IMG_20151021_140555~2

Bocconcini di pane con semola e crusca

IMG_20151021_140043~2

Ormai si sa,mi diverto con i lievitati.Con loro posso farlo,posso giocarci senza avvertire la stanchezza.Posso maneggiarli,accarezzarli,schiaffeggiarli e perfino parlarci,senza badare troppo alle parole,buttate lì a seconda dell’umore.Spesso gli dico anche qualche parolaccia,quando li vedo pigri e insolenti,li esorto a modo mio,a darsi una mossa,perchè la cena non aspetta i loro comodi.Eppure ogni impasto, ha la sua anima che palpita in ogni bollicina che sale su,in superficie e si lascia ammirare da questi occhi,che ancora e ancora,ancora,l’ aspetta in un ‘esplosione che mai avviene.Lo maltratto a modo mio…Ma lui mi riconosce,riconosce queste mani che in ogni movimento gli parlano d’amore!Un amore infinito che profuma del suo odore tipico,unico e antico:il profumo del pane…Se un giorno riusciranno a riprodurlo in laboratorio,sarà  “pour femme”;perchè solo le donne sanno essere uniche e accoglienti,quanto un pezzo di pane!

Bocconcini di pane con semola e crusca

IMG_20151021_140136~2

Bocconcini di pane con semola e crusca
Piccoli e accoglienti bocconcini di pane,rinvigoriti e resi più gustosi dalla crusca sia all'interno che in superficie
Write a review
Print
Ingredients
  1. 300 g. di farina 0
  2. 300 g. di semola rimacinata
  3. 75 g. di crusca integrale macinata
  4. 100 g. di lievito madre rinfrescato la sera prima
  5. 400 g. di acqua circa
  6. 1 cucchiaio di miele
  7. 12 g di sale
  8. fiocchi di crusca q.b
Instructions
  1. Sciogliere il lievito nell'acqua insieme al miele
  2. Aggiungere le farine insieme alla crusca macinata ed iniziare a mescolare
  3. Sempre impastando unire il sale e per ultimo l'olio
  4. Impastare bene per una decina di minuti.Arrotondare stringendo sempre sotto
  5. Mettere a lievitare in una ciotola unta d'olio,coprire con canovaccio e lasciare lievitare fino al raddoppio
  6. Riprendere l'impasto e rovesciarlo sulla spianatoia.Premere leggermente dando la forma di un rettangolo o quadrato
  7. Con la stecca ritagliare tanti quadrati e rimettere a lievitare sulla leccarda del forno
  8. Spennellare leggermente con acqua e spolverare la superficie con i fiocchi di crusca
  9. Infornare a 200° i primi dieci minuti,proseguire per altri 10 a 180°
  10. Sfornare e lasciare intiepidire
Notes
  1. Il lievito madre potrà essere sostituito da 15 g lievito di birra,naturalmente i tempi di lievitazione saranno più brevi o comunque da tenere d'occhio.Col lievito madre i tempi sono sicuramente più gestibili,si può pensare anche ad un riposo in frigo,magari seguendo le proprie esigenze
  2. Al posto della classica crusca,possono essere usati i famosi corn flakes o bastoncini alla crusca e macinati finemente,magari quando avanzano e per evitare sprechi
  3. Le pezzature dipenderanno dai vostri gusti,a me piacciono piccoli e quindi ogni quadrato pesava circa 50 g
  4. Sono dei bocconcini morbidi e vi assicuro che la farcia dipenderà solo dalla vostra gola,si prestano a qualsiasi ingrediente,verdure,salumi,formaggi e naturalmente anche creme dolci o confetture per una golosa merenda...Unica nota:sappiate fermarvi al terzo bocconcino
Dolci Delizie di Casa http://www.dolcideliziedicasa.ifood.it/
Questi bocconcini di pane,ormai a casa,sono di”casa”.Sono semplici,non richiedono formature speciali,millemila pieghe,riposi,capovolgimenti,tripli salti mortali.No,basta stendere l’impasto e ritagliarlo in quadrotti,che si trasformeranno in golosi bocconcini,da farcire a seconda del momento e dei gusti.Io,ad esempio,avevo una bella verza sbollentata e ripassata in padella con olio e peperoncino,quindi è stato semplice,infilarla nei paninetti appena sfornati e farci merenda.Si,avete capito bene,merenda…d’altronde non è colpa mia,se al posto del classico tè e biscotti,avevo dei bocconcini caldi e fumanti da gustare! 😀 

IMG_20151021_140547

Alla prossima delizia amici miei…vi prometto,niente lievitato,ma un bel dolcino!

