stata la foto super accattivante,sarà che amo follemente i dolci limonosi,fatto sta che è stato un attimo,ritrovarmi con la ciotola e le uova davanti,mentre spremevo limoni dopo averne raschiato la buccia…mamma mia che profumo,mi sembrava di essere a Sorrento col mio cappellino di paglia,mentre ammiravo la mia amata costiera.E ci è voluto un attimo,quell’attimo tra lingua e palato a farmi vedere persino i faraglioni!Grazie Simona,ho eseguito tutto alla lettera,tranne qualche piccolissima aggiunta!

(altro…)

Ciambella con marmellata all’arancia nell’impasto

Una torta morbida,umida,profumatissima!La marmellata nell’impasto,dona una consistenza quasi fondente, che ve la farà amare al primo morso,al secondo morso penserete già a quando rifarla,al terzo sarete alla ricerca di un posto dove nasconderla!Ok,forse voi non sarete così ingorde e generosamente,starete sulla soglia della porta con la torta in mano,aspettando marito,figli,il cane e pure i vicini.Io NO!Certo non l’ho nascosta,ma stavolta me la son goduta prima di vedermela sparire da sotto agli occhi e non dico di aver lasciato poche briciole,ma ci è mancato poco.Voi non siate avare,vi garantisco che è semplicissima e la rifarete più volte,accontentando voi,i vostri cari e pure i vicini…sempre che non siano “strambi”come i miei!

Print Recipe
ciambella con marmellata all'arancia nell'impasto
Morbida,umida,fondente,questa ciambella con la marmellata nell'impasto,oltre ad essere facile,è davvero deliziosa
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
per finire
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
per finire
Istruzioni
  1. Montate il burro morbido con lo zucchero,fino ad avere un composto chiaro e spumoso.Aggiungete la scorza dell'arancia,il pizzico di sale,le uova uno alla volta,la marmellata,le farine setacciate col lievito alternate al latte.Mescolate bene fino ad avere un impasto amalgamato e cremoso. Versate in uno stampo precedentemente imburrato ed infarinato e cuocete in forno caldo a 180° per circa 45 minuti,fate la prova stecchino che deve essere asciutto. Sfornate,sformate e fate raffreddare su una gratella.Con un pennello lucidatela con altra marmellata leggermente calda e decorate con granella di zucchero.Trasferite su un piatto da portata e servite
Recipe Notes

Per questa dose,ho usato uno stampo a ciambella da 24 cm di diametro

La mia marmellata era alle arance amare e curcuma,ma tranquillamente usate quella alle sole  arance più facile da reperire,sarà ottima uguale

fate sempre la prova stecchino,essendo umida può trarre in inganno

si conserva ben coperta anche tre quattro giorni

per lucidare la superficie usate la marmellata leggermente calda,si stenderà meglio e impregnerà ulteriormente il dolce

E poi non è carina da portare alla mamma insieme ad un bacio e due abbracci?Poi magari ci aggiungiamo una piccola azalea,e tra un fiore e qualche briciola,le diremo ancora il nostro bene.Buona festa della mamma amiche care a voi che lo siete,a chi lo diventerà,a chi è mamma nel cuore e …chi donna non lo è?Alla prossima delizia 🙂

Sbriciolata con composta di melagrana e ricotta

Quando ho voglia di fare un dolce,ma la pazienza mi impedisce di pensare a preparazioni lunghe ed elaborate,allora ecco che la sbriciolata o una semplice crostata mi vengono in soccorso.Due certezze,che mi garantiscono sempre un risultato soddisfacente,goloso per il mio palato.Sono quelle torte semplici,con pochi fronzoli ad incontrare il mio gusto,poi adoro la pasta frolla e con qualche variante negli ingredienti,regala sapori nuovi e affatto scontati.Questa volta avevo dei bei melograni da utilizzare,e stanca delle tante spremute,ho pensato di farci una composta,bella,rossa,corposa,ottima,per arricchire una bella sbriciolata.Quindi sbriciola di qua,sbriciola di la,ho aggiunto anche la ricotta,che con la pasta frolla,ci sta sempre bene.E’ venuta fuori una tortina,che credetemi,ha “sbriciolato”in un morso ogni mio dubbio ;)!Ahimè però,qui la pazienza è necessaria;armatevi di musica soft,grembiule e stivali di gomma(tipo pescatore),un’amica dalle confessioni piccanti e date il via allo “sgranamento” dei melograni!

(altro…)

Crostata ai due colori e sapori

Il contrasto tra il bianco ed il nero,ha sempre il suo fascino.Cattura l’attenzione,in cerca di farsi notare,attraverso quel suo delineare dei confini.Confini invalicabili,netti negli oggetti,ma non in cucina,dove il sapore,il gusto,li amalgama in un’unica armonia.Questa è la “crostata dei confini”:Il bianco di una frolla alla vaniglia,si distacca da quella scura al cioccolato,la confettura chiara della pera,prende le distanze da quella rossa e accesa della fragola.Due sapori,due colori,ma che in bocca hanno abbattuto ogni barriera,per fondersi e regalare piacere.

A volte si è così diversi,eppure insieme si crea qualcosa di meraviglioso,di unico.Da soli,si rimane per sempre,unicamente se stessi…

(altro…)

Sbriciolata con fichi,marmellata e crema di yogurt

Dalla ciotola allo stampo,la sbriciolata si realizza in pochi gesti.Anche mattarello e spianatoia sono esonerati dal lavoro,basta un pizzico di voglia,dei buoni ingredienti e la solita fantasia.Si,la fantasia…quanta ne abbiamo noi donne;la srotoliamo a nostro piacimento a secondo del momento.Siamo malinconiche?In un sospiro ci rivediamo piccine coi boccoli biondi ai piedi del letto della mamma,aspettando un cenno per saltar su e marinare la scuola.Siamo in difficoltà mentre diciamo una bugia?Ci aggiustiamo i capelli,pensando alle parole giuste da dire,anche se siamo rosse come un peperone e dalla borsa tiriamo  fuori il cellulare,fingendo la solita chiamata del marito.Siamo romantiche?Musica in sottofondo e abbracci strappalacrime con l’ipotetico lui,mentre va via sulla sua auto sportiva,lanciandoci l’ultimo bacio.Siamo sexy?Ecco,qui siamo capaci davvero di tutto…Richard Gere,coi suoi pantaloni avvitati e quella giacca buttata strafottente sulla spalla,arrossirebbe per tutte le volte,che ha dovuto lenire le nostre smanie.Peccato poi,aprire gli occhi,e ritrovarsi muso a muso con la tua Kira che ti sbadiglia in faccia senza riguardo.Noi donne,siamo irraggiungibili… la fantasia sa portarci molto lontano.

Ma ero in casa,mentre sbriciolavo la frolla e pensavo fossero i capelli del mio Richard.Alla fine,questa sbriciolata si è sentita talmente desiderata,che ha rilasciato un profumo molto intenso,come preludio a ciò che sarebbe stato!

(altro…)

CONSIGLIA Cenando sotto un Cielo Diverso evento benefico