IMG_20151021_140332~2

Comments

  1. Leave a Reply

    Valentina
    7 marzo 2016

    Uniche e accoglienti come un pezzo di pane.. mi piace, si si.. e mi ci ritrovo proprio!! Siamo uniche, Dami bella, puoi dirlo forte!!! ^_^ Questi bocconcini sono deliziosi, posso (purtroppo solo) immaginare la bontà, mi sa proprio che uno tira l’altro! Con i lievitati ti diverti, ci conquisti e ti riescono perfettamente bene! Traspare tutto l’amore e la passione che ci metti <3 Bravissima tesorina, un abbraccio grande grande e auguri per domani Donna speciale :**

  2. Leave a Reply

    Natalia
    6 marzo 2016

    Mi hai fatto ridere! Ma lo sai che anche io ci chiacchiero con i miei lievitati??? A dire il vero anche con le piante!!! Hi HI!
    Comunque davvero ottimi questi bocconcini.
    Bacioni cara e buona domenica.

    • Leave a Reply

      Damiana Casillo
      6 marzo 2016

      Anche con le piante si! ???il fatto e’ che quando le annaffio, sembra che sospirino. Vabbuo’ so matta! Ciao cara, buona domenica

  3. Leave a Reply

    Imma
    5 marzo 2016

    Non potrei vivere senza il pane in tutti i suoi formati nessuna eccezione… per me il pane è casa e profumo, pace e bontà insomma sono pazza di questi bocconcini favolosi se li avessi qui davanti non saprei resistere!!Un abbraccio forteeeeeeeee,Imma

  4. Leave a Reply

    Laura e Sara Pancettabistrot
    4 marzo 2016

    Dami ora sappiamo chi chiamare quando i nostri lievitati battono la fiacca, siamo sicure che con le tue dolci paroline si rimetteranno subito in riga^^
    Questi bocconcini potremmo riempirli con qualunque cosa, sarebbero carinissimi da servire per un aperitivo 🙂 Ti abbracciamo tesoro, buon weekend <3

  5. Leave a Reply

    Roberta
    4 marzo 2016

    Già con le parole bocconcini caldi e fumanti mi hai conquistata! W i lievitati

  6. Leave a Reply

    Mile
    4 marzo 2016

    Vengo da te e mi rifaccio gli occhi, anche, con i lievitati. E al “prendi un impasto e trattalo male e …vedrai ti sputerà in un occhio” sono schiattata a ridere in una sonora risata!

    • Leave a Reply

      Damiana Casillo
      4 marzo 2016

      Eccerto,pure un impasto,ha la sua dignita!Bacio stella,passa un bel fine settimana e dammi un bacio appassionato a Lorenzo!

  7. Leave a Reply

    Mila
    4 marzo 2016

    Sarà anche solo pane, ma come resistere? Poi bocconcini, vale a dire che uno tira l’altro e non ti accorgi neanche di averli fini!!!!
    Qui c’è un raggio di sole (fuori e dentro di me che forse è quello più importante visti i tanti giorni di fossa che ho passato ultimamente!!) e con questo ti auguro un fantastico week end

    • Leave a Reply

      Damiana Casillo
      4 marzo 2016

      Anche qui oggi c’e’un bellissimo sole… Ci aiutera’ vedrai, il sole e’ una delle medicine piu’ potenti! ???

  8. Leave a Reply

    Melania
    3 marzo 2016

    Ahah sorrido sai! Esco da tre settimane dove non ho fatto altro che impastare. Che pace e che armonia c’è in quei gesti semplici. La magia di qualcosa che ancora non è, che prende forma lentamente. È ora di cena e questi bocconcini sono perfetti.

  9. Leave a Reply

    m4ry
    3 marzo 2016

    Tu sei una tentazione, te l’ho gia detto…non ti dico che reazione mi hanno provocato questi meravigliosi bocconcini di pane…AIUTATEMI ! Ora mi mangerei lo schermo ! Ti abbraccio Damiana bella :*

  10. Leave a Reply

    Vale
    3 marzo 2016

    che buoni, semplici eppure così stuzzicanti! Brava ! Buona giornata 🙂

  11. Leave a Reply

    Claudia
    3 marzo 2016

    Ma sono un vero spettacolo!!!! assomigliano al pane “zoccoletti” che ho fatto ieri.. ma il mio è senza crusca.. dovrò provare.. un bacione

  12. Leave a Reply

    Fr@
    3 marzo 2016

    Bocconcini uno tira l’altro, difficile resistere…

  13. Leave a Reply

    Natascia
    3 marzo 2016

    Piccoli e innocenti! Buoni farciti con la verza e una bella fetta di formaggio che fonde! Ma quanto sono buoni i panini caldi appena sfornati?
    Non si può fare merenda sempre col tè e i biscotti. Bisogna cambiare ogni tanto!

  14. Leave a Reply

    laura flore
    2 marzo 2016

    Che meraviglia Damiana, questi bocconcini sono incantevoli e molto golosi, li voglio anch’io…ma perché li maltratti? Sono cosi teneri… Li adoro e tu sei bravissima tesorino!!!
    Un caro abbraccio e felice serata!
    Laura<3<3<3

  15. Leave a Reply

    saltandoinpadella
    2 marzo 2016

    Il thè coi biscotti lo lascio a qualcun altro, io mi prendo due panini e me li pappo con la nutella. E magari anche tre 🙂 sono mesi che ho della crusca da usare e tutte le volte mi dimentico di tirarla fuori dalla dispensa. Sembra impossibile. Ma ora sto cominciando a pensare che si sia nasconda per poter andare a finire dentro queste deliziose pagnottine.
    Se mettono in commercio l'”o de pain” io vado subito a comprarlo. Nessuno resiste al profumo del pane!!!

    • Leave a Reply

      Damiana Casillo
      2 marzo 2016

      Ecco, bravissima! Ti ronzeranno tutti intorno come mosconi, mi raccomando scegli i piu’ belli. Allora sta crusca la usiamo?

  16. Leave a Reply

    Andreea
    2 marzo 2016

    Che spiritosa che sei quando parli dei lievitati, ma con o senza troppe parole, comunque ti vengono una meraviglia !

  17. Leave a Reply

    ipasticciditerry
    2 marzo 2016

    E si, perchè i dolcini fanno meno ingrassare dei lievitati! Come si fa a dire di no ad un bocconcino caldo, appena sfornato? Buona la verza ripassata … io ci avrei aggiunto anche una fetta di salame oppure una di formaggio. Sai con il calore del pane e della verza che delizia? Una dolce delizia di casa … L’hai chiamato proprio giusto il tuo blog, lo sai? ♥

  18. Leave a Reply

    scamorza bianca
    2 marzo 2016

    Ma che cosa meravigliosa hai detto sulle donne!!!!! E che cosa meravigliosa fare merenda con panini e verze, prossima volta se mi chiami io porto il vino…

  19. Leave a Reply

    Ketty Valenti
    2 marzo 2016

    Eh sì che si nota che siete sulla stessa lunghezza d’onda vi capite, siete in sintonia e il risultato parla sempre da solo, tu prepara che io studio…e mangio ?!
    Che belle le parole che hai scritto in chiusura,, cosa c’è di più buono, sacro ed inimitabile del profumo del pane ? ….solo una Donna!

  20. Leave a Reply

    Simo
    2 marzo 2016

    vedi….sei troppo brava…ma anche lui lo è: tu lo maltratti…e lui guarda cosa ti combina!!!!!
    Ma che spettacolo di pane amica mia, corro lì con un bel salamone ( il solito, ahahahaha)!

    • Leave a Reply

      Damiana Casillo
      2 marzo 2016

      Prendi un impasto trattalo male e… Vedrai ti sputera’ in un occhio! Per dire vedi, che le mie alla fine son carezze! ???ti aspetto

  21. Leave a Reply

    emanuela
    2 marzo 2016

    Aaaahhhh….pure tu dici le parolacce ai lievitati? Io di solito al panettone Emoticon smile
    Sono carini carini questi bocconcini, delle vere chicche!
    Un abbraccio, ciao

  1. Pane di semola con crusca a lievitazione naturale - […] ricetta è una mia libera interpretazione di questi bocconcini di Damiana, la food blogger più spumeggiante e passionale del web.…

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Spaghetti glutenfree con speck e mirtilli